Champions League: Juventus-Monaco (martedì)

Champions League
I pronostici sulle partite di calcio della Champions League, la più importante competizione d'Europa per squadre di club

Juventus-Monaco, in programma stasera allo “Juventus Stadium” alle 20:45, è la partita di ritorno della semifinale di Champions League, finita 2-0 per la Juventus all’andata. Per qualificarsi per la finale di Cardiff alla Juventus basterà gestire il vantaggio, mentre al Monaco servirà una qualsiasi vittoria con due gol di scarto (o un 2-0 per tirarla ai supplementari). Considerando le ultime news e le probabili formazioni, riflettiamo su cosa aspettarci da questa partita, e quali pronostici sembrano più probabili.

Prima della partita di andata ci siamo soffermati in questo post sulla trasformazione di Juventus e Monaco rispetto alle squadre che si sono affrontate due anni fa nei quarti di finale di Champions League. Allora a passare il turno fu la Juventus grazie all’unico gol segnato nel corso dei 180′ da Vidal – tra l’altro su calcio di rigore – e anche a questo giro con ogni probabilità ad andare avanti sarà ancora la Juventus. Rispetto ai precedenti due incroci si è già visto un gol in più, e altri dovrebbero arrivare nella partita di stasera.

La scorsa settimana la Juventus ha dimostrato di essere una squadra più forte del Monaco: ha più carisma, esperienza e compattezza tra i reparti, ma il risultato finale di due a zero lo ha forse confermato persino più di quanto si sia effettivamente visto in campo. Il Monaco è stato ingiustamente criticato da molti giornalisti per la partita giocata, così come è stato preso di mira Mbappé. Nella partita che abbiamo visto noi, qui al Veggente, Mbappé ha invece confermato tutto il suo immenso potenziale (non dimentichiamo che ha diciotto anni) rendendosi molto pericoloso soprattutto nell’inizio del secondo tempo. Il Monaco non ha giocato male e anzi ha avuto il merito di essere stata una delle poche squadre riuscite in questa stagione a mettere in difficoltà la Juventus: avere un portiere fortissimo ed esperto come Buffon (e non – con tutto il rispetto – uno come Subašić) in partite come queste diventa fondamentale, come fondamentale è stata la parata del portiere della nazionale italiana sul risultato fermo ancora sullo zero a zero su Mbappé. Decisiva in ottica qualificazione è stata anche la parata nei minuti finali su un colpo di testa ravvicinato di Germain: sarebbe stata un’altra partita, letteralmente, questa di ritorno.

Il risultato dell’andata non sembra dare spazio a possibili rimonte: solo una volta, nelle semifinali di Champions League, una squadra che ha perso all’andata in casa si è poi qualificata: l’Ajax nel 1995/96, rimontando la sconfitta per uno a zero dell’andata con una vittoria per tre a zero in Grecia contro il Panathinaikos. Mai però in questo turno di Champions League è stata recuperata una sconfitta interna per due a zero, e il fatto che la Juventus sia più forte del Monaco rende questa possibilità ancora più remota.

Non per questo il Monaco parte già sconfitto in questa partita di ritorno, e non per questo non proverà nuovamente a mettere in difficoltà la Juventus. Il calcio è strano e a volte bastano un paio di episodi per cambiare la storia delle partite: il Monaco all’andata non ha segnato ma un gol forse lo avrebbe meritato, e nel corso di questa stagione ha dimostrato di essere una squadra capace di segnare con grande regolarità e in più modi (anche in trasferta). Semmai per il Monaco le speranze di qualificazione sono ridotte perché difficilmente la squadra allenata da Jardim riuscirà a mantenere la porta inviolata contro la Juventus allo Stadium: Higuain e Dybala sono pronti ad approfittare della scarsa solidità della difesa avversaria, vero punto debole.

Allegri ha grande rispetto del Monaco e lo ha confermato indirettamente sabato sera quando nella partita di campionato contro il Torino – nonostante la rassicurante vittoria per due a zero in trasferta nella semifinale di andata contro il Monaco – ha lasciato a riposo parecchi titolari tra cui soprattutto Buffon e Higuain, proprio in vista del ritorno di questo martedì. Il fatto che Allegri tema il Monaco lo si è capito anche nella partita di andata quando l’allenatore ha deciso di rinunciare a Cuadrado schierando una formazione più attenta a livello difensivo, con Barzagli schierato come terzino e Dani Alves, in posizione più avanzata, decisivo con due assist perfetti per la doppietta di Higuain. Molto probabilmente Allegri manderà in campo la stessa formazione dell’andata con la sola variante rappresentata dal ritorno di Khedira – che ha scontato il turno di squalifica – per Marchisio, o chissà per Pjanic: il bosniaco ha commesso qualche errore di troppo la scorsa settimana e l’allenatore potrebbe preferirgli Marchisio che assicura anche maggiore esperienza e capacità in fase di interdizione.

Barzagli a dire il vero nel secondo tempo ha sofferto non poco la velocità di Mbappe, spostato sulla fascia sinistra dopo l’ingresso di Germain. L’allenatore Jardim potrebbe fare una mossa del genere o già dall’inizio o più probabilmente a partita in corso, anche perché lo stesso Germain – che in stagione ha segnato sedici gol – appena entrato è stato subito pericoloso contro la Juventus ed è stato tra i migliori anche nell’ultima partita di campionato vinta tre a zero in trasferta contro il Nancy.

La Juventus giocherà un primo tempo molto attento in fase difensiva, proverà a ripetere quanto fatto nella partita di ritorno contro il Barcellona chiudendo tutti gli spazi e ripartendo senza mai sbilanciarsi troppo. Sarà difficile vedere più di un gol nel primo tempo, e va sempre considerato il fatto che la Juventus ha la migliore difesa di questa edizione di Champions League con appena due gol subiti nel corso dell’intera competizione. Nel secondo tempo quando il Monaco tenderà a scoprirsi ancora di più – qualsiasi sarà il risultato – la Juventus avrà più spazi da attaccare per segnare i gol della tranquillità e vincere la partita.

Le probabili formazioni:
JUVENTUS: Buffon, Barzagli, Bonucci, Chiellini, Dani Alves, Pjanic, Khedira, Alex Sandro, Mandzukic, Dybala, Higuain.
MONACO: Subasic, Dirar, Glik, Jemerson, Sidibe, Silva, Fabinho, Bakayoko, Lemar, Falcao, Mbappe.

PROBABILE RISULTATO: 2-1
UNDER 1.5 PRIMO TEMPO (1.44, Bet365)
OVER 1.5 SECONDO TEMPO (2.00 Eurobet)
GOL (1.80, Bet365)
1 (1.68, GoldBet)
OVER 4.5 CARTELLINI (1.66, Bet365)