Pordenone-Spal e Reggiana-Chievo, Serie B: pronostici

Reggiana-Chievo
Lo stadio Mapei, a Reggio Emilia (foto: Wikimedia Commons, ritagliata, licenza CC BY-SA 4.0)

Pordenone-Spal e Reggiana-Chievo sono due partite della terza giornata di Serie B e si giocano sabato alle 14:00: statistiche, probabili formazioni, pronostici e streaming.

PORDENONE – SPAL | sabato ore 14:00

È stato un inizio al rallentatore per Pordenone e Spal, due squadre da cui ci si aspetta grandi cose in questo campionato di Serie B. I friulani non hanno ancora mostrato il carattere grintoso e spregiudicato dello scorso anno, che li ha portati ad un passo dal disputare la finale playoff. La formazione di Tesser ha pareggiato 0-0 a Lecce e 1-1 a Vicenza. Ha subito poco, se consideriamo anche il match di Coppa Italia vinto 3-0 contro il Casarano, ma sussistono ancora problemi in fase di realizzazione. Dopo due trasferte per via della questione stadio, il Pordenone con la Spal tornerà a giocare una partita in casa. O meglio, la Figc ha dato l’ok per l’utilizzo dell’impianto di Lignano Sabbiadoro, piccola località turistica in provincia di Udine a pochi chilometri dalla città. Il “Teghel” ospiterà fino a fine stagione le gare casalinghe del Pordenone, non più costretto a fare la spola tra Udine e Trieste.

Anche la Spal ha esordito con due pareggi: 0-0 a Monza e 1-1 contro il Cosenza al Mazza. L’unico successo è stato quello terminato ai calci di rigore in Coppa Italia contro il Bari, in seguito ad un altro 0-0. La Spal ha trovato solo una volta la via della rete in tre partite con un difensore, Salamon. Il tecnico Marino dovrà imprimere al più presto un cambio di passo, per restare in scia alle pretendenti per la promozione.

Le ultime notizie sulle formazioni

L’allenatore del Pordenone, Tesser, potrà contare nuovamente su Tremolada e Mallamo, entrambi recuperati dai rispettivi infortuni. Al centro della difesa giocherà Barison, fresco di rinnovo del contratto. Davanti spazio alla coppia Diaw-Ciurria.

La Spal deve fare i conti con i giocatori che sono appena rientrati dagli impegni con le nazionali. Marino dovrebbe ripartire con la difesa a tre formata da Vicari, Salamon e Tomovic. Per quanto riguarda le fasce, Dickmann e D’Alessandro sono favoriti su Sernicola e Sala. In avanti Paloschi sarà affiancato da Brignola.

Come vedere Pordenone-Spal in streaming

Pordenone-Spal è in programma sabato alle 14:00 allo stadio “Teghil” di Lignano Sabbiadoro. Si può vedere in diretta su DAZN, la piattaforma di streaming in possesso dei diritti di trasmissione della Serie B – e di altri campionati e sport – in esclusiva in Italia. Ha un costo mensile di 9,99 euro, senza costi di attivazione né di disattivazione.

Il pronostico

In questo match potrebbe terminare il digiuno di gol che ha colpito le due squadre. La Spal è favorita, ma il Pordenone dovrebbe fare almeno un gol.

Le probabili formazioni di Pordenone-Spal

PORDENONE(4-3-1-2): Bindi; Vogliacco, Camporese, Barison, Falasco; Magnino, Calò, Rossetti; Gavazzi; Ciurria, Diaw.
SPAL(3-4-3): Berisha; Tomovic, Vicari, Salamon; Dickmann, Missiroli, Valoti, D’Alessandro; Strefezza, Paloschi, Brignola.

POSSIBILE RISULTATO: 1-2

Leggi anche: Cosenza-Cittadella e Cremonese-Venezia, Serie B: pronostici

REGGIANA – CHIEVO | sabato ore 14:00

La Reggiana è indiscutibilmente stata la sorpresa delle prime due gare di campionato. Dagli emiliani ci si attendeva un inizio meno arrembante, considerando che si tratta di una neopromossa, per giunta salita in B ai danni di un favoritissimo Bari nella finale dei playoff di Serie C. Invece la formazione di Alvini ha lanciato un chiaro messaggio, innanzitutto rivolto alle concorrenti per la salvezza, che resta il vero obiettivo dei granata. Prima la prestazione cazzuta contro il Pisa, in cui la Reggiana è riuscita a tenere a bada una squadra di esperienza come quella toscana, fermandola sul 2-2. Poi la vittoria di Chiavari con la Virtus Entella, che ha visto l’attaccante Mazzocchi andare in gol per la seconda partita di fila. In Liguria l’ha infine chiusa definitivamente il centrocampista Varone su rigore. Nella Reggina stanno facendo la differenza Radrezza, che Alvini fa giocare dietro le punte, ma soprattutto Muratore, il talento che la Juventus ha ceduto in estate all’Atalanta e spedito a Reggio Emilia per giocare più minuti possibili.

Sul piano delle emozioni, la Reggiana è di sicuro messa meglio rispetto al Chievo, che ha cominciato male la sua seconda stagione consecutiva in Serie B. Allo 0-0 di Pescara, hanno fatto seguito due sconfitte, di cui una in Coppa Italia contro il Catanzaro ai calci di rigore. Quella di campionato, invece, p stata più dolorosa perché è arrivata, in casa, contro la Salernitana, una delle possibili pretendenti per i playoff. I granata hanno vinto 2-1 in rimonta, rendendo inutile il gol iniziale di Mogos. Il Chievo nel finale ha perso anche il centrocampista Obi, espulso per proteste.

Le ultime notizie sulle formazioni

Difesa completamente da reinventare per Alvini: in settimana si è fermato Ajeti, mentre Rozzio e Cista continuano ad allenarsi a parte. La Reggiana quindi si disporrà a tre dietro con Gyamfi, Espeche e Martinelli. Tornano Varone e Rossi dal primo minuto. In avanti ballottaggio tra l’eroe della promozione, Kargbo, e Zamparo.

Con Obi squalificato per due giornate, nella linea a tre di centrocampo del Chievo – insieme a Palmiero e Viviani – dovrebbe giocare Zuelli. Possibile debutto per Ciciretti nel tridente d’attacco con Djordjevic e Garritano.

Come vedere Reggiana-Chievo in streaming

Reggiana-Chievo è in programma sabato alle 14:00 al Mapei Stadium di Reggio Emilia. Si può vedere in diretta su DAZN, la piattaforma di streaming in possesso dei diritti di trasmissione della Serie B – e di altri campionati e sport – in esclusiva in Italia. Ha un costo mensile di 9,99 euro, senza costi di attivazione né di disattivazione.

Il pronostico

La Reggiana dovrebbe evitare la sconfitta in una partita in cui entrambe le squadre possono segnare almeno un gol.

Le probabili formazioni di Reggiana-Chievo

REGGIANA (3-4-1-2): Cerofolini; Gyamfi, Espeche, Martinelli; Zampano, Rossi, Varone, Kirwan; Voltan; Kargbo, Mazzocchi.
CHIEVO (4-3-3): Seculin; Mogos, Leverbe, Rigione, Renzetti; Zuelli, Palmiero, Viviani; Ciciretti, Djordjevic, Garritano.

POSSIBILE RISULTATO: 1-1