Champions League: Sporting Cp-Borussia Dortmund e Real Madrid-Legia Varsavia (gruppo F)

Champions League
I pronostici sulle partite di calcio della Champions League, la più importante competizione d'Europa per squadre di club

Lo Sporting ha un punto in meno del Borussia Dortmund e nello scontro diretto in casa si gioca gran parte delle sue speranze di qualificazione. Il Real Madrid non dovrebbe avere problemi in casa contro il Legia Varsavia ultimo con una differenza reti di -7.

SPORTING – BORUSSIA DORTMUND | martedì ore 20:45

Questa partita molto importante in ottica secondo posto arriva nel momento sbagliato per il Borussia Dortmund, che ha pareggiato venerdì scorso in casa contro l’Hertha Berlino passando addirittura in svantaggio e che ha dei problemi con gli infortuni, decisamente troppi, e che hanno colpito il reparto meno competitivo: la difesa. L’allenatore Tuchel non avrà a disposizione parecchi calciatori: le assenze di Subotic, Durm, Schmelzer e Raphael Guerreiro mettono in seri guai la difesa, ma quanto meno Piszczek e Sokratis hanno recuperato e sono a disposizione. Saranno assenti anche Gonzalo Castro e Sven Bender a centrocampo, mentre Schurrle – acciaccato – dovrebbe al massimo andare in panchina.

In queste condizioni Tuchel dovrà reinventarsi la linea a quattro di difesa e dovrà per forza di cose optare per una squadra ancora più offensiva del solito. L’unico modo per non fare andare in difficoltà la difesa sarà avere una percentuale ancora più alta di possesso palla e cercare di rendere più incisiva possibile la fase offensiva. La difesa – che già con Hummels l’anno scorso subiva parecchi gol – si è indebolita rispetto all’anno passato, e non è un caso se il Borussia Dortmund ha sempre subito almeno un gol nelle ultime cinque partite.

Lo Sporting in casa ha vinto tutte e cinque le partite fin qui giocate e ha stupito per la qualità del suo gioco nella trasferta al Bernabeu della prima giornata, in cui ha rischiato di vincere venendo rimontato solo negli ultimi minuti. Jorge Jesus è un allenatore molto preparato e per il momento non ha risentito più di tanto della partenza del suo migliore centrocampista, Joao Mario, passato all’Inter. Lo Sporting gioca con il baricentro abbastanza alto ma la caratteristica principale del suo gioco è che le distanze tra i reparti sono minime e la squadra come si dice nel gergo è “corta”, fa pressing già a partire dagli attaccanti e punta tutto sulle verticalizzazioni immediate. Da questo punto di vista lo Sporting ha le caratteristiche per attaccare gli spazi lasciati dal Borussia Dortmund e metterlo in difficoltà con il contropiede.

Considerate le parecchie assenze nel Borussia Dortmund, la doppia chance interna è da provare a quota 1.74 su Unibet che accredita al momento del primo deposito (da almeno 10€) una somma extra uguale al 100% del primo deposito (bonus massimo: 50€). Per il resto c’è da aspettarsi una partita con parecchi gol, come da tradizione quando lo Sporting affronta avversarie tedesche in Champions League: sono stati segnati 26 gol negli ultimi quattro incroci.

Le probabili formazioni:
SPORTING: Rui Patricio, Joao Pereira, Coates, Ruben Semedo, Zeegelaar, William Carvalho, Gelson Martins, Elias, Bryan Ruiz, Markovic, Dost.
BORUSSIA DORTMUND: Bürki, Piszczek, Ginter (Sokratis), Bartra, Passlack, Weigl, Pulisic, Rode, Götze, Dembélé, Aubameyang.

PROBABILE RISULTATO: 2-2
GOL (1.62, Bet365)
OVER 2.5 (1.70, Bet365)
1X (1.74, Unibet)




 

REAL MADRID – LEGIA VARSAVIA | martedì ore 20:45

Sabato scorso allo stadio “Benito Villamarín” contro il Betis il Real Madrid è sceso in campo in piena emergenza, ossia senza alcuni titolari – Casemiro, Modric, Sergio Ramos – il cui gioco solitamente si “vede” poco ma la cui assenza risulta spesso determinante in negativo. Non stavolta: il Real Madrid ha spazzato via il Betis 6-1, giocando una partita “normale” – senza errori né distrazioni – contro un avversario che ha affrontato gli ultimi 10-15 minuti del primo tempo con imperdonabile superficialità (lì l’ha persa la partita, il Betis). Per il Real Madrid è stata una vittoria fondamentale, sia perché veniva da tre pareggi consecutivi in campionato, sia perché le assenze cui ha dovuto far fronte sono le stesse che si ripresenteranno martedì sera nella partita della terza giornata di Champions League contro il Legia Varsavia, ultimo nella classifica del gruppo F.

Varane giocherà quindi ancora una volta al centro della difesa, per la terza partita di Champions League consecutiva, e stavolta con Pepe: la volta scorsa, a Dortmund contro il Borussia (2-2), la sua prestazione non era stata eccellente, ma nelle ultime settimane il ventitreenne difensore francese ha confermato di essere un calciatore molto utile anche sui calci piazzati, esattamente come il centrale che rimpiazzerà stavolta (Ramos). James Rodriguez è tornato nella lista dei convocati, e quindi ci sarà anche lui tra le scelte di Zidane per il centrocampo privo di Casemiro e Modric. A giudicare dalla partita contro il Betis, è molto probabile che Zidane si affidi nuovamente a Isco e Kovacic, entrambi autori di una buona partita (resta sempre da soppesare, la loro prestazione, in relazione alla grave vulnerabilità del Betis).

Il Legia Varsavia – che in Champions non ha ancora neanche segnato un gol – è una squadra che se la passa molto male: in campionato, dopo dodici giornate, è in dodicesima posizione in classifica con tredici punti, dodici in meno rispetto al Lechia Danzica, primo. Venerdì scorso ha perso un’altra partita (la quinta in questo campionato) 3-2 in casa del modesto Pogoń (nono in classifica). Nel gruppo F di Champions ha perso entrambe le prime due partite: 6-0 in casa contro il Borussia Dortmund, e 2-0 in trasferta contro lo Sporting.

La debolezza dell’avversario consente al Real Madrid di affrontare questa partita della terza giornata di Champions League con una certa tranquillità, e quindi con la possibilità di far rientrare anche due riserve come Asensio e Morata nella lista dei possibili giocatori da far entrare a partita in corso. Nessuna riserve del Real Madrid, finora, ha giocato male al punto da essere ritenuto da Zidane uno “scarto”: anzi, nelle prime partite della stagione, quando Benzema e Ronaldo erano infortunati, un po’ tutti, a turno, hanno avuto la possibilità di dimostrare il loro talento, specialmente Morata, che sabato scorso contro il Betis ha giocato soltanto l’ultimo quarto d’ora di partita, e che potrebbe essere utilizzato anche contro il Legia nel secondo tempo. Il Real Madrid avrà poi una partita di campionato non semplicissima, domenica sera contro l’Athletic Bilbao, e – se le cose dovessero mettersi bene già alla fine del primo tempo, come probabile – Zidane potrebbe valutare di concedere del riposo a qualche attaccante.

Le probabili formazioni:
REAL MADRID: Navas; Danilo (o Carvajal), Pepe, Varane, Marcelo; Kroos, Kovacic, Isco (o James Rodriguez); Ronaldo, Bale, Benzema.
LEGIA VARSAVIA: Maiarz; Bereszynski, Czerwinski, Rzezniczak, Hlousek; Jodlowiec, Moulin; Radovic, Lanil, Guilherme; Nikolics.

PROBABILE RISULTATO: 5-0
OVER 1,5 PRIMO TEMPO (1.45, Eurobet e Better)
TEAM 1 CON PIÙ DI 3 GOL DI SCARTO (1.65, Better)
tricombo: 1 + OVER + NO GOL (1.85, Eurobet)
MORATA ULTIMO MARCATORE (4.33, Bet365)