Tottenham-Liverpool, finale Champions League: formazioni e pronostici

Tottenham-Liverpool è la finale di Champions League, si gioca sabato alle 21:00 a Madrid in Spagna: le probabili formazioni e il pronostico.

TOTTENHAM – LIVERPOOL | sabato ore 21:00

Il nuovissimo stadio Wanda Metropolitano di Madrid ospiterà la seconda finale tutta inglese nella storia della Champions League tra il Tottenham, alla sua prima finale di sempre, e il Liverpool che vuole rifarsi dopo la sconfitta dell’anno scorso contro il Real Madrid.

Tutte e due le squadre per arrivare in finale hanno dovuto rimontare una sconfitta nella semifinale di andata. Il Tottenham aveva perso 1-0 la partita di andata in casa contro l’Ajax e dopo essere andata sotto 2-0 anche nella partita di ritorno, ha segnato tre gol con Lucas, uno dei quali negli ultimi secondi di recupero. Il Liverpool ha invece rimontato ad Anfield la sconfitta che aveva subito all’andata al Camp Nou contro il Barcellona per 3-0: un netto 4-0 nei novanta minuti di gioco regolamentari ha permesso una rimonta storica e la qualificazione alla finale.

Il Liverpool va a caccia della seconda Champions League dopo quella vinta in rimonta sul Milan nel 2005, mentre in precedenza aveva vinto per quattro volte la Coppa dei Campioni.

I precedenti del recente passato e quelli stagionali

Gli ultimi confronti diretti tra le due squadre sono stati spesso favorevoli al Liverpool: dal 2013 in poi, il Tottenham ha vinto una sola volta, mentre i “Reds” hanno prevalso in ben nove occasioni. In particolare da quando c’è Klopp al Liverpool il bilancio è di quattro vittorie del Liverpool, quattro pareggi e una sola vittoria del Tottenham. Nelle otto più recenti, in una sola occasione non sono andate a segno almeno una volta tutte e due le squadre.

Il Liverpool ha vinto tutte e due le partite giocate in questa stagione contro il Tottenham con il risultato di 2-1. Nella più recente, giocata lo scorso 31 marzo, è stato decisivo un autogol di Toby Alderweireld negli ultimi minuti di partita, propiziato da un colpo di testa di Salah. Il pareggio momentaneo era stato segnato da Lucas, mentre il gol iniziale lo aveva segnato Firmino in gol anche nella partita di andata insieme a Wijnaldum. Una partita, quella di Wembley, in cui il gol di Lamela arrivato nel recupero non è bastato al Tottenham per evitare la sconfitta.

Le ultime notizie sulle formazioni

Il grande dubbio del Tottenham è relativo alle condizioni fisiche del forte attaccante Harry Kane, che si era infortunato nella partita di andata dei quarti di finale di Champions League contro il Manchester City, saltando tutta la parte finale della stagione. Per Kane non è stata una stagione fenomenale, aveva abituato a numeri migliori dei 24 gol fatti finora su 39 partite, ma almeno la sua squadra può ora vincere un trofeo, non uno a caso ma il più importante. Kane sarà molto probabilmente titolare e il modulo scelto dall’allenatore Pochettino dovrebbe essere il 4-2-3-1, con Eriksen, Alli e Son schierati sulla trequarti. La difesa a protezione del portiere Lloris sarà probabilmente formata da Trippier, Alderweireld, Vertonghen e Rose, con Winks e Sissoko come mediani.

Il Liverpool dovrebbe scendere in campo con il classico 4-3-3 della gestione Klopp. Il principale dubbio di formazione riguarda l’attaccante Firmino, che ha saltato la semifinale di ritorno contro il Barcellona per infortunio. Dovrebbe comunque essere pronto per giocare titolare come al solito con Salah e Manè. La principale differenza rispetto alla finale dell’anno scorso sarà la presenza in campo di un portiere affidabile come Alisson al posto di Karius, che fu disastroso e che regalò la vittoria al Real Madrid. In difesa da destra a sinistra ci saranno Alexander-Arnold, Matip, Van Dijk e Robertson, mentre a centrocampo il dubbio principale è legato alla presenza in campo o meno di Milner, pedina tattica fondamentale per Klopp. Negli ultimi mesi il Liverpool ha trovato grande equilibrio con Fabinho schierato da mediano e con il conseguente spostamento di Henderson nel ruolo di interno. Sarà difficile tenere fuori Wijnaldum, autore di una doppietta da subentrato contro il Barcellona nella partita di ritorno delle semifinali di Champions League. Chissà che Klopp non decida di puntare dapprima sull’esperienza di Milner per poi puntare nella ripresa sulla freschezza atletica di Wijnaldum.

Il pronostico

Ci sono tutti i presupposti per assistere a una partita spettacolare come sempre accaduto nei precedenti tra il Liverpool di Klopp e il Tottenham di Pochettino. Si affrontano due squadre che amano giocare all’attacco e che hanno i calciatori più forti proprio nei rispettivi reparti offensivi. Nel corso di questa stagione il Liverpool ha messo in mostra una maggiore solidità difensiva grazie anche all’ottimo rendimento del portiere Alisson e alle prestazioni mostruose di Van Dijk. I 70 milioni di euro spesi per il suo acquisto erano inizialmente apparsi eccessivi, e invece dal suo arrivo i numeri della difesa del Liverpool sono notevolmente migliorati e la squadra si appresta a giocare la sua seconda finale di Champions League consecutiva grazie anche all’olandese.

Il Tottenham rispetto al Liverpool ha un’organizzazione di gioco meno definita, Pochettino punta di più sulle individualità a sua disposizione. L’esperienza fatta dai tanti nazionali inglesi al Mondiale del 2018 è stata fondamentale per la crescita della squadra, che però non ha ancora mai vinto niente ed è sempre mancata nei momenti topici delle passate stagioni. Il cammino in Champions League è stato molto fortunato, fin dal girone in cui si è qualificata per demeriti dell’Inter, incapace di battere il Psv a San Siro nell’ultima giornata, per non parlare poi dei passaggi del turno rocamboleschi contro Manchester City e Ajax. Il percorso del Liverpool è stato più netto, e anche in Premier League si è dovuto arrendere soltanto a un Manchester City da record.

Il Liverpool – che ha vinto i due precedenti stagionali e che ha chiuso la Premier League con 26 punti in più del Tottenham – per tutti questi motivi parte leggermente favorito in una partita in cui tutte e due le squadre potrebbero andare in gol.

Le probabili formazioni di Tottenham-Liverpool

TOTTENHAM (4-2-3-1): Lloris; Trippier, Alderweireld, Vertonghen, Rose; Winks, Sissoko; Eriksen, Alli, Son; Kane.
LIVERPOOL (4-3-3): Alisson; Alexander-Arnold, Matip, Van Dijk, Robertson; Fabinho, Henderson, Wijnaldum; Salah, Firmino, Mané

POSSIBILE RISULTATO: 1-2