Trippier è accusato di violazione del divieto sulle scommesse

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:47
trippier
Kieran Trippier ai tempi in cui giocava per il Tottenham, durante una partita nel 2017 (bigstockphoto/vverve)

Kieran Trippier, calciatore inglese dell’Atletico Madrid, ha ricevuto un’accusa dalla Federazione calcistica del suo paese per aver violato il regolamento che vieta ai calciatori di scommettere. I fatti risalgono a luglio 2019, quando Trippier lasciò il Tottenham per passare all’Atletico Madrid per 22 milioni di euro.

Trippier ha 29 anni ed è un titolare nella squadra allenata da Diego Simeone. Ha negato di avere mai piazzato scommesse durante la sua carriera da calciatore professionista. “Ho fornito alla Federazione la mia piena collaborazione per le indagini, nei mesi scorsi e per scelta volontaria, e continuerò a farlo”, ha detto Trippier.

Il punto del regolamento della Federazione calcistica inglese che vieta ai calciatori qualsiasi scommessa sul calcio è uno dei più noti e condivisi nei regolamenti delle federazioni di tutti i paesi. I calciatori hanno non soltanto il divieto di piazzare scommesse in prima persona ma anche quello fornire informazioni che possano direttamente o indirettamente “istruire” altre persone. Rientrano in questo divieto anche le scommesse che non riguardano eventi sportivi in senso stretto, come per esempio quelle sui trasferimenti dei giocatori.

Leggi anche: Scommesse solo online, dal 4 maggio, e niente slot

Cosa rischia Trippier, accusato di aver scommesso sul suo trasferimento

Trippier avrà tempo fino al prossimo 18 maggio per fornire una spiegazione pubblica riguardo alla violazione contestata. Un fatto simile riguardò nel 2018 l’attaccante inglese Daniel Sturridge. Fu accusato di aver dato a suo fratello informazioni riguardo a un suo possibile passaggio al Siviglia dal Liverpool.

Sturridge scontò la pena con una squalifica di sei settimane – quattro con la sospensiva – e una multa di circa 85 mila euro. Per lo stesso fatto ha recentemente ricevuto una pena più severa, stabilita da una commissione d’appello indipendente: una squalifica di quattro mesi e una multa di 170 mila euro. La decisione ha portato peraltro alla rescissione consensuale del contratto con il Trabzonspor, squadra per cui Sturridge giocava dall’estate scorsa.

Per rimanere sempre aggiornato sui contenuti di questo sito e di queste pagine iscriviti al canale Telegram.