Celta Vigo-Real Madrid, Liga: pronostico, analisi e formazioni

Alle 17 al Balaídos si gioca Celta Vigo-Real Madrid, prima partita di campionato per il Real Madrid di Zidane, e Hazard è infortunato.

CELTA VIGO – REAL MADRID | sabato ore 17:00

Celta Vigo-Real Madrid è una delle partite della prima giornata di Liga spagnola, che ha riservato due trasferte non facilissime sia al Real che al Barcellona. È una partita che presenta diversi spunti di interesse, primi tra i quali lo stato della preparazione atletica del Real Madrid e gli apparenti margini di incompletezza della rosa.

A che punto sta il Real Madrid

In particolare una delle amichevoli estive giocate negli ultimi tempi dal Real Madrid, quella persa per 7-3 a fine luglio contro l’Atletico Madrid, ha rafforzato l’impressione che la squadra allenata da Zidane sia ancora lontana dalla competitività desiderata dal presidente, dall’allenatore e dai tifosi. La sessione di calciomercato non è ancora finita e c’è tempo per qualche altro acquisto. Si parla per esempio di Neymar ma la trattativa per riportare il brasiliano in Spagna appare al momento difficile e imprevedibile. Più concrete ma comunque non moltissime sembrano le possibilità di acquistare Paul Pogba dal Manchester United.

L’impressione dominante è che senza l’acquisto di Eden Hazard, arrivato dal Chelsea per 100 milioni di euro, il Real oggi sarebbe una squadra sostanzialmente incompleta. L’attaccante belga, che giocava nel Chelsea da sette anni, ha già dimostrato di potersi far carico delle principali responsabilità in fase di attacco. Ma nel frattempo il grave infortunio al ginocchio occorso a Marco Asensio – assente fino a marzo – ha privato Zidane di un giocatore che, in prospettiva, con Hazard avrebbe probabilmente formato la coppia di riferimento a sostegno di Benzema. In generale, considerando soprattutto gli acquisti di Luka Jović e Rodrygo, 39 anni in due, il Real è sembrato più interessato a preparare la squadra del futuro anziché quella attuale. Stesso discorso vale per il centrale ventenne Eder Militao, già pronto per un posto da titolare, e per il ventiquattrenne terzino sinistro Ferland Mendy (infortunato).

Il Real Madrid presenta una situazione ancora piuttosto confusa per quanto riguarda la gestione degli esuberi in rosa. Il presidente conta ancora di poter ottenere grandi ricavi dalle cessioni di Gareth Bale, Lucas Vazquez e James Rodriguez, che al momento sembrano però più problemi da risolvere che occasioni da capitalizzare.

Hazard si è già fatto male

Nella giornata di venerdì il Real Madrid ha reso noto che un infortunio muscolare – lesione al retto anteriore della coscia sinistra – renderà Eden Hazard indisponibile per la prima giornata di campionato. Sebbene la società non abbia annunciato i tempi di recupero, secondo le previsioni più condivise dai media sportivi spagnoli Hazard potrebbe mancare per un mese. L’ipotesi più probabile è che possa tornare a giocare dopo la sosta per le partite delle nazionali, a inizio settembre.

Cosa ha combinato il Celta Vigo

Nella sessione di calciomercato in corso il Celta Vigo ha ceduto uno dei più promettenti giovani attaccanti sudamericani, l’uruguaiano Maxi Gomez, passato al Valencia per 14,5 milioni di euro. Buona parte dei soldi ottenuti dalla cessione di Maxi Gomez sono stati utilizzati per l’acquisto di Denis Suarez, arrivato dal Barcellona per 12,9 milioni. È senz’altro l’acquisto migliore compiuto dal Celta in questa sessione. Insieme a lui ci sarà il ventiduenne Brais Méndez, uno dei migliori provenienti dal vivaio, e in attacco al posto di Maxi Gomez ci sarà Santi Mina, centravanti tanto robusto quanto discontinuo. In cambio di un indebolimento in attacco la squadra ha cercato di rafforzare il centrocampo, rimasto privo di Ryad Boudebouz e Sofiane Boufal, l’anno scorso in prestito.

Se il Celta comincerà questa stagione ancora una volta in prima divisione anziché in seconda è sostanzialmente merito di Iago Aspas. Assente per oltre tre mesi a causa di un infortunio a un polpaccio, ha evitato al Celta la retrocessione segnando otto gol nelle ultime nove partite. In ventisei presenze stagionali ha segnato complessivamente venti gol e permesso al Celta di ottenere trentasette punti. Delle dodici partite giocate senza di lui il Celta ne ha vinta una, pareggiata una e perse tutte le altre.

È in difesa che il Celta potrebbe alla lunga pagare moltissimo in termini di punti persi. Il giovane centrale ghanese Joseph Aidoo, arrivato dal Genk per 8 milioni di euro, giocherà in un reparto ancora privo di punti di riferimento. E c’è da capire quanto influente potrebbe rivelarsi la partenza di Gustavo Cabral, il più esperto difensore del Celta fino alla stagione scorsa, finito in Messico al Pachuca a parametro zero.

Come vedere Celta Vigo-Real Madrid in diretta TV o in streaming

Come tutte le altre partite di Liga spagnola della stagione 2019-2020, anche Celta Vigo-Real Madrid si potrà vedere in diretta streaming su DAZN, la piattaforma in possesso dei diritti di trasmissione in esclusiva in Italia. È possibile usufruire del servizio in prova, gratis per il primo mese.

Il pronostico

La difesa, da sempre il punto più debole del Celta Vigo, non sembra essersi rafforzata significativamente durante questa sessione estiva di calciomercato. Per quanto incompleta possa sembrare agli addetti la rosa del Real Madrid – tanto più considerando l’assenza di Hazard – la squadra di Zidane appare comunque in grado di cominciare la stagione segnando almeno un paio di gol al Balaídos. Ma non è detto che sarebbero sufficienti a vincere la partita.

Le probabili formazioni

CELTA VIGO (4-4-2): Rubén Blanco; Kevin Vazquez, Araujo, Aidoo, Olaza; Lobotka, Brais Mendez, Beltrán, Denis Suarez; Iago Aspas, Gabriel Fernandez.
REAL MADRID (3-5-2): Courtois; Varane, Ramos, Militão; Carvajal, Casemiro, Marcelo, Kroos, Modric; Vinicius Junior (o Jovic), Benzema.

POSSIBILE RISULTATO: 2-2