Isee 2021, la guida per ottenere la giacenza media in banca e alle Poste

Isee 2021
(Pixabay)

Isee 2021, è già attiva la procedura per richiedere la giacenza media a Poste Italiane e banche. Ecco tutto quello che devi sapere per ottenere il modello relativo alla situazione economica del nucleo familiare. 

È tempo, per gli italiani, di richiedere l’Isee 2021. Il modello, come noto, rendiconta la situazione economica del nucleo familiare ed è fondamentale non solo per accedere ai bonus 2021 (qui abbiamo parlato di quelli per la casa), ma anche per usufruire di tutte le altre agevolazioni previste per chi ha reddito inferiore ad una certa soglia. È condizione necessaria per ottenere il reddito di cittadinanza, il bonus bebè ed eventuali forme di sostegno destinate agli studenti universitari.

Leggi anche: Cashback, quando arriva il rimborso? Il governo annuncia la data

Per ottenere l’Isee è sufficiente presentare apposita richiesta presso Caf, consulenti del lavoro o dottori commercialisti. A prescindere dall’ente o dal soggetto al quale ci si rivolgere, l’elaborazione del modello presuppone di documenti ben precisi. Tutto quello che può contribuire, in sostanza, a valutare e quantificare la situazione economica della famiglia.

Oltre alla dichiarazione dei redditi e alle certificazioni relative ad eventuali patrimoni immobiliari e mobiliari in proprio possesso, chi ha bisogno dell’Isee dovrà produrre anche un altro documento ben preciso. Ci riferiamo alla giacenza media annua di tutti i conti corrente, dei depositi bancari e postali e dei libretti postali intestati al soggetto che richiede l’indicatore della situazione economica equivalente.

La guida per ottenere l’Isee 2021

Isee 2021
La giacenza media di Poste può essere richiesta in filiale (Getty Images)

La procedura per richiedere la giacenza media Poste Italiane è attiva dall’8 gennaio scorso. I cittadini potranno recarsi direttamente allo sportello e, previa presentazione di un documento d’identità e compilazione della domanda di attestazione, ottenerla seduta stante presso la propria filiale di riferimento.

Si tratta di una procedura gratuita, ma potrà fare richiesta della giacenza media annua di Poste solo ed esclusivamente l’intestatario del conto corrente delle carte PostePay e PostePay Evolution. Non sarà possibile, in nessun caso, delegare un’altra persona a recarsi allo sportello al posto nostro.

Per quanto riguarda la giacenza media annua dei conti correnti bancari, la maggior parte delle banche italiane danno la possibilità di richiedere il documento che l’attesta online, o comunque tramite app. Nel caso in cui la procedura risultasse troppo farraginosa, ci si potrà comunque recare in filiale e chiedere aiuto allo sportello.