Ajax-Tottenham, Champions League: formazioni e pronostici

Ajax-Tottenham è la seconda partita di ritorno delle semifinali di Champions League: le probabili formazioni e il pronostico.

AJAX – TOTTENHAM | mercoledì ore 21:00

L’Ajax dopo avere eliminato il Real Madrid campione in carica agli ottavi di finale e la Juventus di Cristiano Ronaldo ai quarti, ha vinto l’andata delle semifinali di Champions League in trasferta contro il Tottenham con il risultato di 1-0. Una vittoria in trasferta senza subire gol che avvicina la seconda finale europea nel giro di tre anni, dopo quella persa contro il Manchester United in Europa League nel 2017 col risultato di 2-0 quando c’era Peter Bosz in panchina.

(Dove vedere Ajax-Tottenham in diretta TV e in streaming)

Questo Ajax ha la stessa filosofia di gioco di quella del 2017, un modo di intendere il calcio che viene trasmesso ai calciatori fin dalle giovanili. Ed è per questo motivo che il successo dell’Ajax non è merito soltanto del pur bravissimo allenatore Ten Hag – arrivato nel dicembre del 2017 – ma dell’organizzazione del club.

Un altro passo fondamentale per la crescita dell’Ajax è stato fatto la scorsa estate, e qui sul Veggente – pur mai pensando a un simile cammino – lo avevamo pure sottolineato nel corso dei preliminari. Già, perché l’Ajax è partito dai preliminari di Champions League luglio e agosto, dove ha fatto fuori Sturm Graz, Standard Liegi e Dinamo Kiev, alla faccia di chi dice che iniziare prima la preparazione atletica in anticipo fa arrivare spompati a fine stagione.

L’obiettivo per il club di Amsterdam è quello di tornare a giocare la fase a gironi, motivo per cui nel corso di questa estate ha ceduto solo Justin Kluivert alla Roma (era in scadenza di contratto nel 2019) mentre Amin Younes è passato al Napoli. Rispetto agli anni passati, sono state finora maggiori le spese: la società ha tirato fuori poco più di 40 milioni di euro complessivi per gli acquisti di Daley Blind, Dusan Tadić, Hassane Bandé e Zakaria Labyad. Inoltre sono stati finora confermati i calciatori più richiesti, come Matthijs de Ligt, Frenkie de Jong e Hakim Ziyech. Finisse oggi il calciomercato, sarebbe senza dubbio una squadra rinforzata rispetto all’anno passato. In ogni caso, l’allenatore ha detto che solo Ziyech tra i calciatori della rosa attuale potrebbe partire, in caso di offerta però non inferiore ai 25 milioni di euro.

Non solo l’Ajax è riuscito a qualificarsi per la fase a gironi, può ora arrivare anche in finale. La scommessa per un anno di non cedere i migliori aggiungendo calciatori di esperienza come Blind e Tadić è stata vincente, e un aiuto è arrivato dalla Roma che ha scelto Pastore lasciando Ziyech – con cui aveva già raggiunto un accordo di massima – in Olanda.

La sfortuna del Tottenham

Per vincere la Champions League o comunque per superare le fasi a eliminazione diretta contano i dettagli. Il Tottenham non è stato fortunato perché dopo avere eliminato il Manchester City si è ritrovato senza i suoi due migliori attaccanti Kane e Son per la partita di andata delle semifinali contro l’Ajax, e in un periodo di forma non brillante. I recenti risultati lasciano intendere che la sconfitta dell’andata non è stata dovuta soltanto alle pur pesanti assenze dei due attaccanti. Il Tottenham sta finendo la Premier League in debito d’ossigeno, ha perso addirittura sette delle ultime undici partite e in trasferta dopo avere brillato a inizio stagione viene da otto sconfitte nelle ultime nove partite.

La partita di andata

Il risultato della partita di andata ha confermato la sensazione che l’Ajax in questo momento ha più forze del Tottenham, e anche una meravigliosa organizzazione tattica confermata anche qualche giorno dopo nella vittoria della finale di Coppa di Olanda 4-0 contro il Willem II.

I primi minuti della partita di Londra hanno subito messo in chiaro la superiorità dell’Ajax sul Tottenham e il vantaggio è arrivato già al quarto d’ora. Ziyech verticalizza per van de Beek che – sul filo del fuorigioco – controlla il pallone, mette a sedere Lloris con una finta e fa gol con un tiro all’angolo. Il Tottenham prova invano a reagire ma dieci minuti dopo è l’Ajax ad avere il pallone del 2-0: su palla di Veltman, velo di van de Beek, assist di Tadic per lo stesso van de Beek che tira addosso a Lloris invece di passarla a Neres che avrebbe calciato a palla vuota. La prima occasione il Tottenham la crea solo su calcio piazzato, con un colpo di testa impreciso di Llorente. Qualche minuto dopo è Alderweireld sempre di testa a spedire alto.

Nel secondo tempo il Tottenham riesce ad alzare il baricentro e a mettere più pressione all’Ajax che però in contropiede fallisce il 2-0 colpendo un palo con Neres a Lloris battuto. Nel finale l’Ajax non è riuscito più a ripartire ma ha comunque mantenuto la porta inviolata: con Son e Kane in campo, sarebbe andata forse diversamente.

Le ultime notizie sulle formazioni

L’allenatore Ten Hag manderà in campo la stessa formazione dell’andata con l’eccezione di Veltman che potrebbe lasciare il posto a Mazraoui sulla fascia destra di difesa. Blind, De Ligt e Tagliafico saranno gli altri titolari. I tre centrocampisti saranno Van de Beek, De Jong e Schöne mentre in attacco c’è il dubbio sulle condizioni fisiche di Neres che dovrebbe comunque giocare con Ziyech e Tadić.

Dall’altra parte l’allenatore del Tottenham Pochettino ritrova Son dopo la squalifica mentre Vertonghen uscito nel corso della partita di andata per un colpo al naso sarà regolarmente in campo, forse anche senza la maschera protettiva. Un recupero importante visto l’infortunio del colombiano Sanchez nell’ultima partita di Premier League contro il Bournemouth. Il modulo di gioco dovrebbe essere il 4-2-3-1 con Trippier, Alderweireld, Vertonghen e Rose in difesa, Mouss Sissoko e Wanyama in mezzo al campo, Dele Alli, Eriksen e Moura sulla trequarti e Son come attaccante centrale. Con Son al posto di Llorente cambia molto: il Tottenham potrà fare più pressing sui portatori di palla avversari e provare a tenere alto il baricentro.

Il pronostico

L’Ajax ha perso una sola partita delle 26 giocate in casa in questa stagione (21 vittorie), 1-2 contro il Real Madrid e tra l’altro non senza sfortuna. All’andata ha mostrato di essere più in forma e di giocare meglio, ma il Tottenham per questa partita di ritorno riavrà a disposizione Son in attacco – decisivo contro il Manchester City nei quarti di finale – e già all’andata ha dimostrato di potere mettere in difficoltà l’Ajax sui calci piazzati. Il Tottenham è in grado di fare gol all’Ajax, ma è l’Ajax a essere favorito sia per il passaggio del turno che per la vittoria di questa partita.

Il sondaggio

[poll id=”19″]

Le probabili formazioni di Ajax-Tottenham

AJAX (4-3-3): Onana; Mazraoui, Blind, De Ligt, Tagliafico; Van de Beek, De Jong, Schöne; Ziyech, Tadić, Neres.
TOTTENHAM (4-2-3-1): Lloris; Trippier, Alderweireld, Vertonghen, Rose; Sissoko, Wanyama; Alli, Eriksen, Moura; Son.

POSSIBILE RISULTATO: 2-1