Serie A: Juventus-Chievo e Sampdoria-Roma, anzi no (sabato)

I pronostici sulla Serie A, il principale campionato italiano di calcio

Delle due partite previste per sabato in Serie A se ne giocherà soltanto una, Juventus-Chievo alle 18:00. L’altra, Sampdoria-Roma, è stata rinviata a causa del cattivo tempo previsto nella giornata di sabato a Genova, dove la Protezione Civile ha allertato la popolazione.

JUVENTUS – CHIEVO | sabato ore 18:00

La Juventus ha iniziato il nuovo campionato di Serie A confermando con due vittorie consecutive di essere ancora la squadra sulla carta più forte, ma allo stesso tempo diversa da quella che ha dominato negli ultimi sei anni. L’anno scorso l’allenatore Allegri ha iniziato una rivoluzione tattica che ha portato la squadra a giocare un calcio più offensivo, passando dal 3-5-2 tipico dall’era Conte al 4-2-3-1 che è stato fondamentale nel cambio di passo della Juventus negli ultimi mesi di campionato e in Champions League, fatta eccezione per la finale persa contro il Real Madrid.

Il passaggio al 4-2-3-1 è stato particolarmente efficace, ma è avvenuto facendo giocare per la prima volta Mandzukic nel ruolo di esterno sinistro (esperimento riuscito alla grande) e con gli attaccanti contati anche per colpa del grave infortunio di Pjaca. La Juventus ha così deciso di rinforzare prima di tutto il reparto offensivo nel corso del calciomercato estivo, e sono arrivati due esterni molto validi per il 4-2-3-1 come il brasiliano Douglas Costa dal Bayern Monaco e Bernardeschi dalla Fiorentina. A causa dei continui problemi fisici di Khedira e Marchisio, la Juventus ha inoltre tesserato Matuidi rinunciando a Lemina e rinforzando così anche il centrocampo.

I dirigenti bianconeri hanno pensato anche al futuro in porta, tesserando Szczesny come erede di Buffon che dovrebbe ritirarsi a fine stagione. L’unico problema riguarda la difesa che ha perso Bonucci e Dani Alves, due calciatori di alto livello e dalla mentalità vincente: Chiellini e soprattutto Barzagli hanno un’età ormai avanzata, Benatia è spesso alle prese con problemi fisici, molto dipenderà dal rendimento di Rugani, dall’adattamento al campionato italiano di Howedes e da quello che combinerà il nuovo arrivato De Sciglio dopo due anni deludenti al Milan.

Allegri in questa partita contro il Chievo farà sicuramente turn over in vista dell’importante esordio in Champions League contro il Barcellona. In porta potrebbe andare Szczesny perché Buffon ha giocato due partite ravvicinate con l’Italia e potrebbe essere lasciato a riposo. Dybala è rientrato per ultimo dagli impegni con le nazionali, e visto il volo intercontinentale dovrebbe partire dalla panchina. Sarà molto probabilmente titolare Douglas Costa che è rimasto ad allenarsi a Torino in queste ultime due settimane, così come Higuain non convocato dalla nazionale argentina.

Il Chievo come ormai da tradizione negli ultimi anni ha cambiato il minimo indispensabile nel corso del calciomercato estivo e punta su un ottimo girone di andata per mettere al sicuro la salvezza, facendo valere la coesione del gruppo e l’abitudine a giocare insieme rispetto ad altre squadre che hanno cambiato tanto. La vittoria a Udine ha subito dato la giusta tranquillità, e con la Lazio la sconfitta è arrivata solo negli ultimi minuti per via di un gran gol di Milinkovic-Savic.

Il Chievo ha segnato in entrambe le partite giocate e sogna quanto meno di fare un gol allo Stadium, missione tutto sommato possibile visti i tanti cambi nella formazione della Juventus che giocherà con una squadra molto offensiva e che nelle prime due partite stagionali ha dimostrato di risentire della partenza di Bonucci nella costruzione dal basso e nell’eludere il pressing alto degli avversari, pressing in cui tra l’altro il Chievo eccelle. Contro il Cagliari la Juventus ha sofferto in difesa e Buffon ha parato un calcio di rigore, contro il Genoa ha preso due gol nei primi minuti di gioco, salvo poi rimontare e vincere. Senza dimenticare i tre gol presi dalla Lazio nella finale di Supercoppa Europea.

La vittoria della Juventus non sembra essere in discussione per questa partita, ma il Chievo potrebbe riuscire a segnare almeno un gol e la quota molto alta merita attenzione. Occhio inoltre al precedente di due anni fa giocato a Torino il 12 settembre e finito 1-1.

Probabili formazioni
JUVENTUS: Szczesny, Lichtsteiner, Benatia, Rugani, Alex Sandro, Pjanic, Matuidi, Douglas Costa, Bernardeschi, Mandzukic, Higuain.
CHIEVO: Sorrentino, Cacciatore, Dainelli, Gamberini, Gobbi, Castro, Radovanovic, Hetemaj, Birsa, Inglese, Pucciarelli.

PROBABILE RISULTATO: 3-1
SEGNA GOL SQUADRA IN TRASFERTA (2.62, Bet365)
OVER 1.5 SQUADRA IN CASA (1.30, Bet365)

Aggiornamento 8 settembre, ore 17:20 — La partita di Serie A Sampdoria-Roma, di cui avevamo già scritto, è stata rinviata a causa del brutto tempo previsto per sabato sera a Genova, dove la Protezione Civile ha emanato un’allerta meteo per “fenomeni intensi”.

SAMPDORIA – ROMA | sabato ore 20:45

La Roma ha subito pagato la fortuna avuta nella vittoria della prima giornata contro l’Atalanta, perdendo quella successiva contro l’Inter in cui era in vantaggio di un gol e aveva colpito tre pali prima di crollare nel finale e perdere tre a uno. La squadra allenata da Di Francesco probabilmente non meritava di perdere contro l’ex Spalletti, però pur giocando una buona partita ha messo in mostra ancora le difficoltà di adattamento di alcuni calciatori al 4-3-3 del nuovo tecnico.

Nella visione di gioco di Di Francesco, ci deve essere un difensore centrale molto abile ad impostare il gioco – Manolas, l’unico titolare fisso, è la perfetta antitesi di questo tipo di calciatore -, due terzini abili a correre per tutta la fascia e crossare dal fondo, un mediano macina-chilometri (per questo De Rossi ha un sostituto forte come Gonalons in grado di farlo rifiatare) e due esterni d’attacco abili ad accentrarsi e a concludere o fare assist in profondità per la prima punta. Nel 4-3-3 manca evidentemente un esterno destro con queste caratteristiche, i nuovi arrivati Defrel e Schick sono calciatori con abilità diverse da quelle teoricamente richieste dall’allenatore, che vedremo quali decisioni prenderà a tal proposito. Due dei calciatori migliori della scorsa stagione, Nainggolan e Strootman, stanno inoltre faticando sia a trovare i tempi giusti per fare pressing che a capire quali movimenti fare in fase di possesso palla. Quando la Roma parte in contropiede risente poi in modo particolare dell’assenza del velocissimo Salah, che era il destinatario di tutti i palloni lanciati in profondità palla a terra.

La Sampdoria pur perdendo calciatori importanti come Skriniar, Bruno Fernandes, Muriel e Schick, passato proprio alla Roma, ha lo stesso allenatore dello scorso anno e ha mantenuto la stessa identità tattica con un centrocampo molto tecnico, centrando anche ottimi acquisti come Ferrari, Strinic, Ramirez e Zapata. Solo nel caso di Zapata ci sono dei dubbi sull’adattabilità dell’attaccante al gioco di Giampaolo, e non è un caso se in questa partita gli verrà probabilmente preferito l’altro nuovo arrivato Caprari.

La Sampdoria già l’anno scorso ha fatto male alla Roma in casa vincendo in rimonta per tre a due e sembra in grado di approfittare delle difficoltà che sta incontrando la squadra avversaria, che allo stesso tempo ha però tanta qualità a livello offensivo che gli dovrebbe permettere di segnare almeno un gol.

aggiornamento ore 16 di venerdì 8 settembre: la partita tra Sampdoria e Roma potrebbe essere rinviata a causa della forte pioggia prevista su Genova a partire da stasera e per tutta la giornata di domani

Probabili formazioni
SAMPDORIA: Puggioni, Sala, Silvestre, Ferrari, Strinic, Barreto, Torreira, Praet, Ramirez, Quagliarella, Caprari.
ROMA: Alisson, Bruno Peres, Manolas, Juan Jesus, Kolarov, Nainggolan, Gonalons, Strootman, Defrel, Dzeko, Perotti.

PROBABILE RISULTATO: 2-2
GOL (1.53, Bet365)
OVER 2.5 (1.57, Bet365)