Valencia-Atletico Madrid, Liga: news, pronostico, formazioni

Saul Niguez Atletico Madrid
Saul Niguez (bigstockphoto/Maxisports)

VALENCIA – ATLETICO MADRID | venerdì ore 21:00

Valencia-Atletico Madrid è la prima partita della ventiquattresima giornata del campionato spagnolo. Entrambe le squadre ci arrivano in un momento della stagione non particolarmente favorevole e con in testa la partita di andata degli ottavi di Champions League, in programma per entrambe la settimana prossima.

L’Atletico Madrid giocherà martedì al Wanda Metropolitano contro il Liverpool. Per quanto improbabile possa sembrare il passaggio del turno, l’ottavo di finale di Champions League è l’ultima possibilità di salvare una stagione altrimenti deludente. Il Valencia giocherà il giorno dopo, in trasferta a San Siro contro l’Atalanta di Gian Piero Gasperini, ed è al momento sfavorito seconda la totalità dei bookmaker.

All’eliminazione del Valencia dalla Coppa del Re la settimana scorsa è poi seguita una sconfitta ancora più preoccupante in campionato, sabato scorso. In trasferta contro il Getafe il Valencia ha perso 3-0 e giocato una partita orrenda, peraltro condita dall’espulsione di Alessandro Florenzi al 78° minuto. L’ex capitano della Roma era alla sua seconda partita da titolare: sostituiva lo squalificato Daniel Wass, e non è praticamente mai riuscito a contrastare l’incontenibile esterno avversario, Marc Cucurella.

La partita disastrosa contro il Getafe ha inoltre reso da subito evidente quanto rischia di essere influente per tutto il resto della stagione l’assenza di Ezequiel Garay in difesa. Il centrale titolare del Valencia ha da poco subìto un intervento per la rottura del legamento crociato di un ginocchio, e non vedrà il campo prima dell’inizio del prossimo campionato. Nelle due partite di Liga spagnola più recenti giocate senza di lui il Valencia ha perso 3-0 a Getafe, appunto, e prima ancora 4-1 a Palma di Maiorca (in quel caso Garay mancava per un problema a una caviglia).

Altre assenze rilevanti nel Valencia oltre a quella influentissima di Garay saranno quelle del mediano Francis Coquelin e del centravanti di riferimento della squadra, Rodrigo Moreno, entrambi infortunati. In settimana si è poi allenato a parte il terzino sinistro José Gayá, con ogni probabilità uno dei giocatori di maggior valore nella rosa del Valencia. È stato regolarmente convocato ma non è detto che Celades lo mandi in campo, mettendo a rischio la sua presenza contro l’Atalanta.

Non va molto meglio all’Atletico Madrid di Simeone, che sabato scorso è tornato alla vittoria, di misura contro il Granada (1-0), dopo una serie di quattro sconfitte in cinque partite consecutive tra campionato e coppa. Al momento il problema principale è in attacco, dove l’Atletico non può contare né su Morata, né su Joao Felix, né su Diego Costa, tutti reduci da infortuni. Soltanto Morata è stato convocato per la partita contro il Valencia, ma probabilmente Simeone lo lascerà in panchina, per non correre il rischio di non averlo poi contro il Liverpool.

Come vedere Valencia-Atletico Madrid in diretta streaming

Valencia-Atletico Madrid è in programma venerdì 14 febbraio alle 21 allo stadio Mestalla. Come tutte le altre partite della Liga spagnola della stagione 2019-2020, si può vedere in diretta su DAZN. È la piattaforma di streaming in possesso dei diritti di trasmissione della Liga – e di altri campionati e sport – in esclusiva in Italia: ha un costo mensile di 9,99 euro, senza costi di attivazione né di disattivazione.

Il pronostico

Le numerose assenze da entrambe le parti, il periodo negativo comune a entrambe le squadre e la concentrazione probabilmente rivolta in parte alle rispettive partite di Champions League della settimana prossima potrebbero portare sia il Valencia che l’Atletico Madrid a prendersi meno rischi e a non “forzare” troppo i ritmi di questa partita. L’ipotesi di un pareggio con pochi gol o nessun gol non è da escludere.

Le probabili formazioni

VALENCIA (4-4-2): Jaume Domenech; Daniel Wass, Gabriel Paulista, Diakhaby (o Mangala), Jaume Costa (o Gayá); Kondogbia, Parejo, Soler, Ferran Torres; Gameiro (o Goncalo Guedes), Maxi Gomez.
ATLETICO MADRID (4-4-2): Oblak; Arias, Savic, Felipe, Lodi; Saul Niguez, Marcos Llorente, Thomas Partey, Koke; Correa, Vitolo.

POSSIBILE RISULTATO: 0-0