Tottenham-Manchester City, Champions League (martedì)

Champions League
I pronostici sulle partite di calcio della Champions League, la più importante competizione d'Europa per squadre di club

Tottenham-Manchester City è una partita di andata dei quarti di finale di Champions League, si giocherà martedì alle 21.00: le probabili formazioni, le cose da sapere e il pronostico.

TOTTENHAM – MANCHESTER CITY | martedì ore 21:00

Il Tottenham si è qualificato per la prima volta nella sua storia ai quarti di finale di Champions League e avrà l’onore di giocare questa partita storica nel suo nuovo stadio da 62mila posti inaugurato nell’ultima partita di Premier League vinta 2-0 contro il Crystal Palace. Potrebbe essere un aiuto in più in questa partita difficilissima contro il Manchester City, che invece gioca i quarti di finale di Champions League per la terza volta nella sua storia, la seconda consecutiva tra l’altro ancora contro un’avversaria inglese.

L’anno scorso fu il Liverpool a fare fuori a sorpresa il Manchester City – dominatore in Premier League – stavolta sarà il Tottenham a provare il dispetto. L’unico precedente giocato finora in stagione lo ha vinto il Manchester City a Wembley, stadio che ha ospitato il Tottenham in questa prima parte di stagione, grazie a un gol di Mahrez che nel 2019 ha visto poco il campo, chiuso nella formazione titolare da Sterling e Sanè. Più in generale gli ultimi quattro precedenti tra le due squadre hanno visto il Manchester City sempre vincente: il nuovo stadio potrebbe non bastare al Tottenham, che tra l’altro nell’ultimo periodo ha avuto più di un passaggio a vuoto.

Come se la passa il Tottenham

Fino al 13 febbraio, giorno della vittoria per 3-0 negli ottavi di finale di Champions League, la stagione del Tottenham era stata di altissimo livello. Seppure già eliminata da League Cup e Fa Cup, era però ancora in corsa per la vittoria del campionato. Poi c’è stato un crollo verticale con quattro sconfitte e un pareggio in cinque partite che hanno messo a serio rischio anche la qualificazione alla prossima Champions League per la quale ci sarà da sudare nelle ultime giornate. Il Tottenham ha dato comunque dei segnali di ripresa sia nella partita contro il Liverpool, persa 2-1 ma solo per via di un autogol sfortunato, quando nel secondo tempo avrebbe pure potuto passare in vantaggio, sia nella prima partita nel nuovo stadio vinta in modo netto contro il Crystal Palace col risultato di 2-0 e tante altre occasioni fallite.

Come se la passa il Manchester City

Il Manchester City ha vinto le ultime quattordici partite ufficiali consecutive, una delle quali ai calci di rigore nella finale di League Cup contro il Chelsea, e ne ha vinte ventidue delle ultime ventitrè. Il rendimento nel 2019 è stato eccezionale, solo una partita persa contro il Newcaste, e finora non c’è stato il calo che spesso aveva caratterizzato le squadre di Guardiola in Primavera negli ultimi anni. Fuori casa però il Manchester City ha avuto anche qualche passaggio a vuoto in stagione, e anche nelle ultime partite vinte è stato a volte fortunato, come nella rimonta in Fa Cup da 2-0 a 2-3 contro lo Swansea o nell’andata degli ottavi di finale contro lo Schalke 04 vinta pure 3-2 andando sotto 2-1 e non senza difficoltà. In quell’occasione Guardiola aveva detto che la sua squadra continua a commettere alcuni errori che in Champions League non può permettersi.

Le ultime notizie sulle formazioni

L’allenatore del Tottenham Pochettino sa che le poche possibilità di passare il turno dipendono dal risultato della partita in casa dove potrà contare sull’aiuto dei tifosi nel nuovissimo stadio appena inaugurato. E così ha intenzione di fare giocare tutti insieme i suoi quattro calciatori più forti a livello offensivo e cioè Eriksen, Dele Alli, Kane e Son. Per farlo tornerà a schierare la difesa a tre con il baricentro molto alto, sperando che il difensore Davidson Sanchez sia in serata di grazia: è dotato di grande fisico e velocità, ma spesso esagera nel tentare l’anticipo anche in occasioni che non lo richiederebbero. Non è molto disciplinato tatticamente, e il City proverà ad approfittare dei suoi errori, visto che gli altri centrali Alderweireld e Vertonghen sono solitamente più affidabili.

Pochettino sarà privo di Auerier e ha un dubbio per quanto riguarda la fascia sinistra: se a destra Trippier è sicuro del posto, a sinistra c’è il ballottaggio tra Rose e Davies. In mezzo al campo oltre a Eriksen ci sarà Moussa Sissoko. Gli altri calciatori indisponibili sono Lamela e Dier. Il calciatore offensivo che può tornare utile a partita in corso è Lucas Moura, a segno recentemente contro il Liverpool.

Dall’altra parte Guardiola ha una piccola emergenza sulla fascia sinistra dove non sono disponibili Zinchenko e Delph. Il dubbio è se dare fiducia al rientrante Mendy, che ha giocato poco per via di un infortunio nel corso di questa stagione, o se mettere il centrale Laporte a sinistra. In questo caso al centro ci sarebbero Otamendi e Stones. Il modulo sarà il solito 4-3-3 con Walker terzino destro, Fernandinho, De Bruyne e David Silva a centrocampo, Sterling e il rientrante Aguero in attacco con uno tra Bernando Silva e Sanè. Il nazionale tedesco ha segnato quattro gol nelle ultime tre partite di Champions League.

Il pronostico

Il Manchester City è favorito per la qualificazione alla semifinale, ma vincere questa partita di andata nel nuovo stadio del Tottenham non sarà facile. C’è da aspettarsi una partita spettacolare e con gol da parte di tutte e due le squadre.

Le probabili formazioni di Tottenham-Manchester City

TOTTENHAM (3-4-1-2): Lloris; Alderweireld, Sanchez, Vertonghen, Trippier, Sissoko, Eriksen, Rose; Alli; Son, Kane
MANCHESTER CITY (4-3-3): Ederson; Walker, Laporte, Otamendi, Mendy; De Bruyne, Fernandinho, David Silva; Bernardo Silva, Jesus, Sterling.

PROBABILE RISULTATO: 2-2