Girona-Valladolid, Liga spagnola (venerdì)

I pronostici sulla Liga, il principale campionato spagnolo di calcio

Comincia stasera con Girona-Valladolid il principale campionato di calcio spagnolo, senza Cristiano Ronaldo per la prima volta dopo nove anni. Il Girona è una delle squadre-rivelazione del campionato scorso, concluso in decima posizione. Il Valladolid è una neopromossa. Entrambe partono con lo stesso obiettivo dichiarato: la salvezza.

GIRONA – VALLADOLID | venerdì ore 20:15

Che il Girona sia stato protagonista di una stagione molto positiva si intuisce non soltanto dal decimo posto in classifica. Il suo allenatore storico, Pablo Machín, in carica dal 2014 in seconda divisione, è stato assunto da una delle squadre più famose e antiche del campionato spagnolo, il Siviglia. A lui sono stati attribuiti diversi meriti dei risultati e del gioco espresso dal Girona nel campionato scorso e nelle stagioni precedenti, compresa quella della promozione nel 2016-2017.

Il “nuovo-vecchio” Girona di Eusebio Sacristán

Alla guida del Girona nella stagione 2018-2019 ci sarà Eusebio Sacristán, un allenatore con finanche più esperienza di Machín nella Liga spagnola. Dopo avere a lungo mantenuto una reputazione di medio-alto profilo come allenatore della Real Sociedad, nella stagione scorsa Sacristán è stato esonerato a causa dei risultati deludenti della squadra. Chiamato nel 2015 a risolvere i guai della disastrosa parentesi basca di David Moyes, Sacristán era riuscito ad allestire una squadra forte, certamente all’altezza dell’Athletic Bilbao, e capace di raggiungere persino la qualificazione in Europa League.

Il Girona ha sostanzialmente mantenuto l’ossatura della squadra di Machín. Ha concluso l’acquisto a titolo definitivo del venticinquenne Johan Mojica, terzino sinistro colombiano pagato 5 milioni di euro al Rayo Vallecano dopo averlo avuto in prestito già nella passata stagione. Nelle settimane scorse Mojica ha purtroppo subìto un infortunio muscolare non di poco conto e sarà assente nelle prime giornate. Con qualsiasi alternativa sulla fascia sinistra il Girona perde qualcosa in termini di spinta offensiva. Al suo posto sarà molto probabilmente riadattato il centrale Marc Muniesa, che può giocare da terzino. È in squadra anche lui già dalla passata stagione, e il Girona lo ha acquistato a titolo definitivo dallo Stoke City per 5 milioni.

Con il nuovo allenatore si augura infine di poter trovare più spazio Aleix García, giocatore ventunenne in prestito dal Manchester City per la seconda stagione consecutiva, molto abile nel possesso palla a centrocampo. Chi invece non ci sarà quest’anno è il ventunenne spagnolo Pablo Maffeo, acquistato a titolo definitivo dallo Stoccarda. È il terzino destro di cui si parlò peraltro molto bene in occasione di una sua marcatura stretta su Leo Messi in una partita del campionato scorso tra il Girona e il Barcellona.

L’ultima delle neopromosse

Il Valladolid ha ottenuto la promozione nella passata stagione vincendo i playoff dopo aver concluso il campionato di seconda divisione, peraltro equilibratissimo, in quinta posizione in classifica. Ha battuto in semifinale lo Sporting Gijón e in finale il Numancia, in una serie di partite in cui ha confermato il suo potenziale offensivo. Alla fine della stagione regolare è risultata la squadra con il migliore attacco: 69 gol in 42 partite. Buona parte del merito della promozione è stato attribuito all’allenatore Sergio Gonzalez, già in carica all’Espanyol nel 2014.

Assunto dal Valladolid ad aprile scorso al posto dell’esonerato Luis César, Sergio González ha guidato la squadra lungo una serie di otto vittorie in dodici partite, ed è stato confermato in questa stagione nella Liga. Il Valladolid ci ritorna dopo averci giocato più recentemente nella stagione 2013-2014.

Che squadra ha il Valladolid

Il portiere è un buon giocatore: Jordi Masip, cresciuto nelle giovanili del Barcellona, ha trovato molto poco spazio in Catalogna. Da portiere titolare al Real Valladolid, con cui gioca dalla passata stagione, ha invece convinto diversi osservatori.

Al centro della difesa il calciatore più promettente è il ventiduenne Fernando Calero, canterano del Valladolid, che nello scorso finale di stagione ha giocato con inaspettata autorevolezza. Sulla trequarti gioca invece il calciatore di maggiore qualità ed esperienza nella rosa del Valladolid, il trentenne Míchel, ex Valencia e Guangzhou. Il centravanti di sfondamento nelle passate due stagioni è stato Jaime Mata (41 gol in 71 presenze), ora passato al Getafe. Non sarà facile rimpiazzarlo, ed è probabilmente questo il dubbio principale legato a questa prima parte della stagione del Valladolid. Nel ruolo di punta centrale dovrebbero alternarsi Ivi Lopez, in prestito dal Levante, e Chris Ramos, e nessuno dei due sembra all’altezza di Mata. Invece la seconda punta, Óscar Plano, è di buon livello.

Non parte come titolare ma sulla fascia destra potrebbe infine trovare spazio nel corso della stagione il ventiduenne Daniele Verde, in prestito dalla Roma dopo la scorsa stagione al Verona. Su quella fascia dovrebbe giocare più spesso Keko Gontán, in prestito dal Malaga e con più esperienza di tutti nel campionato spagnolo.

Come vedere Girona-Valladolid in diretta TV o in streaming

Girona-Valladolid si potrà vedere alle 20:15 in diretta su DAZN, la nuova piattaforma di streaming, che possiede i diritti di trasmissione delle partite di Liga spagnola in esclusiva per l’Italia.

Il pronostico

Le aspettative sul lavoro di Eusebio Sacristán da allenatore del Girona sono piuttosto alte. La consapevolezza di avere una squadra sostanzialmente immutata rispetto alla stagione scorsa pone l’allenatore nella condizione immediata di dover dimostrare di essere all’altezza del suo predecessore. Sarà per lui la prima partita di campionato nel suo nuovo stadio di casa, il Montilivi. Il Girona potrà contare sul fatto di avere una squadra già molto collaudata e una maggiore familiarità recente con il campionato di prima divisione. Dovrebbe quindi vincere, nonostante le numerose assenze difensive. Mancano per infortunio Mojica, Jonas Ramalho e Carles Planas, e per squalifica Aday Benitenz.

Le probabili formazioni di Girona-Valladolid

GIRONA (4-3-3): Yassine Bounou; Pedro Porro, Espinosa, Juanpe, Muniesa; Granell, Pere Pons, Aleix García; Borja García, Stuani (o Lozano), Portu.
VALLADOLID (4-2-3-1): Masip; Moyano, Olivas, Calero, Nacho Martinez; Borja Fernandez, Rubén Alcaraz; Keko Gontan, Oscar Plano, Toni Villa; Chris Ramos.

PROBABILE RISULTATO: 1-0