Mondiale 2018: Russia-Egitto (martedì)

I pronostici sulle partite del Mondiale 2018
I pronostici sulle partite del Mondiale 2018

Russia-Egitto, in programma alle 20:00, è la prima partita della seconda giornata della fase ai gironi del Mondiale 2018. È già decisiva per l’Egitto, che deve provare a vincere: le probabili formazioni, le ultime news e i pronostici.

RUSSIA – EGITTO | martedì ore 20:00

La Russia ha cominciato il Mondiale come meglio non poteva: con una netta vittoria per cinque a zero contro l’Arabia Saudita. C’erano parecchi dubbi sul potenziale di questa nazionale, che nelle amichevoli prima del Mondiale aveva combinato molto poco. I dubbi rimangono, perché l’Arabia Saudita ha giocato una partitaccia e sembra destinata a perdere anche le altre due partite contro Uruguay ed Egitto. C’è però un dato certo in favore della Russia: difficilmente l’Egitto riuscirà a emulare o superare per numero di gol la vittoria della Russia contro l’Arabia Saudita. E in caso di arrivo a pari punti, il primo criterio di classifica è per regolamento la migliore differenza reti generale. Per questo motivo la Russia può già teoricamente preparare questa partita contro l’Egitto con due risultati su tre a disposizione, mentre la nazionale di Cuper dovrà provare a vincere. E nonostante il ritorno in campo da titolare di Salah non sarà facile.

Com’è andata nella prima partita

Questa partita contro l’Egitto sarà molto utile per tarare meglio il potenziale della Russia. La nazionale che gioca in casa questo Mondiale ha pochi calciatori di valore, e uno di questi si è infortunato nella prima partita vinta 5-0 contro l’Arabia Saudita: Alan Dzagoev. Però ce n’è un altro, Aleksandr Golovin, che è sembrato ancora più forte del previsto e soprattutto in gran forma sul piano atletico, come del resto gran parte della squadra. Inoltre il sostituto di Dzagoev ha fatto un partitone: Cheryshev ha segnato una bellissima doppietta ed è stato per distacco il migliore in campo insieme a Golovin.

L’Arabia Saudita ha difeso male e ha un portiere scarso. Inoltre il risultato finale di cinque a zero è apparso esagerato rispetto a quanto visto in campo, anche perché due gol su cinque sono stati segnati nei minuti di recupero. Sta di fatto che la Russia ha avuto un buon approccio, ha iniziato la partita senza quella paura che secondo alcuni avrebbero potuto provare inizialmente i calciatori, per la responsabilità di giocare in casa. Già a partire dall’inno nazionale, al contrario, si era capito che erano tutti molto carichi e ben preparati anche psicologicamente. Inoltre la prima partita vinta con un risultato così ampio, e i benefici di classifica che ne derivano, non potrà che essere di ulteriore aiuto sul piano mentale.

L’Egitto ha invece subìto delle gran “botte”, in quest’ultimo periodo. Dopo l’infortunio di Salah nella finale di Champions League, che lo ha costretto a saltare la prima partita del Mondiale, è anche arrivata una immeritata sconfitta contro l’Uruguay, con un gol segnato nei minuti di recuperi sugli sviluppi di un calcio d’angolo. I calciatori di Cuper hanno fatto una gran partita, difensivamente, contro una nazionale forte come quella sudamericana. Hanno chiuso bene tutti gli spazi e dimostrato di saper difendere bene senza nemmeno mai smettere di provare a colpire in contropiede. Soprattutto nel secondo tempo, con maggiori spazi a disposizione, si è però percepita molto l’assenza di Salah: la sua velocità e la sua abilità in zona gol sarebbero tornate utilissime.

Le ultime notizie sulle formazioni

In questa seconda partita del gruppo A l’Egitto tornerà a disporre di Salah, che partirà titolare. È un recupero di fondamentale importanza nel 4-2-3-1 che manderà in campo Cuper. Il portiere sarà El Shenawy, e in difesa da destra a sinistra ci saranno Fathy, Gabr, Hegazy e Abdel-Shafi. Il leader del centrocampo sarà Elneny, calciatore dell’Arsenal che nella prima partita ha giocato bene dimostrando di avere superato perfettamente l’infortunio che aveva subìto prima dell’inizio del Mondiale. In avanti con Salah ci saranno Elsaid, Trezeguet e Mohsen, quest’ultimo schierato come attaccante centrale.

Dall’altra parte il commissario tecnico Cherchesov confermerà il 4-2-3-1 con cui la Russia ha schiantato l’Arabia Saudita. Il portiere sarà Akinfeev, i difensori da destra a sinistra saranno Mario Fernandes, Ignashevich, Kutepov, Zhirkov. Per il trentottenne Ignashevich contenere la velocità di Salah sarà molto complicato, e molto probabilmente i difensori russi ricorreranno continuamente al fallo tattico. A questo proposito l’andamento della partita dipenderà anche dall’atteggiamento tenuto dall’arbitro e dalla sua inclinazione – scarsa o spiccata – a estrarre cartellini. I due centrocampisti centrali saranno Gazinsky e Zobnin, mentre sulla trequarti giocheranno Samedov, Golovin e Cheryshev, questi ultimi due in gran forma. In attacco partirà ancora titolare Smolov, ma dopo il gol segnato da Dzyuba a pochi minuti dal suo ingresso in campo contro l’Arabia Saudita una nuova alternanza tra lui e Smolov a partita in corso non è da escludere.

I pronostici

La Russia è consapevole di avere due risultati su tre a disposizione e per questo motivo, conoscendo anche la pericolosità dell’Egitto in contropiede, giocherà presumibilmente una partita difensiva schierandosi con il baricentro basso. L’Egitto non sembra in grado di impostare una partita d’attacco: non è nelle sue corde. E se la Russia lascerà l’iniziativa all’avversario, l’Egitto si affiderà esclusivamente all’estro di Salah per provare a creare qualche occasione. Si prevede per questo motivo un primo tempo equilibrato e probabilmente con poche occasioni da gol. Il secondo tempo, sia con il risultato ancora in parità sia in caso di vantaggio di una delle due squadre, potrebbe essere più aperto a livello tattico. E anche la Russia ha due calciatori veloci e abili in contropiede: Golovin e Cheryshev.

Le probabili formazioni di Russia-Egitto

RUSSIA (4-2-3-1): Akinfeev; Mario Fernandes, Ignashevich, Kutepov, Zhirkov; Gazinsky, Zobnin; Samedov, Golovin, Cheryshev; Smolov.
EGITTO (4-2-3-1): El Shenawy; Fathy, Gabr, Hegazy, Abdel-Shafi; Hamed, Elneny; Salah, Elsaid, Trezeguet; Mohsen.

PROBABILE RISULTATO: 1-1
UNDER 1.5 PRIMO TEMPO (1.26, planetwin365)
OVER 0.5 SECONDO TEMPO (1.32, planetwin365)
SALAH MARCATORE (2.75, Goldbet)
X (3.15, Goldbet)