WhatsApp, potresti vincere un iPhone 12. Anzi, no: è una nuova truffa

WhatsApp
(Pixabay)

Un messaggio su WhatsApp ti invita a partecipare ad un concorso che mette in palio il nuovo top di gamma di casa Apple? Non cascarci: si tratta di phishing e potrebbe succederti questo. 

Le truffe informatiche viaggiano alla velocità della luce. Pardon, dell’adsl. Tra finti concorsi e fantomatici account premium (leggi qui la notizia relativa a WhatsApp gold, l’ennesimo tentativo di phishing messo in atto da abili hacker) chi utilizza regolarmente smartphone e dispositivi mobili è sempre esposto al rischio di nuovi inganni e violazioni della privacy.

Leggi anche: WhatsApp, nuovo aggiornamento: su questi smartphone non funzionerà più

Proprio in queste ore ha iniziato a diffondersi una nuova e ben congegnata truffa che rischia di mietere migliaia di vittime in tutto il mondo. Una trappola, nel vero senso della parola, che “seduce” gli utenti di WhatsApp facendo credere loro di poter vincere un concorso. Un concorso piuttosto improbabile, visto e considerato che neanche esiste.

Il messaggio che arriva sull’app di messaggistica istantanea è credibilissimo. Al punto tale che un cybernauta non troppo esperto potrebbe cascarci in quattro e quattr’otto, senza farsi troppe domande circa la provenienza e la veridicità di quelle poche righe. Perché non tutti sanno, in effetti, che cliccare su un link è un’operazione che potrebbe rivelarsi fatale.

Il finto concorso che inganna gli utenti di WhatsApp

Il messaggio, che come abbiamo detto è ben congegnato e apparentemente credibile, annuncia in pompa magna all’utente di WhatsApp la notizia di un nuovo e straordinario concorso. Che mette in palio, pensate un po’, un primo premio ambitissimo: un iPhone 12 nuovo di zecca e pronto all’uso.

Whatsapp
Whatsapp (Getty Images)

La malcapitata vittima di phishing viene a questo punto invitata a cliccare sul link presente in coda al messaggio, per transitare su una pagina esterna. Qui gli verrà richiesto di inserire i dati personali e quelli di pagamento e infine invitato ad attendere il giorno dell’estrazione.

Non c’è nessun concorso, naturalmente, sebbene anche la pagina su cui approda il link sembri di primo acchito perfetta e realistica. Con questo tranello gli hacker non fanno altro che soffiare i dati relativi alla carta di credito agli ignari utenti che non conoscono il phishing e che, presumibilmente, potrebbero presto ritrovarsi con spese sospette sull’estratto conto. Il concetto dovrebbe quindi essere chiaro: non aprite quel messaggio.