Juventus-Napoli, Serie A: analisi, pronostico e formazioni

serie a 2019 2020

Juventus-Napoli, in programma stasera alle 20:45 allo Stadium, è la più attesa partita di questa giornata di Serie A. La Juve e il Napoli sono da anni ritenute le due uniche credibili contendenti alla vittoria del titolo. Ne escono partite generalmente molto combattute e avvincenti, e spesso più equilibrate di quanto non si riveli il confronto tra queste due squadre nel corso dell’intero campionato.

→ Juventus-Napoli: dove vederla in diretta TV e streaming

JUVENTUS – NAPOLI | sabato ore 20:45

La partita più importante della seconda giornata di Serie A è l’anticipo del sabato sera in cui si affronteranno le squadre che hanno chiuso gli ultimi due campionati ai primi due posti: Juventus e Napoli. Per provare a cambiare l’ordine d’arrivo rispetto alla Juventus, il Napoli ha confermato anche in questa stagione tutti i suoi pezzi pregiati e ha aggiunto degli acquisti utili in tutti i reparti. Sono arrivati Manolas come nuovo difensore centrale, Di Lorenzo come alternativa nel ruolo di terzino destro, Elmas per il centrocampo e Lozano come attaccante. L’ultimo acquisto Llorente, non ancora tra i convocati, sarà utile in particolari momenti della stagione in cui servirà un attaccante molto abile nel gioco aereo. Con tutte queste alternative a disposizione un allenatore abile a livello tattico come Ancelotti andrà a nozze. Già da questa partita ha a disposizione diversi modi per provare a fronteggiare il 4-3-3 della Juventus, che del gioco di Sarri all’esordio ha solo fatto intravedere qualcosa.

Ci si aspettava una squadra più offensiva, e invece la prima Juventus di Sarri (che non era in panchina per motivi di salute) è stata molto simile a quella di Allegri quanto meno nella scelta dei titolari, vedi De Sciglio, Khedira e Matuidi. Contro il Napoli, la formazione iniziale della Juventus dovrebbe essere per grandi linee uguale a quella dell’esordio a Parma. Tra i migliori in campo oltre al solito Cristiano Ronaldo – che pur non trovando il gol ha subito messo in mostra un’ottima condizione fisica -, c’è stato Douglas Costa, che ha confermato di potere essere in grado con l’arrivo di Sarri di migliorare di parecchio il suo rendimento. Partiranno ancora dalla panchina De Ligt e Rabiot.

L’arrivo di un calciatore veloce come Manolas permette ad Ancelotti di tenere più alta la linea di difesa e fare così valere maggiormente la fase di possesso palla, provando anche a fare un pressing più offensivo. I tre gol subiti contro la Fiorentina mettono un po’ di preoccupazione ad Ancelotti e fanno pensare che la Juventus potrà approfittare degli spazi che il Napoli gli lascerà nel corso della partita.

Juventus-Napoli: indisponibili e squalificati

L’allenatore della Juventus Sarri – che anche in questa partita non sarà in panchina per motivi di salute (polmonite) – dovrà rinunciare a Ramsey e all’infortunato dell’ultima ora Chiellini, che dovrà essere operato. Nel Napoli non ci sarà Milik, che non ha ancora pienamente recuperato dall’infortunio che gli ha fatto saltare già la prima partita di campionato contro la Fiorentina.

Juventus-Napoli: il pronostico

Juventus-Napoli è una partita molto importante ma giocandosi soltanto alla seconda giornata non dovrebbe lasciare spazio a tatticismi esasperati e a un eccessivo nervosismo. Tutte e due le squadre proveranno a giocare al massimo per dare un segnale di forza in questo scontro diretto. La Juventus non è ancora quella di Sarri, che avrà bisogno di altro tempo e di lavoro sul campo per fare capire la sua filosofia di gioco ai calciatori. Inoltre la formazione titolare che scenderà in campo non sembra potenzialmente la migliore. Allo stesso tempo però proprio la disponibilità di riserve di altissimo livello permette alla Juventus di partire comunque leggermente favorita, in una partita in cui tutte e due le squadre dovrebbero fare gol.

Le probabili formazioni di Juventus-Napoli

JUVENTUS (4-3-3): Szczesny; De Sciglio, Bonucci, De Ligt, Alex Sandro; Khedira, Pjanic, Matuidi; Douglas Costa, Higuain, Cristiano Ronaldo.
NAPOLI (4-4-2): Meret; Maksimovic, Manolas, Koulibaly, Ghoulam; Allan, Zielinski; Callejon, Fabian Ruiz, Insigne, Mertens.

POSSIBILE RISULTATO: 2-2