Mondiale 2018: Serbia-Svizzera (venerdì)

I pronostici sulle partite del Mondiale 2018
I pronostici sulle partite del Mondiale 2018

Serbia-Svizzera è la partita delle 20:00 e riguarda la seconda giornata del gruppo E al Mondiale 2018: le probabili formazioni, le ultime news e i pronostici.

SERBIA – SVIZZERA | venerdì ore 20:00

Questa partita sarà probabilmente decisiva per la qualificazione agli ottavi di finale di una tra Serbia e Svizzera, dando per scontato l’altro posto occupato dal Brasile. La Serbia ha vinto la prima partita contro la Costa Rica, ma non può fare troppi calcoli perché la Svizzera è riuscita a pareggiare contro il Brasile.

Com’è andata a Serbia e Svizzera, nella prima

La Serbia ha vinto con merito 1-0 contro la Costa Rica e anzi avrebbe meritato di segnare almeno un altro gol. Il limite è stato la scarsa lucidità sotto porta da parte dell’attaccante Mitrovic, che però si è dato un gran da fare anche in fase di non possesso palla ed è stato utilissimo anche nelle sponde. La vittoria è arrivata grazie a un gran gol su calcio di punizione di Kolarov, uno dei punti di forza di questa nazionale. Ma il migliore in campo è stato Milinkovic-Savic, che non ha deluso le aspettative. Ha giocato benissimo, sovrastando gli avversari sia sul piano fisico che su quello tecnico.

La Costa Rica è stata pericolosa solo all’inizio della partita, poi la Serbia ha controllato abbastanza agevolmente. Oltre a Kolarov e Milinkovic Savic, ha giocato bene un altro calciatore della Serie A: Milenkovic della Fiorentina. L’unico a deludere è stato Ljajic, che dovrebbe comunque mantenere un posto da titolare. È un giocatore tremendamente discontinuo, si sa, ma può sempre essere di grande aiuto in attacco.

In questa partita la Serbia non potrà fare tanti calcoli in ottica qualificazione. Dovrà provare a vincere, perché la Svizzera è riuscita a pareggiare contro il Brasile, impresa non di poco conto. Per la Serbia il pareggio potrebbe non bastare, dal momento che la Svizzera nell’ultimo turno affrontando la Costa Rica potrebbe centrare il sorpasso in classifica.

Rispetto alla Serbia, la Svizzera è forse più organizzata e compatta al livello tattico, soprattutto in difesa. Il pareggio contro il Brasile lo ha confermato, specialmente nel secondo tempo, quando la nazionale allenata da Petkovic è riuscita a limitare con autorità gli attacchi avversari. Il gol della Svizzera è arrivato su palla da fermo, con un colpo di testa di Zuber che aveva precedentemente spinto Miranda. Era, secondo alcuni, un’azione che poteva anche essere fermata per fallo in attacco. Il limite della Svizzera è quello di non avere un fromboliere: il titolare sarà Seferovic, ed eventualmente c’è Drmic, ma manca un attaccante dal gol facile. E nemmeno i trequartisti sono grandi marcatori. Shaqiri è retrocesso con lo Stoke City in Premier League segnando 8 gol in 36 partite. Dzemaili ha fatto un gol su 15 partite di Serie A giocate in questa stagione col Bologna. Stesso discorso per Zuber: un gol su 20 partite nell’Hoffenheim.

Le ultime notizie sulle probabili formazioni

Il commissario tecnico della Serbia Mladen Krstajic non dovrebbe variare la formazione che ha battuto la Costa Rica nella prima giornata. Del resto l’unico calciatore che ha deluso le aspettative è stato Ljajic, che avrà comunque una seconda possibilità. In porta ci sarà Stojkovic, forse uno dei punti deboli di questa nazionale. In difesa da destra a sinistra Ivanovic, Milenkovic, Tosic e Kolarov. La coppia di centrocampo è ben assortita, con Matic al fianco di Milivojevic. Sulla trequarti ci sono Tadic, Ljajic e Milinkovic Savic, che ha confermato contro la Costa Rica di essere uno dei calciatori più in forma in circolazione. In attacco, nonostante i tanti errori sotto porta nella partita scorsa, sarà confermato Mitrovic. In questo 2018 al Fulham ha iniziato a segnare gol con una regolarità mai avuta in carriera.

Dall’altra parte anche Petkovic non dovrebbe modificare tattica e calciatori della prima partita. In porta ci sarà Sommer, e la difesa sarà composta da Lichtsteiner, Schar, Akanji e Ricardo Rodriguez. A centrocampo ci saranno Xhaka e Behrami: il primo avrà compiti di regia, il secondo di interdizione e avvio del pressing. Sulla trequarti giocheranno Shaqiri, Dzemaili e Zuber, l’unico attaccante sarà Seferovic.

I pronostici

Sarà una partita probabilmente molto equilibrata. La Svizzera sembra più compatta e solida in difesa rispetto alla Serbia. Ms la Serbia ha maggiore talento tra centrocampo e attacco. E ha un calciatore che in questo momento storico non ha nessun’altra nazionale al mondo, in quel ruolo e con quelle caratteristiche tecniche e fisiche: Milinkovic-Savic.

Le probabili formazioni di Serbia-Svizzera

SERBIA (4-2-3-1): Stojkovic; Ivanovic, Milenkovic, Tosic, Kolarov; Matic, Milivojevic; Tadic, Milinkovic-Savic, Ljajic; Mitrovic.
SVIZZERA (4-2-3-1): Sommer; Lichtsteiner, Schar, Akanji, Ricardo Rodriguez; Xhaka, Behrami; Shaqiri, Dzemaili, Zuber; Seferovic.

PROBABILE RISULTATO: 1-1
MULTIGOL SQUADRA IN CASA 1-2 (1.66, planetwin365)
MILINKOVIC SAVIC MARCATORE (5.00, GoldBet)