Liga: Getafe-Eibar (sabato)

I pronostici sulla Liga, il principale campionato spagnolo di calcio

Getafe-Eibar si gioca sabato alle 13:00 e promette bene: l’Eibar è tornato a vincere e a far gol con frequenza, e il Getafe viene da una gran vittoria contro il Valencia. I pronostici non danno una squadra nettamente favorita sull’altra.

GETAFE – EIBAR | sabato ore 13:00

Tra il Getafe e l’Eibar ci sono soltanto due punti di differenza in classifica a vantaggio del Getafe. L’Eibar aveva cominciato la stagione molto male, e si è ripreso nelle ultime giornate. Il Getafe è stato molto più costante nei risultati, e ha ricevuto diversi apprezzamenti per la buona organizzazione tattica e, in alcuni casi, anche per la buona qualità di gioco. È un tratto comune a tutte e tre le squadre promosse in questa edizione di Liga spagnola. L’allenatore del Getafe, José Bordalás, e quello del Girona, Pablo Machín, tra le facce nuove, sono stati finora gli allenatori più apprezzati in assoluto.

La vittoria del Getafe contro il Valencia

Nel turno di campionato scorso il Getafe ha battuto 1-0 il Valencia, ed è stata la prima squadra a battere il Valencia in questa edizione della Liga. La vittoria, già meritevole in sé, è stata resa ancora più sorprendente dalle circostanze. Il Getafe ha giocato in dieci dal 25° (quando il risultato era ancora 0-0) a causa dell’espulsione per doppia ammonizione di Mauro Arambarri. Il gol è arrivato un po’ fortunosamente, nel secondo tempo, grazie a una netta deviazione di un tiro di Markel Bergara. Ma il Getafe è sempre stato in partita, e il dominio nel possesso palla al Valencia stavolta non è servito granché (nei contrasti aerei ha molto sofferto, per esempio).

Il buon momento dell’Eibar e di Alejo

L’Eibar di José Luis Mendilibar sembra uscito dal brutto inizio di stagione. Ha vinto le ultime tre partite di campionato battendo avversari alla sua altezza: 5-0 il Betis, 2-1 l’Alaves e 3-1 l’Espanyol. Non è ancora emersa la fluidità abituale delle azioni d’attacco della scorsa stagione ma ci sono stati evidenti progressi quantomeno in fase conclusiva. E gran parte del merito è da attribuire a Iván Alejo, ventiduenne esterno destro spagnolo rimasto a lungo indisponibile a causa di un infortunio. Resta tuttavia l’impressione che a migliorare le statistiche dei gol fatti dall’Eibar – fino a qualche settimana fa molto negative – abbiano contribuito in modo determinante alcune gravi ingenuità difensive delle squadre avversarie negli ultimi tre turni. E in alcuni casi (il terzo gol contro l’Espanyol) ha contribuito anche qualche contestabile valutazione arbitrale.

Nell’Eibar mancheranno Charles Dias, squalificato, e il terzino sinistro David Juncà, per un infortunio muscolare. La lista degli indisponibili è più lunga (Pedro Leon, Riesgo, Fran Rico) ma si tratta di assenze note e prolungate. Il Getafe dovrà invece fare a meno del giovane uruguaiano Arambarri, espulso nella scorsa partita contro il Valencia. È un mediano di ottima qualità, oltre che un titolare molto influente nel gioco di Bordalas sia in fase di impostazione che in fase di copertura.

Le probabili formazioni

GETAFE (4-4-2): Guaita; Damian Suarez, Djené, Cala, Antunes; Sergio Mora, Bergara, Portillo, Amath N’Diaye; Angel Rodriguez, Molina.
EIBAR (4-4-2): Dmitrovic; Ander Capa, Paulo Oliveira, Arbilla, José Angel; Dani Garcia, Jordan, Takashi Inui, Alejo; Kike Garcia, Enrich.

PROBABILE RISULTATO: 1-1
1X + OVER 1,5 (1.70, Goldbet)
GOL (1.86, Goldbet)