Serie A, annuncio riapertura stadi ad agosto | Cosa servirà per entrare

Serie A
L'Olimpico, aperto ai tifosi (getty images)

Serie A, annuncio riapertura degli stadi sin dalla prima giornata di campionato. C’è l’annuncio. Ecco cosa servirà per entrare

Euro 2020 ha sicuramente fatto da traino. E ha rimesso le cose in chiaro: in uno stadio deserto il calcio non è calcio. In uno stadio deserto lo sport non è sport. Poco da dire. Mai ci siamo abituati, nel corso di quest’ultimo anno, all’assenza dei tifosi dentro gli stadi. Una normalità che fortunatamente stiamo ritrovando grazie al volere dell’Uefa. Grazie ai vaccini. E grazie alle misure che sono state prese affinché, all’Europeo, gli impianti di 12 paesi potessero riprendere ad ospitare tifosi o semplici appassionati. Finalmente.

Adesso è il tempo anche della Serie A. E ad anticipare i provvedimenti è stato il sottosegretario alla Salute Andrea Costa, che in un’intervista rilasciata a Radio Punto Nuovo, ha svelato che dopo un colloquio con il ministro Speranza, ci sarà una riapertura: “Già dal prossimo 22 agosto il campionato ripartirà con il 15% di pubblico in presenza. Serve prudenza e senso di responsabilità. Ma questo in Italia non è mai mancato.

LEGGI ANCHE: Green Pass, cosa devi fare se ricevi questo messaggio

LEGGI ANCHE: Green pass Ue, la piattaforma è online: come richiedere la certificazione

Serie A, cosa servirà per entrare allo stadio

pronostici
Lo stadio della Juventus senza tifosi (Getty Images)

Nel dettaglio il sottosegretario non ha spiegato cosa servirà, tra due mesi esatti a partire da oggi, per entrare all’interno degli stadi. Ma non è difficile immaginare che le procedure saranno identiche a quelle che sono servite per gustarsi dal vivo gli Azzurri di Roberto Mancini all’Europeo. Servirà il green pass quindi. Il certificato di avvenuta vaccinazione almeno con una dose (e che scatterà dopo 15 giorni dall’inoculazione del vaccino), la prova di essere guariti dal Covid negli ultimi sei mesi; oppure un tampone negativo nelle ultime 48 ore. Verrà tutto ufficializzato con ampio anticipo rispetto alla data prevista.

Intanto però, si comincia a vedere una luce in fondo al tunnel. Dopo mesi estenuanti di battaglia. I vaccini, senza dubbio, stanno aiutando a fare la differenza nella lotta al Coronavirus. L’unico modo, a quanto ci dicono gli esperti, per uscire da questa pandemia.