Autocertificazione di Natale: compilala così se vuoi visitare parenti e amici

Autocertificazione di Natale
La pandemia ha "segnato" anche il Natale 2020 (Pixabay)

L’autocertificazione di Natale è obbligatoria per chi, in ottemperanza del decreto legge, intende uscire di casa durante i giorni “rossi” e far visita ad amici e parenti. Ecco la guida per compilarla correttamente e non incorrere nelle sanzioni previste. 

Poteva andare addirittura peggio. Potevano non esserci deroghe, ad esempio. E invece, seppur nei limiti delle misure di sicurezza imposte dal Covid-19, anche durante i giorni “rossi” delle festività natalizie potremo uscire. A patto, ovviamente, che si abbia sempre con sé l’autocertificazione di Natale.

Leggi anche: Mangiare a Natale senza ingrassare? Con questa strategia si può

Dopo aver effettuato il download (trovi il modulo ufficiale qui) e averla stampata, dovrai però avere cura di compilarla correttamente in tutti i suoi campi. Nel caso tu intenda lasciare la tua abitazione nei giorni in cui il governo ha disposto che l’Italia intera sia zona rossa, dovrai seguire una procedura particolare.

Poniamo ad esempio che tu intenda lasciare la tua abitazione, in compagnia di un’altra persona al massimo (ed, eventualmente, di un under 14 e di una persona disabile), come disposto, per andare a fare visita ad amici e parenti. In tal caso assicurati di portare con te l’autocertificazione di Natale ma, soprattutto, di spuntare la casella corretta. In caso contrario, potresti incorrere in qualche sanzione.

Autocertificazione di Natale: la guida per evitare sanzioni

Per giustificare il tuo spostamento, nell’ipotesi in cui non sia comprovato da esigenze lavorative o motivi di salute, dovrai spuntare la terza casella. Quella, cioè, relativa agli “altri motivi ammessi dalle vigenti normative ovvero dai predetti decreti, ordinanze e altri provvedimenti che definiscono le misure di prevenzione della diffusione del contagio”.

A questo punto, dopo aver compilato tutti i dati anagrafici richiesti nel modulo, non dovremo fare altro che esplicitare il motivo della nostra uscita. Nella sezione sottostante la casellina che abbiamo appena spuntato, dovremo quindi specificare che ci appropinquiamo a fare visita ad un amico oppure ad un parente.

Dovremo evidenziare, infine, da dove siamo partiti e quale sia la nostra destinazione. Sarà sufficiente seguire la stessa procedura, infine, avendo cura di specificare sempre il motivo del nostro spostamento, se usciamo per un altro dei motivi ammessi dalla normativa. Ci riferiamo all’attività fisica, ad esempio, oppure alle funzioni religiose o alla semplice spesa.