Wimbledon, secondo turno: pronostici e possibili sorprese giovedì 1 luglio

Wimbledon
Lorenzo Sonego ©️Getty Images

Wimbledon, protagonisti della quarta giornata anche due azzurri: Mager e Sonego. Ma toccherà anche a diversi top ten, come il russo Medvedev.

La pioggia, finalmente, ha concesso una tregua. A giovarne non sono solamente i tennisti, ma anche il calendario, che per la prima volta in quattro giorni – si spera – potrà rispettare il ruolino di marcia. Oggi, intanto, si completerà il secondo turno. Quattro gli azzurri rimasti in gara. Fognini è già passato al terzo e se la vedrà sabato contro Rublev, mentre oggi saranno di scena, oltre a Berrettini, anche Gianluca Mager e Lorenzo Sonego. Compito quasi proibitivo per il ligure, impegnato contro Nick Kyrgios: se ispirato, il volubile australiano non si pone limiti. Reduce da una battaglia contro Humbert, conclusa al quinto set, difficilmente si farà sorprendere dall’italiano. Non dovrebbe incontrare grandi difficoltà invece Sonego: il colombiano Galan è alla sua portata e peraltro nei precedenti il torinese è in vantaggio 2-0.

Intorno alle 16:00 sarà il turno del numero 2 al mondo, Daniil Medvedev, uno dei più attesi. Sull’erba il russo sta facendo vedere ottime cose. Recentemente ha vinto a Maiorca e qui a Wimbledon si è imposto 3-1 su uno specialista come Struff. Si appresta a fare lo stesso con il giovane talento spagnolo Alcaraz, forte ma ancora troppo acerbo.

Wimbledon
Daniil Medvedev ©️Getty Images

Wimbledon, gli altri match del secondo turno

Match potenzialmente molto lungo il derby statunitense tra Fritz e Johnson: è probabile che si arrivi al quinto set, dove potrebbe spuntarla il secondo per via del poco allenamento di Fritz, fermo da quasi un mese prima dei Championships. Si chiuderà verosimilmente in tre set, invece, quello tra Auger-Aliassime e Ymer: il canadese è in una forma strepitosa e non impiegherà molto tempo per regolare lo svedese.

Avanzerà senza problemi al terzo turno anche il croato Cilic, uno dei pochi specialisti dell’erba. Ieri si è liberato in tre set dell’azzurro Caruso e pure il francese Bonzi non appare un ostacolo insormontabile.

Un’altra vittoria scontata potrebbe essere quella del britannico Norrie, battuto in finale al Queen’s da Berrettini, sul numero 149 al mondo, Bolt. Si imporrà molto probabilmente anche il bielorusso Ivashka sul francese Chardy, in almeno quattro set. Successi probabili, infine, per Nishikori su Thompson e Querrey su Duckworth: da quest’ultimo match potrebbe uscire il prossimo rivale di Sonego.

Wimbledon, le tre possibili sorprese

Per i bookmaker parte leggermente sfavorito, ma l’imprevedibile Alexander Bublik sull’erba ha del potenziale e una sua eventuale vittoria contro Dimitrov, numero 21 al mondo, potrebbe essere uno dei risultati più eclatanti di oggi. Il kazako ha giocato un gran match contro il connazionale Kukushkin ed ha tutto per mettere in difficoltà il bulgaro, ultimamente alle prese con diversi infortuni.

Wimbledon
Aleksandr Bublik ©️Getty Images

Altre sorprese potrebbero venir fuori dalla sfida tra lo spagnolo Martinez e il francese Monfils. Il tennista transalpino è in fase calante ormai da tempo, è favorito sull’iberico – vincente nel primo turno con il nostro Travaglia – e non è escluso che conceda almeno un set.

Concludiamo con il match tra Hurkacz e Giron. Il polacco ha finalmente battuto un colpo, prevalendo contro l’azzurro Musetti, sconfitto in tre set. Ma non bisogna dimenticare il suo pessimo rendimento dopo la vittoria a Miami. Lo statunitense Giron è un giocatore molto valido, forse più adatto alla terra rossa, ma comunque un avversario da non prendere sotto gamba: potrebbe costringere Hurkacz al quinto set.

Possibili vincenti

Medvedev in Alcaraz-Medvedev (3 set)
Kyrgios in Mager-Kyrgios (4 set)
Sonego in Sonego-Galan (3 set)
Johnson in Fritz-Johnson (5 set)
Auger-Aliassime in Auger Aliassime-Ymer (3 set)
Hurkacz in Hurkacz-Giron (5 set)
Bublik in Bublik-Dimitrov (4 set)
Monfils in Martinez-Monfils (4 set)
Cilic in Cilic-Bonzi (3 set)