Calciomercato Milan: chi è Amine Adli, giovane talento conteso al Leicester

Calciomercato Milan
Amine Adli (Instagram)

Calciomercato Milan, prende sempre più quota il progetto linea verde dei rossoneri. Il direttore tecnico Maldini e il capo scout Moncada hanno messo gli occhi su un nuovo gioiello.

Non è una novità il fatto che il Milan abbia deciso di ripartire dai giovani. E il rinnovo del contratto al quasi 40enne Ibrahimovic, firmato proprio in questi giorni, non deve trarre in inganno. Lo svedese rappresenta un’eccezione all’interno del nuovo corso improntato sulla ricerca di nuovi talenti sparsi per il globo. Su espressa richiesta del direttore tecnico Paolo Maldini, a quanto pare. Scovare, acquistare – a prezzi ragionevoli – e infine valorizzare. Il tutto all’insegna della totale sostenibilità.

Gli arrivi di Hauge, Kalulu, Saelemaekers e Leao, ad esempio, vanno in questa precisa direzione. Dietro il loro approdo a Milanello c’è la mano di Geoffrey Moncada, il capo scout che la dirigenza ha sguinzagliato già da qualche anno affinché trovasse diamanti grezzi in giro per l’Europa e per il mondo. L’ultimo che ha annotato sul suo taccuino risponde al nome di Amine Adli, attaccante francese classe 2000 di proprietà del Tolosa.

La giovane ala sinistra è finita da poco nei radar del Diavolo, ma pare abbia fatto girare la testa già a diversi club europei. Sulle sue tracce ci sono Marsiglia, Borussia Monchengladbach ma soprattutto Leicester. Ma, per adesso, sembra che l’interesse maggiore l’abbia mostrato proprio il Milan.

Calciomercato Milan
Da sinistra, Maldini, Massara e Gazidis (Getty Images)

Leggi anche: Atalanta-Bologna, Serie A: streaming, probabili formazioni, pronostici

Calciomercato Milan, nel radar rossonero c’è Adli

Con un bottino di 8 gol e 5 assist, Amine Adli è stata la rivelazione della Ligue 2, la cadetteria transalpina. In poco tempo è diventato un elemento imprescindibile per Patrice Garande, l’allenatore biancoviola. Nel suo 3-5-2 ricopre il ruolo di seconda punta, ma vanta doti tali da poter svariare su tutto il fronte offensivo.

Di origini marocchine, ha esordito in prima squadra nel dicembre 2019, in Coppa di Lega. Normolineo, versatile, è abilissimo dal punto di vista tecnico e fa della velocità palla al piede uno dei suoi principali punti di forza. Caratteristiche che si sposerebbero alla perfezione con il 4-2-3-1 di Stefano Pioli.

Sembra che Adli abbia pure un buon fiuto del gol, unito ad un tiro dalla distanza niente male. Da non sottovalutare, inoltre, i movimenti in fase di non possesso: non di rado decide di ripiegare in soccorso del terzino di turno. Il suo contratto scadrà nel 2022, ma con 15 milioni il Milan potrebbe accaparrarselo già in estate. In un mercato che inevitabilmente sarà condizionato dalla pandemia, anticipare la concorrenza su un prospetto così promettente potrebbe fare la differenza.