Vacanze 2021 con vaccino: le mete che offrono dosi gratis ai turisti

Vacanze 2021
(Getty Images)

Vacanze 2021, ecco le principali destinazioni che offrono ai turisti la possibilità di vaccinarsi una volta giunti sul posto. 

Ci sono due modi per chiamarlo: turismo vaccinale, oppure strategia delle “3V”. Laddove le “3V” stanno per vacanza, visitare e vaccinarsi. Al di là di come lo si etichetti, vi basti sapere, giacché le vacanze 2021 sono ormai all’orizzonte, che diversi Paesi stanno proponendo ai turisti degli interessantissimi pacchetti turistici all inclusive. Talmente inclusive da comprendere, tra le altre cose, anche la vaccinazione anti Covid.

Leggi anche: Matrimoni 2021, il protocollo c’è ma l’ultima parola spetta a Draghi

Le mete che in vista dell’estate punteranno su questa strategia, come ci racconta il Corriere della sera, sono le più disparate. Si spazia da destinazioni tropicali a terre freddissime e incontaminate, passando per alcune capitali europee intenzionate, evidentemente, a far ripartire il turismo nel minor tempo possibile.

Sono pronte ad offrire vacanze da sogno e vaccinazione all’arrivo, ad esempio, le Maldive. Lo ha voluto fortemente, il governo di Malé, ben conscio del fatto che l’arcipelago si “nutra” prevalentemente di turismo e che, di conseguenza, una tale offerta avrebbe certamente attirato visitatori provenienti da ogni dove. Non è ancora chiaro, tuttavia, se la vaccinazione sia gratuita o meno.

Relax e vaccino: il trend per le vacanze 2021

Vacanze 2021
Le Maldive (Getty Images)

Vaccino gratis, ma con qualche paletto in più, anche alle Mauritius. Potranno usufruire delle dosi messe a disposizione sulle isole solo i turisti maggiorenni che dimostrino di aver sottoscritto un’assicurazione sanitaria e di viaggio e che siano in possesso del visto premium. Dovranno cioè garantire, con apposita documentazione, che il loro soggiorno non durerà meno di 180 giorni.

Hanno puntato sul turismo vaccinale anche i Caraibi e le Isole Vergini, così come gli Emirati Arabi. Offre pacchetti viaggio con vaccino annesso, poi, la Russia, che ha deciso di spalancare le frontiere e di tornare ad accogliere i turisti. Il Paese degli zar propone diverse soluzioni, molte delle quali includono una dose di Sputnik V all’arrivo e una, invece, a ridosso della partenza.

Conta d’iniziare a fare lo stesso, il prima possibile, anche la Serbia, mentre l’Alaska sta attrezzano i suoi aeroporti per far sì che, a partire dal 1° giugno, siano pronti a vaccinare i turisti che sbarcano nel Nord degli Stati Uniti. È infine ferma, almeno per il momento, la Florida, che avendo organizzato una campagna vaccinale da record è stata letteralmente assediata dai turisti nei mesi scorsi.