Lotteria degli scontrini, quello che c’è da sapere per vincere

Lotteria degli scontrini
Lotteria e Cashback di Stato vogliono scoraggiare i pagamenti in contanti (Getty Images)

Lotteria degli scontrini, si gioca da gennaio. Come funziona? Cosa si vince? Ecco la risposta a tutte le tue domande.

La pandemia ha fatto slittare più volte il suo debutto, ma finalmente ci siamo. O almeno così pare. La lotteria degli scontrini partirà ufficialmente il 1° gennaio 2021, in concomitanza con l’inizio della seconda fase del programma Cashback di Stato (leggi qui per scoprire come vi si può aderire).

Leggi anche: Cashback di Stato, scopri quali acquisti non concorrono al rimborso

L’iniziativa è parte di un più ampio programma varato dallo Stato per promuovere la lotta all’evasione, ma è anche un’occasione davvero ghiotta per i cittadini italiani. La prima cosa da fare, se si vuole tentare la fortuna, è collegarsi al portale ufficiale della lotteria, predisposto dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, e registrarsi seguendo le indicazioni.

Una volta inserito il proprio codice fiscale, il sistema sarà in grado di generare il cosiddetto codice lotteria. Sarà fornito al cittadino sia in formato alfanumerico che sotto forma di codice a barre e lo si dovrà esibire, nel momento in cui la lotteria degli scontrini entrerà ufficialmente nel vivo, nelle attività commerciali presso le quali si effettuano acquisti.

Lotteria degli scontrini, porta il tuo codice sempre con te

Lotteria degli scontrini
Si potrà partecipare alla lotteria degli scontrini da gennaio (Getty Images)

Il codice dovrà essere mostrato in cassa al momento del pagamento, da effettuarsi rigorosamente con carta di credito o bancomat. Questo per scoraggiare, così come fa il Cashback di Stato, i pagamenti in contanti e favorire quelli cashless. Le estrazioni avverranno a cadenza settimanale, mensile ed annuale.

Ogni scontrino genera automaticamente un tot di biglietti per partecipare all’estrazione, uno per ogni euro speso in cassa, fino ad un massimo di 1000 per ogni acquisto effettuato. Non temere, non sarà necessario conservare gli scontrini: sarà il negoziante ad abbinarli direttamente al tuo codice lotteria, così come fanno i farmacisti con la tessera sanitaria.

Sono esclusi dall’iniziativa, al momento, gli acquisti in farmacia e parafarmacia, nonché i pagamenti effettuati presso ambulatori veterinari e laboratori di analisi. Non concorrono naturalmente né gli acquisti online e né quelli documentati con fatture elettroniche. Le estrazioni ordinarie premiano i consumatori con importi che vanno da 5.000 euro a 1 milione di euro, mentre quelle “zerocontanti” premiano i clienti con vincite da 25.000 euro a 5 milioni di euro. Vale la pena tentare la fortuna, no?