Nba: statistiche, notizie e pronostici sulle partite del 6 gennaio

Nba
Mitchell dei Jazz (a destra) contro George dei Clippers (Getty Images)

Nba, nella notte tra il 5 e il 6 gennaio, dall’1:30 (ora italiana) si giocano cinque partite: ultime notizie, statistiche e pronostici.

L’esplosività dei Brooklyn Nets, partiti col botto, è scemata con l’arrivo delle prime sconfitte stagionali. Le quattro sconfitte nelle ultime cinque partite sono la dimostrazione che ci sono grosse lacune sul piano difensivo: è dalla sera di Natale che i Nets non riescono a subire meno di 100 punti. Oltre al grave infortunio di Dinwiddie, contro Utah saranno anche senza Durant, in quarantena per essere venuto in contatto con una persona poi positiva al virus. Possibile vittoria per i Jazz, dunque, che stanno lentamente riacquisendo la solidità dello scorso anno.

Seconda sfida in pochi giorni tra Los Angeles Lakers e Memphis Grizzlies. Si gioca di nuovo allo Staples Center, dove due notti fa i gialloviola si sono sbarazzati facilmente della franchigia del Tennessee con 23 punti di Lebron James – che ha sfiorato la tripla doppia – e ben sei giocatori in doppia cifra. Tre vittorie di fila per i campioni in carica, ancora limitati dai troppi infortuni e da una condizione non ottimale. Memphis ha perso Ja Morant, fuori almeno fino a febbraio: grave la sua assenza, specie in fase difensiva. Probabile, a questo punto, un altro successo dei Lakers.

Leggi anche: Tottenham-Brentford, League Cup: probabili formazioni e pronostici

Nba, le altre gare della notte

Anche Denver Nuggets e Minnesota Timberwolves si sono appena affrontati nell’ultima partita prevista dal calendario. L’incontro se l’è aggiudicato Denver, vincendo 124-109. Un match ricco di punti da una parte e dall’altra, con Jamal Murray protagonista assoluto. Nuggets ancora non intensi in difesa come la passata stagione, ma in leggera ripresa rispetto alle prime uscite. Minnesota perde tantissimo senza il suo centro Towns, alle prese con un infortunio al polso. La sua assenza favorisce nettamente la franchigia del Colorado, che verosimilmente otterrà la sua prima vittoria consecutiva.

Nba
Jamal Murray dei Denver Nuggets contro i Suns (Getty Images)

I San Antonio Spurs, nonostante i tanti cambiamenti all’interno del roster con l’obiettivo di riaprire un nuovo ciclo, era partita molto bene, con due vittorie consecutive. Il momento positivo, però, è durato poco. Gli uomini di Popovich hanno perso le ultime quattro, in cui si sono palesati tutti i limiti difensivi. L’assenza del loro giocatore migliore, Aldridge, sta complicando tutto. Segnali incoraggianti, invece, per quanto riguarda i Los Angeles Clippers, reduci da un’ottima prova contro i Suns, con la coppia Leonard-George sugli scudi.

Le tre vittorie nelle ultime quattro partite sono grasso che cola per i Chicago Bulls del nuovo corso Donovan. Nonostante un LaVine sotto i suo standard abituali, i Tori due notti fa hanno avuto la meglio sui Mavericks orfani di Doncic e Porzingis. Difensivamente, però, stanno lasciando a desiderare, in più si presenteranno a Portland con tre giocatori fuori per Covid-19. Neanche Portland sta brillando in difesa, ma per adesso vanta alte percentuali da dietro l’arco. Numeri che li avvantaggiano fortemente nel match contro la franchigia dell’Illinois.

Nba: le possibili vincenti

Utah Jazz (Brooklyn Nets-Utah Jazz, 6 gennaio ore 1:30)
Los Angeles Lakers (in Memphis Grizzlies-Los Angeles Lakers, 6 gennaio, ore 2:00)
Denver Nuggets (in Denver Nuggets-Minnesota Timberwolves, 6 gennaio ore 3:00)
Los Angeles Clippers (in Los Angeles Clippers-San Antonio Spurs, 6 gennaio ore 4:00)
Portland Trail Blazers (in Portland Trail Blazers-Chicago Bulls, 6 gennaio ore 4:30)

Le partite da oltre 220 punti complessivi

Memphis Grizzlies-Los Angeles Lakers, 6 gennaio 2:00
Los Angeles Clippers-San Antonio Spurs, 6 gennaio ore 4:00
Portland Trail Blazers-Chicago Bulls, 6 gennaio ore 4:30