Parma-Pescara e Udinese-Vicenza, Coppa Italia: pronostici

Parma-Pescara
Fabio Liverani, allenatore del Parma (Bigstockphoto/canno73)

Parma-Pescara e Udinese-Vicenza sono due partite del terzo turno preliminare di Coppa Italia e si giocano mercoledì alle 18:00: statistiche, probabili formazioni, pronostici.

PARMA – PESCARA | mercoledì ore 18:00

La rimonta del Parma sullo Spezia, da 0-2 a 2-2, ha salvato – momentaneamente – la panchina di Fabio Liverani. L’allenatore a fine match ha tirato un enorme sospiro di sollievo, consapevole che la sconfitta casalinga contro una neopromosso poteva compromettere la sua esperienza in Emilia, iniziata appena un mese fa. Per i crociati una sola vittoria in cinque giornate, poi solo sconfitte e il pareggio raggiunto in extremis con i liguri. Qualcuno rimpiange il gioco più pragmatico di D’Aversa, ma per fare proprie le idee del nuovo tecnico ai giocatori servirà del tempo e il passaggio ad tipo di calcio diverso non può avvenire in automatico.

Al “Tardini” farà visita una squadra di Serie B, il Pescara, che è in caduta libera. Inizio horror per i biancazzurri, che non vincono una partita ormai dalla scorsa stagione. La speranza che si potesse invertire la rotta dopo la clamorosa salvezza raggiunta ai playout contro il Perugia, sta diventando sempre più vana nella città abruzzese. Massimo Oddo, scelto dal presidente Sebastiani per ripartire, ha racimolato un punto in cinque gare ed è ad un passo dal possibile esonero. Nel fine settimana è arrivata la quarta sconfitta consecutiva, con il Frosinone che ha espugnato 2-0 l’Adriatico. Il Pescara ha faticato pure con i dilettanti del Notaresco nel precedente match di Coppa Italia, vincendo solo ai rigori.

Parma-Pescara: le ultime notizie sulle formazioni

Liverani non rischierà i titolari per questa sfida di Coppa Italia. Gervinho e Cornelius si accomodano in panchina, al loro posto dentro Karamoh e Inglese. Titolare anche Cyprien, che si muoverà dietro le due punte. Per il resto tanti esperimenti per il tecnico laziale: a centrocampo si rivedono Grassi e Nicolussi Caviglia, dietro spazio a Balogh e a Iacoponi.

Il momento delicato costringe Oddo a far riposare i migliori in vista del campionato. Fuori Maistro e Memushaj, nemmeno convocati, e fiducia a Crecco, che finora ha giocato pochissimo. Bellanova è guarito dal Covid, ma non verrà rischiato per la coppa. Guth prenderà il posto dell’infortunato Drudi in difesa. Davanti possobile occasione per Belloni, considerato i nuovi forfait di Asencio e Ceter.

Il pronostico

Il Parma è favorito e dovrebbe vincere con almeno due gol di scarto.

Le probabili formazioni di Parma-Pescara

PARMA (4-3-1-2): Sepe; Iacoponi, Balogh, Gagliolo, Pezzella; Nicolussi Caviglia, Grassi, Sohm; Cyprien; Karamoh, Inglese.
PESCARA (4-3-2-1): Fiorillo; Balzano, Guth, Bocchetti, Nzita; Omeonga, Valdifiori, Diambo; Galano, Riccardi; Belloni.

POSSIBILE RISULTATO: 3-0

Leggi anche: Juventus-Barcellona, Champions League: probabili formazioni e pronostici

UDINESE – VICENZA | mercoledì ore 18:00

A Firenze l’Udinese non meritava la sconfitta. Nell’ultimo turno di campionato, i bianconeri sarebbero dovuti uscire dal Franchi con almeno un punto, considerato che hanno creato il doppio delle azioni da gol rispetto ai viola, primeggiando anche nel possesso palla. Invece hanno perso 3-2, nonostante la doppietta di Okaka, nel finale vicinissimo a completare una rimonta che avrebbe reso giustizia alla prestazione della squadra di Gotti.

In attesa del pieno inserimento dei nuovi arrivati, tra cui Pereyra e Deulofeu, sul piano del gioco l’Udinese sta crescendo, ma la situazione in classifica resta deficitaria. L’unica vittoria rimane quella ottenuta contro il Parma, per il resto solamente sconfitte, ben quattro in cinque gare. Gotti intanto medita il passaggio ad un modulo che possa esaltare maggiormente la qualità di alcuni giocatori e non è escluso che possa provare qualcosa già nel match di Coppa Italia contro il Vicenza.

Anche i veneti sono stati battuti 3-2 nel loro ultimo incontro di campionato. In casa della Spal hanno subito il rigore decisivo di Castro nel terzo minuto di recupero della ripresa. Per il tecnico Di Carlo è il secondo ko da quando la sua squadra è tornata in Serie B, dopo il derby con il Venezia all’esordio. Il Vicenza, che ha una partita ancora da recuperare con il Monza, è ancora in cerca del suo primo successo. In Coppa Italia, invece, i biancorossi hanno vinto 3-2 contro la Pro Patria, ma solo dopo i tempi supplementari.

Udinese-Vicenza: le ultime notizie sulle formazioni

Ampio turnover per l’Udinese. Gotti ha bisogno di far accumulare minuti a Deulofeu, un giocatore che può svoltare la stagione dei bianconeri, a patto che ritrovi la condizione migliore. Partiranno titolari anche Pussetto, Bonifazi, Coulibaly e Zeegelaar. In panchina andrà pure Stryger Larsen, fermo da oltre tre mesi per un’operazione al gluteo. Possibile staffetta Nestorovski-Okaka, con il nordmacedone pronto ad iniziare dal primo minuto nel trio d’attacco.

Tra gli indisponibili del Vicenza c’è il difensore Ierardi, che dovrà stare fuori due mesi per via di un’operazione alla schiena. Malgrado le assenze ed il turnover, ad Udine Di Carlo vuole vedere una squadra sfrontata e cattiva, che giochi senza l’assillo del risultato. A centrocampo possibile debutto per il 20enne Da Riva, prodotto del vivaio dell’Atalanta.

Il pronostico

L’Udinese è favorita in una gara in cui entrambe potrebbero segnare almeno un gol a testa.

Le probabili formazioni di Udinese-Vicenza

UDINESE (4-3-3): Nicolas; Becao, De Maio, Bonifazi, Zeegelaar; Forestieri, Makengo, Colulibaly; Pussetto, Nestorovski, Deulofeu.
VICENZA (4-4-2): Grandi; Zonta, Bizzotto, Pasini, Beruatto; Marotta, Cinelli, Da Riva, Giacomelli; Jallow, Longo.

POSSIBILE RISULTATO: 3-1