Europa League, ottavi di finale: le schede delle avversarie di Milan e Roma

Europa League
(Getty Images)

Europa League, sono stati appena sorteggiati gli ottavi di finale. Scongiurato il rischio del derby italiano, ecco le schede delle avversarie di Milan e Roma.

Niente teste di serie, niente vincoli. I pericoli erano tanti, su tutte le inglesi con le tre grandi di Premier League Manchester United, Tottenham e Arsenal. E le spagnole (Villarreal e Granada) mai da sottovalutare quando si tratta di Europa League, chiedere al Siviglia per informazioni. Per il resto avversarie abbordabili, visti alcuni risultati a sorpresa dei sedicesimi di finale.

Sono infatti uscite ieri il Bayer Leverkusen (contro gli svizzeri dello Young Boys), il Leicester (colpito a domicilio dallo Slavia Praga). E poi ancora l’Hoffenheim, k.o. con il Molde dopo avere dilapidato un incredibile vantaggio parziale nella partita di andata. Nel finale, inoltre, l’Olympiacos ha eliminato il Psv e la Dinamo Kiev beffato il Club Brugge.

Leggi anche: Europa League, il quadro completo degli ottavi di finale

Europa League, l’avversaria del Milan: il Manchester United

Europa League
Stefano Pioli (Getty Images)

Il Milan ha pescato malissimo. Il Manchester United pur non essendo più la squadra che giocava stabilmente in Champions League, è senza dubbio la principale candidata alla vittoria finale. Ole Gunnar Solskjaer ha a disposizione una rosa di altissima qualità. Finora Cavani non è stato molto incisivo in zona gol, la differenza la sta facendo Bruno Fernandes, diventato fortissimo e cresciuto in modo esponenziale rispetto ai tempi di Udine. In attesa del miglior Pogba, l’allenatore norvegese ha in Marcus Rashford uno dei campioni di maggiore livello.

E quella della Roma, lo Shakhtar Donetsk

Europa League
Paulo Fonseca (Getty Images)

Dopo il Braga, la Roma pesca ancora una volta una ex squadra dell’allenatore Fonseca. Si tratta dello Shakhtar Donetsk, ucraini ormai navigati in questa competizione. L’anno scorso sono arrivati fino alla semifinale, dove però sono stati asfaltati dall’Inter. Gli ucraini si sono presi la rivincita nella fase a gironi di Champions League dove sono arrivati al terzo posto facendo fuori proprio l’Inter.

Ha battuto sia in casa che in trasferta il Real Madrid in questa stagione, nonostante sia stata penalizzati da molti casi di coronavirus. Approda agli ottavi dopo aver eliminato il Tel Aviv, vincendo 2-0 in trasferta e 1-0 ieri nella gara di ritorno. Oltre agli esperti e conosciuti Stepanenko, Ismaily, Alan Patrick, Taison e Marlos ci sono giovani emergenti come Manor Solomon, Dodô e Tetê, più il portiere Trubin che ha ormai rimpiazzato Pyatov.