Europa League: Lazio-Salisburgo

I pronostici sulle partite di calcio della Europa League

La Lazio ha pescato nel sorteggio dei quarti di finale di Europa League un’avversaria alla portata, il Salisburgo, dato nettamente sfavorito nei pronostici secondo le quote dei bookmaker in questa partita di andata: ecco gli approfondimenti e le ultime notizie sulle probabili formazioni.

LAZIO – SALISBURGO | giovedì ore 21:05

Ancora una volta la Lazio è stata abbastanza fortunata nel sorteggio. Dopo avere affrontato nei sedicesimi e negli ottavi di finale due squadre dal grande passato ma da un presente decisamente meno glorioso come Steaua Bucarest e Dinamo Kiev, stavolta i biancocelesti se la vedranno con il Salisburgo. La squadra austriaca è tornata a imporsi su buoni livelli in Europa solo da quando è diventata nel 2005 di proprietà della Red Bull, multinazionale che ha acquisito anche il Lipsia, altra formazione che giocherà questi quarti di finale. In precedenza questo club, che ha vinto undici campionati austriaci, cinque coppe di lega e tre Supercoppe d’Austria, aveva però raggiunto la finale di Coppa Uefa nella stagione 1994, sconfitta dall’Inter.

Il Salisburgo non andrà sottovalutato perché non si arriva mai per caso ai quarti di finale di una competizione così importante, però la Lazio ha evitato squadroni come Atletico Madrid e Arsenal e può guardare con ottimismo alla qualificazione alle semifinali.

(Come vedere Lazio-Salisburgo in diretta TV o in streaming)

Come sono arrivate ai quarti di finale

La Lazio ha conquistato il primo posto nel suo girone non facilissimo con Nizza, Vitesse e Zulte Waregem grazie alle quattro vittorie ottenute nelle prime quattro giornate, pur giocando spesso con le seconde linee. Simone Inzaghi ha sempre privilegiato il campionato, facendo parecchio turn over in Europa League pur centrando ugualmente risultati notevoli. Lo stesso ha fatto nella partita di andata dei sedicesimi di finale contro l’Fcsb, in cui pur dominando ha perso uno a zero. La qualificazione l’ha conquistata nella partita di ritorno all’Olimpico, giocata coi titolari e vinta 5-1.

L’atteggiamento è cambiato a partire dagli ottavi di finale, quando contro la Dinamo Kiev seppure con qualche modifica Simone Inzaghi ha mandato in campo la formazione tipo. All’andata, complice un po’ di sfortuna, ha pareggiato 2-2, ma al ritorno ha sfoderato una prestazione di altissimo livello e ha vinto con pieno merito due a zero, sbagliando tanti altri gol e rischiando poco in difesa.

Il Salisburgo nelle dieci partite giocate in Europa League finora non ha mai perso: cinque vittorie e cinque pareggi, subendo appena cinque gol e segnandone tredici. Proprio la solidità della difesa è un dato che la Lazio, pur fortissima in attacco, non deve sottovalutare. Le avversarie della fase a gironi sono state Vitoria Guimaraes, Konyaspor e Marsiglia. Contro i francesi, il Salisburgo è riuscito a mantenere la porta inviolata in tutte e due le occasioni. Nei sedicesimi di finale la squadra austriaca ha eliminato a sorpresa la Real Sociedad: 2-2 in trasferta, con gol del pareggio segnato nei minuti di recupero. E 2-1 nella partita di ritorno in casa.

L’impresa il Salisburgo l’ha fatta negli ottavi di finale eliminando il Borussia Dortmund: sorprendente vittoria per due a uno al WestfalenStadion e poi zero a zero al ritorno in casa, senza soffrire nemmeno troppo.

Le ultime notizie sulle formazioni

La notizia più importante è che Simone Inzaghi tornerà ad avere a disposizione Milinkovic Savic, autore finora di una grande stagione ma apparso in calo nell’ultimo periodo. Servirà una grande prestazione del centrocampista serbo per superare la solida difesa avversaria. Il Salisburgo sul piano dell’intensità può mettere in difficoltà la Lazio che dovrà giocare su ritmi molto alti, cosa che alla squadra di Simone Inzaghi riesce bene.

Nell’allenamento di ieri sono apparsi totalmente recuperati Radu e Lulic, e così l’unico ancora indisponibile è Jordan Lukaku. A centrocampo insieme a Milinkovic Savic ci saranno Lucas Leiva e Parolo. Sulla trequarti Luis Alberto sembra in vantaggio su Felipe Anderson e partirà titolare in appoggio all’insostituibile Ciro Immobile. In difesa davanti a Strakosha ci saranno Luiz Felipe, de Vrij e Radu, mentre sulle fasce ci saranno Lulic a sinistra e Basta – in vantaggio su Marusic – a destra.

Dall’altra parte l’allenatore Marco Rose dovrà fare a meno dello squalificato Hee Chan e dell’infortunato Yabo. Per il resto in campo andrà la migliore formazione possibile, schierata con un 4-4-2 molto compatto. In porta Walke, in difesa da destra a sinistra ecco Lainer, Caleta Car, Ramalho, Ulmer. A centrocampo l’interdizione di Samassekou con la qualità di Berisha, gli esterni saranno Haidara e Schlager. L’unico dubbio in attacco dove il partner dell’intoccabile Dabbur sarà uno tra Minamino e Gulbrandsen.

I pronostici

La Lazio parte favorita per la vittoria, ma questa partita potrebbe rivelarsi più difficile del previsto, perché il Salisburgo è bene allenato da Marco Rose. Ha una squadra fatta di tanti giovani calciatori molto dediti al sacrificio in fase di non possesso palla. La vittoria potrebbe arrivare con un margine minimo, e viste le disattenzioni difensive tipiche della Lazio in questa stagione il Salisburgo, che sa essere molto pericoloso in contropiede, potrebbe anche riuscire a trovare il gol.

Le probabili formazioni di Lazio-Salisburgo

LAZIO (3-5-1-1): Strakosha; Radu, de Vrij, Luiz Felipe; Basta, Parolo Lucas Leiva, Milinković-Savić, Lulic; Luis Alberto; Immobile.
SALISBURGO(4-4-2): Walke; Lainer, Caleta Car, Ramalho, Ulmer; Haidara, Berisha, Samassekou, Schlager; Dabbur, Minamino.

PROBABILE RISULTATO: 2-1
1 (1.77, planetwin365)
1X + OVER 1.5 (1.46, planetwin365)