Serie B: pronostici e guida alle possibili combinazioni dell’ultima giornata

I pronostici sulle partite di calcio della Serie B
I pronostici sulle partite di calcio della Serie B, il campionato italiano di calcio di seconda divisione

Venerdì sera si giocherà l’ultima giornata della Serie B, e ci sono diversi esiti ancora da definire: la seconda promozione diretta in Serie A, la terza retrocessione e le squadre che dovranno giocare il playout.

Zona promozione

La lotta per il secondo posto, l’ultimo che vale la promozione diretta, dopo la scorsa giornata di campionato si è ristretta a due squadre: Frosinone e Parma. Il Frosinone è attualmente secondo in classifica con due punti di vantaggio sul Parma. Teoricamente il Palermo quarto in classifica potrebbe ancora aspirare alla promozione diretta, ma dovrebbe vincere la sua partita e sperare nella sconfitta del Frosinone (a pari punti sarebbe in vantaggio negli scontri diretti) e nella mancata vittoria del Parma. Troppo difficile.

Il Frosinone per evitare di dipendere dai risultati delle altre squadre deve battere il Foggia, squadra che non può più raggiungere i playoff perché anche in caso di arrivo a pari merito con il Perugia all’ottavo posto sarebbe in svantaggio negli scontri diretti. E così viene difficile immaginare un passo falso in casa contro una squadra rimasta ormai priva di motivazioni.

Il Parma deve vincere e sperare in una mancata vittoria del Frosinone. Il successo contro lo Spezia, squadra di metà classifica rimasta come il Foggia senza particolari stimoli, sarà comunque utile per chiudere il campionato al terzo posto e qualificarsi direttamente alle semifinali playoff senza passare dal turno preliminare.

Zona playoff

Classificarsi al terzo posto assicura ulteriori vantaggi, come quello di giocare nella semifinale la partita di ritorno in casa e di passare il turno in caso di parità nel punteggio nel corso dei 180′.

Lo stesso motivo per cui al Palermo converrà vincere a Salerno ed evitare un eventuale sorpasso del Venezia che è in vantaggio negli scontri diretti con la squadra di Stellone.

Bari e Cittadella proveranno a vincere le rispettive partite in casa, perché arrivare al sesto o al settimo posto è ben differente in ottica preliminare dei playoff. In questi preliminari la quinta classificata sfida l’ottava e la sesta sfida la settima in partite di sola andata, giocate in casa della squadra meglio classificata. In caso di parità dopo 90 minuti si giocano i tempi supplementari. In caso di ulteriore parità non si tirano i calci di rigore ma vince la squadra meglio classificata nella regular season.

Zona retrocessione

Nella zona bassa della classifica la situazione se possibile è ancora più ingarbugliata. Dopo la scorsa giornata sono retrocesse aritmeticamente Ternana e Pro Vercelli. Resta da decidere soltanto la terza retrocessione diretta, che è ormai una questione a due. La Virtus Entella per non retrocedere e giocare i playout deve battere in trasferta il Novara quartultimo.

Il playout verrà giocato tra quartultima e quintultima, in partite di andata e ritorno, e in caso di parità nel punteggio nei 180′ a salvarsi sarà la squadra meglio classificata nella regular season. Solo nel caso in cui quartultima e quintultima finiranno il campionato con gli stessi punti in classifica, in caso di parità nei 180′ si disputerebbero i tempi supplementari ed eventualmente i rigori.

In questo momento a giocare il playout con il Novara sarebbe l’Ascoli, che ha gli stessi punti dell’Avellino ma una peggiore differenza reti (sono in parità negli scontri diretti). L’Ascoli giocherà contro il Brescia, che a quota 47 punti non è ancora tranquillo: la quota salvezza è a 48, con 47 c’è il rischio di giocare il playout. Infatti l’Ascoli in caso di vittoria sarebbe certo di giocare l’anno prossimo in Serie B. L’Avellino può mettersi in salvo andando a vincere a Terni contro una squadra già retrocessa aritmeticamente nell’ultimo turno.

Al Cesena basterebbe anche un pareggio, ma giocando in casa contro la Cremonese già salva potrebbe cercare di non correre inutili rischi finali provando a vincere fin dalle prime battute. Al Pescara serve ancora un punto, ma dovrà andarlo a conquistare a Venezia contro una squadra che teoricamente può ancora superare il Palermo al quarto posto. Per confermare l’attuale quinto posto, alla squadra di Inzaghi basterebbe anche un pareggio dal momento che è in vantaggio negli scontri diretti col Bari.

La multipla sull’ultima giornata di Serie B

Cittadella – Pro Vercelli 1 2-0
Bari – Carpi 1 2-0
Frosinone – Foggia 1 2-2
Spezia – Parma 2 0-2
Ternana – Avellino 2 1-2
Quota totale: 5.47 su planetwin365 (# JH4ZB)
#