Preliminari Europa League: i pronostici sulle partite di andata del secondo turno

Sarà un giovedì pomeriggio pieno di partite valide per l’andata del secondo turno preliminare di Europa League. In campo, tra le altre, anche Besiktas e Glasgow Rangers.

Partite ore 19:00

Alle 19.00 si giocano queste partite: Apoel Nicosia-Flora Tallinn, Budapest Honved FC-FC Progres Niederkorn, CSKA Sofia-Admira Wacker, Djurgarden-Illichivec, Hsk Zrinjski Mostar-Valletta, Maccabi Tel Aviv-Radnicki Nis, Molde-KF Laci e Zalgiris-Vaduz.

Gli svedesi del Djurgarden sono nettamente favoriti sugli ucraini dell’Illichivec Mariupol. Oltre ad avere una rosa dal un valore economico più alto, hanno una condizione fisica migliore perché il campionato svedese è in pieno corso di svolgimento. Dovrebbe essere senza storia per gli stessi motivi la partita tra gli svedesi del Molde e gli albanesi del Laci.

L’Apoel Nicosia, dopo la delusione per l’eliminazione, sfortunata, dalla Champions League, non dovrebbe avere problemi contro il Flora Tallin e vincere questa partita di andata con almeno un paio di gol di scarto.

Ricapitolando, tra le partite delle 19:00 le probabili vincenti sono Djurgarden, Molde e Apoel Nicosia. Sono favorite per vincere la partita di andata anche CSKA Sofia e Maccabi Tel Aviv.

Partite ore 20.00

Alle 20.00 vale la pena seguire queste partite: Torshavn-Besiktas, Genk-Fola Esch, Hajduk Spalato-Slavia Sofia e Santa Coloma-Valur Reykjavik.

Il Besiktas dovrebbe vincere agevolmente e con più di due gol di scarto contro il modesto Torshavn, squadra amatoriale delle Isole Far Oer. Stesso discorso per la squadra belga del Genk: attesa una goleada contro il Fola Esch, squadra amatoriale del Lussemburgo. Chiude il tris di “squadre materasso” il Santa Coloma, di Andorra. Il Valur non è ai livelli di Besiktas e Genk, ma dovrebbe pure in questo caso vincere, probabilmente senza subire gol.

Netta la differenza di valore economico della rosa anche tra Hajduk Spalato e Slavia Sofia: la squadra croata gioca in casa la partita di andata e dovrebbe vincere con un paio di gol di scarto per mettere al sicuro la qualificazione già dall’andata.

Partite ore 20.45

Potrebbero risultare divertenti e con gol due partite delle 20.45: Spartak Subotica-Sparta Praga e Osijek-Glasgow Rangers. Lo Sparta Praga allenato da Pavel Hapal gioca un calcio offensivo, con il 4-2-3-1, mentre il nuovo allenatore del Glasgow Steven Gerrard dovrebbe schierare quattro centrocampisti offensivi in appoggio a un attaccante.

La nuova Europa League

La fase di qualificazione ai gironi dell’Europa League 2018/2019 è già iniziata il 28 giugno, 43 giorni dopo la vittoria dell’Atletico Madrid nella finale di Lione contro il Marsiglia. Questa sarà una edizione dell’Europa League rinnovata rispetto alle precedenti. È stato introdotto un primo turno preliminare, già giocato tra 28 giugno e 5 luglio. Poi ci saranno altri tre turni preliminari prima degli spareggi di qualificazione alla fase a gironi che inizierà il prossimo 20 settembre. La fase a eliminazione diretta inizierà il 14 febbraio, mentre la finale si giocherà a Baku il 29 maggio.

Come saranno le qualificazioni di questa stagione

Diciassette delle quarantotto squadre che parteciperanno alla fase a gironi di Europa League 2018/19 sono già confermate. Ecco la lista

SPAGNA: Villarreal, Real Betis
GERMANIA: Bayer Leverkusen, Eintracht Francoforte
INGHILTERRA: Chelsea, Arsenal
ITALIA: Lazio, Milan
FRANCIA: Marsiglia, Rennes
RUSSIA: Krasnodar
PORTOGALLO: Sporting
UCRAINA: Vorskla
BELGIO: Anderlecht
TURCHIA: Akhisar Belediyespor
REPUBBLICA CECA: Jablonec
SVIZZERA: Zurigo

A queste si aggiungeranno a fine agosto le ventuno squadre vincitrici delle qualificazioni, che seguiranno due diversi percorsi: quello “campioni” e quello “piazzate”.

Il percorso “campioni”

Il percorso denominato “campioni” è quello riservato alle squadre che di volta in volta verranno eliminate nel percorso Campioni di Champions League, dal turno preliminare al terzo turno di qualificazione. Otto squadre raggiungeranno la fase a gironi attraverso questo percorso.

Il percorso “principale”

Il percorso principale è formato dalle restanti squadre qualificate per l’Europa League e dalle squadre eliminate al secondo turno di qualificazione nel percorso “piazzate” di Champions League. Tredici squadre raggiungeranno la fase a gironi attraverso questo percorso.