Qualificazioni Mondiali 2018: Irlanda del Nord-Svizzera (giovedì)

I pronostici sulle partite del Mondiale 2018
I pronostici sulle partite del Mondiale 2018

Irlanda del Nord-Svizzera è una delle due partite di andata degli spareggi di qualificazione ai Mondiali del 2018, in programma giovedì sera a Belfast. Le cose da sapere, l’analisi delle formazioni e i pronostici servono ad avere un’idea di che partita potrebbe uscirne. Il ritorno si giocherà domenica prossima, a Basilea.

IRLANDA DEL NORD – SVIZZERA | giovedì ore 20:45

L’Irlanda del Nord ha ottenuto la qualificazione agli spareggi per i Mondiali arrivando al secondo posto nel gruppo C. Ottenere la prima posizione in quel gruppo era sostanzialmente impossibile per la presenza della Germania, che infatti ha vinto tutte e dieci le partite giocate. Il merito della nazionale allenata da Michael O’Neil è stato quello di arrivare davanti a Repubblica Ceca e Norvegia, due nazionali che in realtà se la passano male e sono peggiorate parecchio rispetto ai decenni passati.

L’Irlanda del Nord, il cui obiettivo di arrivare al secondo posto era raggiungibile, ha comunque confermato quelle caratteristiche che già le avevano permesso di qualificarsi agli Europei più recenti. La buona organizzazione a livello difensivo gli basta, il più delle volte, per provare a sfruttare poi l’abilità nel gioco aereo e nei calci piazzati.

La Svizzera è meno contenta dell’Irlanda del Nord di giocare questi spareggi perché è stata in testa al suo gruppo, quello B, dalla prima alla penultima giornata. Il Portogallo ha compiuto il sorpasso soltanto nello scontro diretto, all’ultima giornata, raggiungendola a quota 27 punti e qualificandosi grazie alla migliore differenza reti. La nazionale allenata da Vladimir Petkovic ha vinto le partite contro Ungheria, Isole Faroe, Lettonia e Andorra in modo abbastanza agevole, ma – come nel caso dell’Irlanda del Nord – si trattava di avversarie di basso profilo.

Le possibili scelte degli allenatori

L’allenatore dell’Irlanda del Nord Michael O’Neil ha detto in conferenza stampa che, per avere possibilità di passare il turno, la sua squadra dovrà mantenere la porta inviolata in questa partita di andata. Tanto basta per intuire quali siano le sue intenzioni. Come da tradizione di questa nazionale, il gioco sarà principalmente difensivo. Il baricentro basso e uno spazio molto ridotto tra la linea di difesa e di centrocampo serviranno a praticare un pressing intenso, soprattutto a partire dalla metà campo, e a condurre attacchi ragionati solo quando ci saranno spazi da sfruttare.

Il modo principale con cui l’Irlanda del Nord cerca di fare gol è attraverso i calci piazzati. Su questo piano la squadra è organizzata benissimo, ed è molto abile nel gioco aereo. Michael O’Neil è ancora indeciso se schierare una difesa a quattro o a cinque, ma la coppia centrale difensiva dovrebbe essere comunque formata da McAuley e Jonny Evans. In caso di difesa a quattro lo schema di partenza sarebbe un 4-2-3-1 pronto a trasformarsi in 4-5-1 in fase di non possesso palla, con il solo Washington in attacco a fare a sportellate con gli avversarie, e con la carta Kyle Lafferty da giocare eventualmente nella ripresa.

Petkovic manderà in campo la Svizzera con il solito 4-2-3-1. L’unica novità rispetto al solito sarà in difesa, dove in assenza di Djourou dovrebbe giocare in coppia con Schar uno tra Akanji ed Elvedi. Per il resto i titolari fissi sono sempre gli stessi: Sommer in porta, Lichtsteiner e Rodriguez i terzini, Granit Xhaka a centrocampo, Shaqiri, Dzemaili e Mehmedi sulla trequarti, Seferovic in attacco. Un’altra possibile novità potrebbe essere quella dell’atalantino Freuler a centrocampo.

Cosa aspettarsi da questa partita

L’Irlanda del Nord farà una partita attenta a livello tattico senza mai sbilanciarsi:. L’obiettivo dichiarato è quello di non subire gol, e anche uno zero a zero andrebbe bene, visto che in caso di pareggio tra andata e ritorno si tiene conto dei gol segnati in trasferta, e un eventuale 1-1 al ritorno permetterebbe alla nazionale di O’Neil di centrare la storica qualificazione ai Mondiali.

La Svizzera è favorita nell’arco dei centottanta minuti, ma vincere in trasferta non sarà facile. Inoltra, da un punto di vista psicofisico, l’Irlanda del Nord sta forse messa meglio: ha ben poco da perdere e ha grande entusiasmo per la possibilità di giocare questi spareggi, la Svizzera ha paura di fallire nella qualificazione ai Mondiali dopo essere già stata beffata dal Portogallo nella fase a gruppi.

Le probabili formazioni di Irlanda del Nord-Svizzera

IRLANDA DEL NORD: McGovern; McLaughlin, McAuley, Jonny Evans, Brunt; Corry Evans, Davis; Norwood, Magennis, Dallas; Washington.
SVIZZERA: Sommer; Lichtsteiner, Schar, Akanji, Rodriguez; Granit Xhaka, Freuler; Shaqiri, Dzemaili, Mehmedi; Seferovic.

PROBABILE RISULTATO: 1-1
UNDER 2.5 (1.40, Bet365)
X (3.10, Bet365)
COME VIENE SEGNATO IL PRIMO GOL? COLPO DI TESTA (5.50, Bet365)