Calciomercato Milan, altro addio: comunicato ufficiale

Calciomercato Milan
Maldini (getty)

Calciomercato Milan, è ufficiale un altro addio. C’è il comunicato da parte del club rossonero che saluta l’esterno in maniera definitivo

Era nell’aria e adesso è anche ufficiale. Il Milan ha infatti appena comunicato che un altro elemento lascerà in maniera definitiva i colori rossoneri dal prossimo 1 luglio. Va alla Dinamo Mosca. Una società che lo ha cercato e che lo ha voluto. Un altro giocatore che quindi lascia Milanello per cercare fortuna in altri club. Dopo Donnarumma e Calhanoglu arriva il turno anche di Laxalt.

Il calciatore, tra qualche giorno, diventerà ufficialmente del club turco. Nel comunicato ufficiale del Milan non si parla di cifre. Ma secondo quanto riferisce il Corriere dello Sport, dall’Uruguay si parla di 4 milioni di euro per la cessione a titolo definitivo. Un buon incasso per un calciatore che nel Milan non ha mai praticamente giocato con continuità e che nella passata stagione ha vestito la casacca del Celtic in Scozia.

LEGGI ANCHE: Serie A, annuncio riapertura stadi ad agosto | Cosa servirà per entrare

LEGGI ANCHE: Portogallo-Francia, Euro 2020: pronostici, formazioni, tv, streaming

Calciomercato Milan, Laxalt alla Dinamo Mosca

Laxalt (getty)

L’esterno quindi saluta il rossonero. Lo fa senza grossi rimpianti. Che non ci saranno nemmeno per il Milan. Che comunque è riuscito, almeno in questo caso, ad avere un ritorno economico dalla cessione dopo gli addii a zero di Donnarumma e del turco che oggi ha fatto le visite mediche con l’Inter.

Rimane comunque alta la tensione in casa rossonera. Anche per via della questione Kessie e del suo rinnovo. Il centrocampista ivoriano, come abbiamo spiegato ieri, è rimasto deluso dalla proposta di 4,5 milioni fatta arrivare da Maldini. Lo stesso ne aveva chiesti 6 per mettere nero su bianco ma al momento non è stato accontentato. I tifosi del Diavolo sperano in questo caso in un epilogo diverso da quello vissuti per due degli elementi che sono state fondamentali per la qualificazione alla prossima Champions League.