Verona-Roma, Serie A: probabili formazioni e pronostici

Fonseca (bigstockphoto/katatonia82)

Verona-Roma è il posticipo serale, ultima partita della domenica della quattordicesima giornata di Serie A. Il Verona è la sorpresa più grandi di questo campionato e sarà un test probante per capire le reali ambizioni della Roma in costante crescita e confortata dal rientro di parecchi calciatori che si erano fermati in precedenza per infortunio.

VERONA – ROMA | domenica ore 20:45

La vittoria centrata nell’ultimo turno di campionato contro la Fiorentina senza subire gol ha confermato l’ottimo stato di forma del Verona, che è la squadra più sorprendente del campionato di Serie A per punti raccolti finora rispetto a quelle che erano le aspettative di inizio stagione. Nemmeno i tifosi più ottimisti avrebbero pensato a un Verona così lontano dalla zona retrocessione dopo tredici giornate di campionato, dopo la promozione stentata dello scorso anno e la rivoluzione fatta in estate.

Il gran lavoro di Juric

Il merito è in gran parte dell’allenatore del Verona Juric, che dopo una serie di sfortunate esperienze in Serie A con il Genoa ha fatto capire perché viene considerato dagli addetti ai lavori l’erede del suo maestro Gasperini a livello di gioco. La squadra ha una sua precisa identità tattica, tutti i calciatori che scendono in campo danno il massimo e pressano con costanza in fase di non possesso palla, e anche quando la squadra è costretta a chiudersi nella sua area di rigore è molto organizzata con dei centrali difensivi validi. Allo stesso tempo il Verona non rinuncia mai a ripartire e riesce anche a costruire un buon numero di occasioni da gol, ma segna poco perché non ha un vero e proprio fromboliere in attacco e manca di lucidità forse anche per il grande lavoro in fase di pressing di centrocampisti e trequartisti.

E quello di Fonseca

La Roma è però di livello superiore. Una volta finita l’emergenza per gli infortuni sta raccogliendo i frutti del lavoro svolto a livello tattico dall’allenatore Fonseca. Arrivato in Italia con la fama di allenatore offensivo, si è adattato al gioco della Serie A e ha dato grande solidità alla difesa. Pur giocando con il baricentro alto, il lavoro di Smalling e Mancini e la copertura di Veretout e ora del rientrante Diawara fanno da schermo agli attacchi avversari. Sulla trequarti è rientrato alla grande dall’infortunio Lorenzo Pellegrini, che è già a quota sette assist stagionali. Nelle 9 partite con Pellegrini in campo, la Roma ha segnato 21 gol mentre nelle 9 in cui era fuori, il totale è sceso a 12. Con il ritorno degli infortunati poi c’è la possibilità di avere riserve di alto profilo, basti pensare che in assenza dello squalificato Zaniolo in questa partita giocherà Cengiz Under.

Verona-Roma: il pronostico

Vista la solidità delle due difese sarà difficile vedere più di tre gol complessivi, in una partita in cui la Roma non dovrebbe perdere ed è favorita per la vittoria.

Le probabili formazioni di Verona-Roma

VERONA (3-4-1-2): Silvestri; Rrahmani, Bocchetti, Gunter; Faraoni, Amrabat, Pessina, Lazovic; Verre; Di Carmine, Salcedo.
ROMA (4-2-3-1): Pau Lopez; Spinazzola, Smalling, Mancini, Kolarov; Diawara, Veretout; Under, Pellegrini, Kluivert; Dzeko.

POSSIBILE RISULTATO: 0-2

Probabili formazioni e pronostici Serie A