Liga: Celta Vigo-Siviglia, Betis-Eibar (sabato)

I pronostici sulla Liga, il principale campionato spagnolo di calcio

Celta Vigo-Siviglia e Betis-Eibar sono le due partite che si giocano nel pomeriggio, nel campionato spagnolo. Il Siviglia, già in mezzo a un difficilissimo quarto di Champions League, ha una trasferta per niente semplice. Il Betis cercherà di approfittarne, vincendo la quarta partita consecutiva. Si stanno giocando l’Europa League della prossima stagione.

CELTA VIGO – SIVIGLIA | sabato ore 16:15

Pur essendo apparso ultimamente un po’ fiacco, il Celta Vigo rimane una delle squadre più pericolose da affrontare in trasferta nel campionato spagnolo. Poteva quindi andare decisamente meglio, al Siviglia di Montella, che martedì scorso al Ramón Sánchez-Pizjuán ha perso 2-1 la partita di andata dei quarti di Champions League contro il Bayern Monaco. Mercoledì prossimo giocherà il ritorno in Germania, con la consapevolezza che il risultato dell’andata non è negativo al punto da rinunciare in partenza a giocarsela all’Allianz Arena.

È certamente un vantaggio indiretto per il Celta Vigo, che potrebbe quindi trovarsi ad affrontare un Siviglia con qualche riserva. È anche questa, probabilmente, una delle ragioni della lieve variazione di quote (come in Premier League) in favore del Celta negli ultimi giorni. Quella per la vittoria del Celta Vigo è scesa da massime di 2.50 fino a 2.15, e quella per la vittoria del Siviglia, al contrario, è salita fino a 3.40 da minimi di 2.70 di partenza. Lo sbilanciamento in favore del Celta non è del tutto evidente e, con ogni probabilità, è in parte “frenato” dalla considerazione dell’assenza per squalifica di Maxi Gomez. È il miglior centravanti del Celta per fisicità e forza nei contrasti aerei, uno degli aspetti migliori nel gioco dei galiziani.

Il turnover è stato finora una pratica che non ha portato molta fortuna a Montella, da quando è allenatore del Siviglia. Se si esclude l’eccezionale exploit di Ben Yedder all’Old Trafford contro il Manchester United, le cosiddette riserve non si sono quasi mai dimostrate all’altezza della formazione che Montella reputa quella titolare. In conferenza stampa Montella ha ribadito la sua convinzione di far bene a schierare tendenzialmente sempre gli stessi giocatori, ma ha anche ammesso che contro il Celta ci sarà qualche cambio.

Il Siviglia è nella difficile situazione di dover badare al ritorno dei quarti di Champions, ma allo stesso tempo non può perdere altri punti rispetto alle rivali in zona Europa League. Dopo due sconfitte e un pareggio nelle ultime tre giornate è stato raggiunto al sesto posto dall’altra squadra di Siviglia, il Betis, che sta andando come un treno. Per il Celta Vigo, a sei punti dal Siviglia, è quasi certamente l’ultima chance per rientrare in questo giro.

Le probabili formazioni

CELTA VIGO (4-2-3-1): Ruben Blanco; Hugo Mallo, Sergi Gomez, Cabral, Jonny; Pablo Tucu Hernández, Lobotka; Wass, Pione Sisto, Brais Mendez; Iago Aspas.
SIVIGLIA (4-2-3-1): Sergio Rico; Navas (o Layún), Lenglet, Kjaer, Escudero; N’Zonzi, Banega; Sarabia, Vazquez, Correa; Muriel.

PROBABILE RISULTATO: 2-1
1X + MULTIGOL 1-4 (1.66, Goldbet)
OVER 9,5 CORNER (1.90, SNAI)
1X2 CORNER: 1 (1.94, planetwin365)

 

BETIS – EIBAR | sabato ore 18:30

La vittoria di lunedì scorso per 1-0 contro il Getafe al Coliseum Alfonso Pérez ha permesso al Betis di raggiungere il sesto posto in classifica. Le ultime tre vittorie consecutive hanno di fatto reso molto più concreta la possibilità di raggiungere l’obiettivo di un posto nella prossima edizione della Europa League a fine stagione. Nessun’altra squadra al di sotto del quarto posto ha fatto meglio del Betis nelle ultime tre giornate.

In un certo senso la settimana scorsa il Betis ha vinto una partita che d’altri tempi avrebbe perso, e anche qui sono da intravedere gli straordinari progressi della squadra di Quique Setién. Ha subìto gli attacchi del Getafe per lunghi tratti della partita, ma senza commettere gravi errori, e anzi Adan ha anche parato un rigore. Poi, quando già il pareggio sembrava un gran risultato da portare a casa, il Betis non ha rinunciato ad attaccare, e Sergio León ha segnato il gol della vittoria, a due minuti dalla fine. Un pizzico di fortuna nei minuti finali – con la contestata decisione dell’arbitro di non convalidare un gol apparente del Getafe – ha permesso di chiuderla lì, con tre punti anziché uno.

Considerando Girona e Celta Vigo temporaneamente esclusi dai giochi per l’Europa League (e ancora non lo sono del tutto), quella tra il Betis e il Siviglia, appaiati a 46 punti, potrebbe essere una gran sfida. Non hanno un calendario facilissimo né l’una né l’altra, ma il Betis nelle partite in casa avrà avversari apparentemente più abbordabili. Lo scontro diretto, alla penultima giornata, si giocherà al Benito Villamarin (e il Betis, come noto, ha già vinto clamorosamente quello dell’andata). Ammesso che il Siviglia, come probabile, interrompa la sua partecipazione alla Champions League ai quarti, avrà inoltre una finale di Coppa del Re da giocare contro il Barcellona, il prossimo 21 aprile. E in generale, in campionato, giocherà in trasferta contro squadre che hanno una necessità stringente di ottenere punti (Deportivo La Coruna e Levante).

L’Eibar viene da un pareggio per 0-0 in casa contro la Real Sociedad. Nelle ultime quattro giornate ha ottenuto soltanto due punti, e in generale sta faticando a creare e concretizzare occasioni da gol con frequenza e facilità. Al Benito Villamarin giocherà certamente senza Pape Diop, squalificato, e senza gli infortunati Sergi Enrich e Fran Rico, assenti già noti, e Charles Dias, che ha preso un gran colpo alle costole contro la Real Sociedad e mancherà a lungo. Kike Garcia resta di fatto l’unico centravanti di ruolo a disposizione nella rosa.

Nel Betis mancherà Antonio Adan, grande protagonista della vittoria contro il Getafe. Ha deciso di operarsi per risolvere una pubalgia che si trascinava da tempo. Il suo probabile sostituto, il 34enne spagnolo Dani Gimenez (ex Rayo e Alcorcon), in questa stagione ha giocato soltanto due partite in Coppa del Re, quelle del primo turno. Non è andata benissimo, diciamo: ha preso sei gol dal Cadice, tra andata e ritorno, e il Betis è stato eliminato. C’è da dire che, rispetto ad allora, il Betis ha migliorato moltissimo il reparto acquistando, tra le altre cose, un centrale di grande esperienza e qualità come Marc Bartra.

Le probabili formazioni

BETIS (4-3-3): Dani Gimenez; Barragan, Bartra, Mandi, Junior Firpo; Javi Garcia, Guardado, Fabian Ruiz; Joaquin, Boudebouz, Loren Moron.
EIBAR (4-3-3): Dmitrovic; Ruben Pena, Arbilla, Ramis, José Angel; Dani Garcia, Escalante, Joan Jordan; Orellana, Pedro Leon, Kike Garcia.

PROBABILE RISULTATO: 3-2
1X + OVER 1,5 (1.76, Goldbet)
OVER 9,5 CORNER (1.85, planetwin365)
GOL + OVER (2.17, planetwin365)