Inter-Milan, aumentano positivi al coronavirus: rischio rinvio?

Inter Milan
Roberto Gagliardini, centrocampista dell'Inter (Bigstockphoto/canno73)

Inter-Milan sarà il partitone della quarta giornata di Serie A, al rientro dalla sosta per le nazionali. Una partita che però potrebbe essere influenzata dai casi di coronavirus riguardanti le due squadre ancora in aumento.

Il Coronavirus sta purtroppo facendo irruzione nel campionato di serie A. Dopo i tanti contagi tra le file del Genoa e il caso riguardante la sfida scudetto tra Juventus e Napoli, un altro match importantissimo potrebbe essere condizionato dall’emergenza in corso. Si tratta del derby della Madonnina che vedrà di fronte Inter e Milan, in programma sabato 17 ottobre dopo la sosta per le nazionali.

Crescono infatti i contagi in casa nerazzurra. Ai difensori Bastoni e Skriniar, si è aggiunta poco fa la positività – secondo quanto riportato dal sito Gazzetta.it – dei due centrocampisti Radja Nainggolan e Roberto Gagliardini. Entrambi si sono già sottoposti a un secondo esame, il cui risultato verrà reso noto domani.

Per quanto riguarda i rossoneri invece, non sono ancora guariti Zlatan Ibrahimovic e Leo Duarte, risultati positivi il 25 settembre scorso. I due calciatori stanno proseguendo i propri allenamenti a casa, ma inizia a circolare un pò di preoccupazione sulla loro disponibilità in vista del derby.

LEGGI ANCHE: Argentina-Ecuador: streaming, pronostico, formazioni

LEGGI ANCHE: Uruguay-Cile: streaming, pronostico, formazioni

Inter-Milan, ad ora nessun rischio rinvio ma cresce la preoccupazione

Al momento non ci sono i presupposti per un rinvio. Come da disposizioni della Lega Serie A “Qualora in un arco temporale di sette giorni consecutivi di calendario dieci o più calciatori del Club dovessero risultare positivi al virus, il Presidente della Lega Serie A disporrà il rinvio della prima gara utile che sarà riprogrammata”. Al momento il Milan ha due positivi, l’Inter quattro, quindi il rinvio al momento sarebbe scongiurato.

Al di là di tutto, visto il trend dei contagi in aumento in Italia, bisognerà però cercare il modo di riuscire a condurre avanti la stagione calcistica senza ulteriori problemi. In questi giorni sembra essere rispuntata l’ipotesi di un eventuale svolgimento di playoff e playout, che potrebbe agevolare la regolarità del campionato. A parlarne espressamente è stato il ministro dello sport Vincenzo Spadafora, che ha invitato i vertici della Lega a riflettere su questa eventualità dichiarando: “Occorre definire delle priorità, alla terza giornata non è comprensibile sentire che ci sono problemi per i recuperi. Consiglio di ragionare anche su scenari diversi, perché non sappiamo cosa succederà, e se si pensa a playoff e playout sarebbe meglio deciderlo presto, a campionato appena iniziato».