Social card, si amplia la platea: come ottenere il bonus da 480 euro

Reddito di cittadinanza
(Getty Images)

Arriva la social card, il bonus da 480 euro destinato alle famiglie con Isee basso. Ecco chi può richiederlo e tutti i requisiti necessari per ottenerlo.

È in dirittura d’arrivo la social card, la nuova misura di sostegno al reddito pensata per fornire un supporto concreto alle famiglie italiane in situazioni di difficoltà. Si tratta, per chi non ne fosse a conoscere, di una carta acquisti Inps sulla quale sarà accreditata, ogni due mesi, la somma di 80 euro.

Leggi anche: Cashback, che fine hanno fatto le transazioni? Il modulo per fare reclamo

Ma chi ne avrà diritto? Quali sono i requisiti necessari per effetto dei quali sarà possibile richiedere ed ottenere la social card? Procediamo con ordine. La novità più interessante, innanzitutto, è che la platea degli aventi diritto ha inglobato in sé una “fetta” di popolazione che era stata precedentemente esclusa.

Anche chi già percepisce il reddito di cittadinanza, stando alle ultimissime notizie, potrà avanzare la richiesta per ottenere il bonus da 480 euro che si eroga, come già sottolineato, tramite la carta acquisti Inps. Difficilmente i bonus finalizzati a sostenere le famiglie sono compatibili con la misura voluta dai pentastellati, ma stavolta si è fatto di tutto affinché lo fosse.

Social card, ecco chi può ottenere il bonus di 480 euro

Reddito di cittadinanza
Anche chi già percepisce il reddito di cittadinanza potrà ottenere la social card (Getty Images)

Chi già riceve il reddito di cittadinanza, però, dovrà possedere anche degli altri requisiti. Dovrà cioè dimostrare, ai fini dell’erogazione del bonus, di avere un Isee che non superi la cifra massima di 7001,37 euro. Chi presenta la richiesta dovrà essere intestatario, inoltre, di non più di una utenza elettrica e di non più di due utenze del gas.

Non resta che capire, a questo punto, chi, oltre alle famiglie che già percepiscono il reddito di cittadinanza, possa richiedere il nuovo ed attesissimo bonus. Potranno farne richiesta anche i nuclei familiari al cui interno vi sia un over 65 e quelli in cui, invece, vi sia un bambino che non abbia ancora compiuto 3 anni.

Per quanto riguarda il patrimonio, ci sono regole ben precise. La social card non tocca a chi è proprietario di più di due autoveicoli, a chi possiede più di un immobile ad uso abitativo in una misura uguale o superiore al 25%. Il patrimonio mobiliare, in ogni caso, non dovrà mai essere superiore a 15mila euro. Per presentare la domanda, è sufficiente collegarsi al sito di Poste Italiane e scaricare i moduli necessari. Sarà l’ufficio postale, a sua volta, a trasmettere la documentazione all’Inps.