Polonia-Italia, Nations League (domenica)

Uefa Nations League
Uefa Nations League

Polonia-Italia è una partita della terza giornata del gruppo 3 della League A di Nations League: le probabili formazioni, le cose da sapere e il pronostico. La nazionale allenata da Roberto Mancini deve provare a evitare quanto meno di finire il girone all’ultimo posto per evitare la retrocessione nella League B.

POLONIA – ITALIA | domenica ore 20:45

La vittoria del Portogallo in Polonia nell’ultimo turno del gruppo 3 della League A di Nations League ha messo quasi la parola fine sulla corsa al primo posto del girone. A questo punto la partita tra Polonia e Italia in programma stasera alle 20:45 nello stadio Slaski di Chorzow sarà importante soprattutto per evitare l’ultima posizione che comporterebbe la retrocessione nella League B.

Il nuovo commissario tecnico dell’Italia Roberto Mancini finora non ha ottenuto risultati in linea con le attese. La sua nazionale ha vinto solo una partita amichevole contro l’Arabia Saudita, l’unica in cui ha segnato più di un gol a partita. Nonostante i risultati non eccezionali Mancini non si sente in discussione e ha detto che un’eventuale retrocessione in League B non sarebbe un dramma, perché l’obiettivo dell’Italia è quello di qualificarsi ai prossimi Europei, e soltanto non raggiungerli sarebbe un fallimento. Il problema è che una retrocessione nella League B, sicura in caso di sconfitta contro la Polonia, potrebbe non essere una testa dei serie nei sorteggi dei gironi di qualificazione a Euro 2020.

L’ultima amichevole contro l’Ucraina è finita 1-1, ma è stata una delle migliori prestazioni dell’Italia che ha convinto sul piano del gioco offensivo e che sembra avere trovato alcuni calciatori in grado di fare compiere un salto di qualità. A centrocampo ad esempio Barella ha giocato una gran partita e verrà confermato così come Verratti. Sul calciatore del Psg ci sono pochi dubbi riguardo le sue doti a livello tecnico, mai espresse però al massimo in nazionale. In questo 4-3-3 ha saputo trovare la giusta posizione in campo e per l’Italia è un vantaggio avere in pratica due registi in campo: quando il pressing impedisce a Jorginho di impostare l’azione, basta passare il pallone a Verratti per verticalizzare l’azione.

Il 4-3-3 ha però concesso un po’ troppi spazi in fase di non possesso palla, la difesa è apparsa poco sicura nonostante la solita intesa tra Chiellini e Bonucci. In attacco, vista la tendenza a verticalizzare di Verratti, sarebbe forse più utile fare giocare Immobile molto bravo ad attaccare la profondità. Il problema è che la media gol di Immobile in nazionale non è nemmeno lontanamente paragonabile a quella che ha con la Lazio, inoltre in questo momento è dura tenere fuori uno tra Insigne, Chiesa e Bernardeschi, che in nazionale hanno confermato l’ottimo periodo di forma che stanno attraversando anche in campionato.

Le ultime notizie sulle formazioni

La Polonia con la sconfitta contro il Portogallo ha confermato di non essersi ancora ripresa dallo scorso deludente Mondiale in cui non è riuscita a superare la fase a gironi facendo una brutta figura dietro l’altra. I problemi maggiori riguardano soprattutto la fase difensiva: Glik non è più quello delle passate stagioni, manca un compagno di reparto altamente affidabile, inoltre Krychowiak non riesce più a fare da diga sulla mediana.

Se in difesa i problemi sono numerosi, in attacco il commissario tecnico Brzeczek ha l’imbarazzo della scelta. L’attaccante del Genoa Piatek, 13 gol nelle prime 8 partite ufficiali tra Serie A e Coppa Italia, ha segnato anche nella partita contro il Portogallo. Stavolta però potrebbe partire dalla panchina, perché oltre all’intoccabile Lewandowski la Polonia ha un altro attaccante di altissimo livello come Milik. Brzeczek ha escluso la possibilità di uno schema di gioco che veda Milik, Piatek e Lewandowski contemporaneamente in campo, almeno per il momento, ma almeno due saranno in campo e stavolta dovrebbe toccare a Milik con Lewandowski.

Il modulo di gioco dovrebbe essere il 4-4-2: in porta stavolta andrà Szczesny, con Zielinski che potrebbe giocare da esterno di centrocampo.

Dall’altra parte Roberto Mancini dovrebbe confermare il 4-3-3 già visto contro l’Ucraina, con Donnarumma in porta, e la difesa a quattro con Florenzi, Bonucci, Chiellini e Biraghi. A centrocampo Barella, Jorginho e Verratti, in attacco Bernardeschi, Insigne e Chiesa. I possibili cambi da fare nel secondo tempo riguardano Lorenzo Pellegrini e Immobile.

Come vedere Polonia-Italia in Tv e in streaming

La partita tra Polonia e Italia sarà trasmessa in diretta TV su Rai 1 e in streaming tramite l’app e il sito della Rai.

Il pronostico

Polonia e Italia hanno in comune il buon momento di forma dei rispetti attaccanti, ma se la passano male in difesa. L’Italia ha uno schema forse troppo sbilanciato, e visto che la Polonia ha in avanti calciatori in questo momento in grado di metterla dentro alla prima occasione, c’è da aspettarsi una partita con gol da parte di tutte e due le squadre.

Le probabili formazioni di Polonia-Italia

POLONIA (4-4-2): Szczesny; Bereszynski, Glik, Bednarek, Jedrezczyk; Krychowiak, Linetty, Blaszczykowski, Zielinski; Milik, Lewandowski.
ITALIA (4-3-3): Donnarumma; Florenzi, Bonucci, Acerbi, Biraghi; Verratti, Jorginho, Barella; Bernardeschi, Insigne, Chiesa.

PROBABILE RISULTATO: 1-2