F1 2020, GP Austria: orario, meteo, streaming e pronostico

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:08
Lewis Hamilton Mercedes
Lewis Hamilton (Bigstockphoto/canno73)

Il Gran Premio d’Austria di Formula 1 si correrà domenica 5 luglio tra imponenti e straordinarie misure di sicurezza. Al Red Bull Ring, a Spielberg, non ci saranno spettatori, e tra piloti, ingegneri, meccanici e altri responsabili l’accesso è garantito soltanto a un massimo di ottanta persone per squadra.

La Formula 1 comincia quindi questa atipica stagione 2020 con la prima di otto gare in Europa. Su questa stessa pista domenica prossima si correrà il Gran Premio della Stiria. Intanto le prime sessioni di prove libere e le qualifiche hanno confermato una strapotere delle Mercedes, persino superiore alle aspettative della Mercedes stessa. Bottas è riuscito a ottenere la pole position con un tempo migliore di quello di Hamilton di appena dodici millesimi di secondo.

La seconda posizione di Hamilton sulla griglia di partenza è rimasta in dubbio a lungo, a causa di una violazione del regolamento da parte del campione in carica. Hamilton ha ottenuto il suo miglior tempo in Q3 trascurando le bandiere gialle esposte in una parte del tracciato a causa di un’uscita di pista del suo compagno di squadra Bottas. I commissari hanno ritenuto il suo comportamento non punibile con una sanzione, perché il pilota aveva visto anche una bandiera verde effettivamente presente in quel tratto di pista.

Max Verstappen
Max Verstappen (Bigstockphoto/canno73)

La prima e più accreditata rivale della Mercedes per il titolo è senza dubbio la Red Bull. Verstappen ha ottenuto il tempo che più si è avvicinato a quelli di Bottas e Hamilton, e proverà a giocarsi le sue carte quantomeno in partenza. Alle sue spalle partiranno un sorprendente Norris sulla McLaren e l’altra Red Bull, guidata da Albon, poi Perez sulla Racing Point. Ci vuole la quarta fila per vedere il rosso della prima Ferrari sulla griglia.

Male le Ferrari: Leclerc settimo, Vettel undicesimo

La stagione della Ferrari è cominciata peggio di quanto previsto, sebbene le previsioni fossero già piuttosto negative. Né Leclerc né Vettel sono mai sembrati in grado di avvicinarsi alle imprendibili le Mercedes e neppure alla Red Bull. Vettel è addirittura stato eliminato in Q2, come non gli capitava da sei anni.

Charles Leclerc
Charles Leclerc (Bigstockphoto/canno73)

Leclerc ha guidato bene per tutto il weekend e senza apparenti sbavature. Eppure alla fine delle qualifiche il suo tempo è risultato più lento di un secondo rispetto al tempo della pole position. In gara le cose dovrebbero andare meglio, suggeriscono squadra e piloti, ma al momento persino le possibilità di finire sul podio sono minime.

Leggi anche: F1 virtuale: Leclerc ha vinto un’altra gara

Il meteo a Spielberg, in Austria, all’ora del Gran Premio

A Spielberg bei Knittelfeld, nel land austriaco della Stiria in cui sorge il circuito Red Bull Ring, è previsto tempo variabile con temperature massime di 26°C. L’ipotesi della pioggia, che venerdì ha in parte condizionato la prima sessione di prove libere, è al momento esclusa dai principali servizi meteorologici.

F1 2020, Gran Premio d’Austria: orario e diretta TV

Il Gran Premio d’Austria di Formula 1, prima gara del Mondiale 2020, si correrà alle 15:10 sulla pista del Red Bull Ring. Le prime otto corse in programma in questo campionato sono tutte in Europa, e in due casi lo stesso circuito ospiterà due diversi Gran Premi. È il caso del tracciato di Spielberg, che la settimana prossima ospiterà il Gran Premio della Stiria.

La gara del Gran Premio d’Austria sarà visibile come consueto in diretta su Sky Sport F1 (canale 207) e Sky Sport Uno (canale 201). La diretta streaming sarà disponibile per gli abbonati su Sky Go, l’applicazione per dispositivi mobili. In alternativa è possibile seguirla in diretta su NOW TV, acquistando il ticket Sport, il cui costo minimo è di 9,99 euro per 24 ore di visione.

Il pronostico

Dopo averla scampata alla fine delle qualifiche e aver evitato una penalizzazione, Hamilton è ritenuto il principale candidato alla vittoria. La pole position ottenuta da Bottas ha anzi in parte sorpreso i commentatori, considerati i gran tempi fatti dal suo compagno di squadra durante le sessioni di prove libere precedenti. La costanza mostrata da Hamilton anche in assetto da gara dovrebbe permettergli di sopravanzare Bottas nel corso della gara, se non già nei primi giri. Era anche circolata tra i cronisti l’ipotesi che il campione inglese possa avere un assetto leggermente più scarico.

Un’ipotesi al momento poco probabile ma che conviene non escludere è che Leclerc, nonostante i limiti palesati dalla Ferrari, possa trovare il modo di fare un’ottima gara. Approfittando di eventuali errori di guida di altri piloti o guasti su altre macchine potrebbe, nella migliore delle ipotesi, anche finire sul podio.