Superlega, ufficiale: la decisione sulla Juventus in Champions League

sUPERLEGA
Agnelli (getty)

Superlega, adesso è ufficiale: ecco la decisione sulla Juventus per la prossima Champions League. Situazione che riguarda tutti i club 

Adesso è ufficiale. La decisione della Uefa è arrivata pochi minuti fa. La notizia è stata riportata dall’Ansa che ha citato delle fonti vicine al club bianconero. Non ci sono più dubbi, Ceferin ha deciso, e lo ha fatto praticamente dopo aver bloccato il provvedimento disciplinare nei confronti della Juventus, del Real Madrid e del Barcellona.

La società di Agnelli, così come quella di Perez e di Laporta, parteciperanno ufficialmente alla Champions League della prossima stagione. Nessuna esclusione. Niente multa. I club ribelli vincono la prima partita a differenza anche degli altri che per rientrare dovranno pagare anche una multa. Chi ha tenuto duro, forte delle carte, ha avuto la meglio. Questo è quanto successo. Questo dice la decisione di pochi minuti fa.

LEGGI ANCHE: Superlega, intervista Rai a Ceferin | Nuova bordata sulla Juventus

LEGGI ANCHE: Superlega, passo indietro di Ceferin | Il retroscena dagli USA è sconvolgente

Superlega, la Juventus ufficialmente in Champions League

Champions League
Aleksander Ceferin, presidente Uefa (Getty Images)

Allegri può sorridere. Così come anche i tifosi bianconeri che ad un certo punto hanno avuto paura. Poi con il tempo le cose sono cambiate. E la possibilità anche di un arresto di Ceferin, così come abbiamo riportato, hanno fatto saltare il banco. La Uefa non ha potuto prendere nessun provvedimento. Sicuramente la “guerra” andrà avanti. Ma per il prossimo anno non ci sarà nessuna rivoluzione.

La lettera, oltre ai club interessati, per quanto riguarda l’Italia è stata anche inviata alla Figc. Il presidente della stessa, Gravina, aveva spiegato che sperava che la Juventus potesse giocare nella prossima Serie A. Questa decisione blocca così anche ogni tentativo per il prossimo campionato. Il progetto, inoltre, rimane vivo. Almeno per ora.