Calciomercato Milan, bivio Kessié: la Premier League chiama

Calciomercato Milan
Kessié ©️Getty Images

Calciomercato Milan, il futuro di Kessié a un bivio: interesse da club di Premier League per il “Presidente” che ancora non ha rinnovato

Segnali di rottura non ce ne sono, è giusto dirlo. Ma nemmeno di avvicinamento. Nessuno, anche in questo senso. E tra i tifosi rossoneri continua a serpeggiare quel sentimento di paura di perdere il “Presidente”. Dopo Donnarumma e Calhanoglu – questi andati via a parametro zero – sarebbe quasi un colpo mortale per il Milan. Che, per il momento, non è arrivato ai 6 milioni richiesti dall’ivoriano per rinnovare il suo contratto che scade la prossima estate.

In entrambi i lati però c’è tranquillità. Apparente o meno sia nell’entourage dell’ivoriano che nel duo Maldini-Massara non c’è quella sensazione di un matrimonio chiuso. Anche perché non se ne parlerà a breve: Kessié infatti non si unirà ai compagni in ritiro, ma è pronto a volare con la sua Nazionale alle Olimpiadi di Tokyo. Solamente al suo rientro si riprenderanno i discorsi. Spiega l’edizione odierna della Gazzetta dello Sport.

LEGGI ANCHE: Champions League 2021/2022: i pronostici sulle qualificazioni

LEGGI ANCHE: Calciomercato Roma, sostituto Spinazzola | La lista dei 15

Calciomercato Milan, la Premier League chiama

Maldini ©️Getty Images

Più passa il tempo però, più i tifosi rossoneri hanno il timore che qualcosa possa andare storto. Accettate di buon grado le cessioni di due pilastri della squadra che l’anno scorso sono stati decisivi nella corsa alla Champions League, un ulteriore sacrificio, anche se non a zero in questo caso, potrebbe scatenare le proteste. Il Milan ha già fatto capire che non cederà comunque a nessun ricatto: i rinnovi ci saranno alle condizioni che la società detterà. In faccia non si guarda proprio nessuno.

E intanto i club di Premier League iniziano a guardare con interesse alla questione. Su Kessié ci sarebbero le migliori squadre inglesi che potrebbero tentare l’affondo annusando in questo caso il problema del rinnovo. Qualora si presentassero con un’offerta importate, quale sarebbe la posizione del Milan? Una risposta non c’è, al momento, ma l’ipotesi che qualcuno dall’Inghilterra si avvicini non è proprio da scartare.