Superlega, la decisione UEFA su Juventus, Real Madrid e Barcellona è ufficiale

Champions League
Aleksander Ceferin, presidente Uefa (Getty Images)

Superlega, alla fine è arrivata la tanto attesa decisione della UEFA su Juventus, Real Madrid e Barcellona.

La UEFA fa un passo indietro. Come già anticipato nei giorni scorsi, se fino alla passata settimana fa tutto lasciava presagire – o immaginare – la mano pesante da parte dell’UEFA nei confronti di Juventus, Real Madrid e Barcellona, la situazione sembra ormai rientrata e i toni più concilianti. Già un documento rivelato da Cadena Ser, in Spagna, aveva tranquillizzato i club interessati.

strong>Uefa e Fifa, infatti, avrebbero, ricevuto una notifica ufficiale da parte del Ministero di Giustizia svizzero che gli impedirebbe di emettere sanzioni contro i club. Un nulla di fatto in poche parole, almeno per il momento. Anche perché sembra che Ceferin sia davvero restio a rimanere così.

LEGGI ANCHE: Euro 2020, i cinque candidati all’oscar di migliore giovane del torneo

LEGGI ANCHE: Euro 2020, quale squadra segnerà più gol durante il torneo

Superlega, sospesa la procedura contro i tre club

Super League
(Getty Images)

L’Uefa ha comunicato di avere interrotto il procedimento avviato lo scorso 25 maggio nei confronti dei tre club in questione. “La UEFA prende atto della decisione presa oggi dall’Organo di Appello UEFA indipendente di sospendere temporaneamente il procedimento disciplinare che era stato aperto contro FC Barcelona, ​​Juventus FC e Real Madrid CF per una potenziale violazione del quadro giuridico UEFA in relazione al cosiddetto Progetto Super League” si legge nella nota.

“La UEFA prende atto che la decisione di sospendere temporaneamente il procedimento è stata presa dall’organo di ricorso UEFA a seguito della notifica formale fatta dalle autorità competenti svizzere il 2 giugno 2021 di un’ingiunzione giudiziaria ex parte ottenuta il 20 aprile 2021 dalla persona giuridica European Super League Company SL del Tribunale commerciale n. 17 di Madrid (l'”Ordinanza del tribunale”). La decisione dell’organo d’appello UEFA indipendente è stata presa senza pregiudizio per la questione dell’esecutività dell’ordinanza del tribunale in Svizzera. Facendo affidamento sull’ordinanza del tribunale, i tre club citati hanno cercato di proteggersi da potenziali conseguenze disciplinari legate al cosiddetto progetto “Super League”. La UEFA comprende il motivo per cui i procedimenti disciplinari dovevano essere sospesi per il momento, ma rimane fiduciosa e continuerà a difendere la propria posizione in tutte le giurisdizioni pertinenti” si legge ancora.