Coppa Italia: le partite di venerdì 12 agosto

coppa-italia
I pronostici sulle partite di Coppa Italia

Approfondimenti e pronostici sulle tre partite del terzo turno di Coppa Italia che si giocano venerdì: Genoa-Lecce, Bologna-Trapani e Palermo-Bari.

Nel terzo turno di Coppa Italia entrano in scena le squadre di Serie A, questo venerdì sarà il turno di Genoa, Bologna e Palermo, che giocheranno tutte in casa.

Il Genoa ha sulla carta l’impegno più facile perché affronterà una squadra di Lega Pro, il Lecce, capace di fare fuori ai calci di rigore l’Ascoli (squadra di Serie B) nel turno precedente. Il Genoa rispetto al recente passato per una volta non ha rivoluzionato la squadra nel corso del calciomercato estivo: a parte Ansaldi e De Maio sono stati confermati i titolari dello scorso anno, in particolare l’attaccante Pavoletti. Inoltre la squadra si è rinforzata con gli arrivi di Gentiletti in difesa, Veloso a centrocampo e Ocampos sulla trequarti. In linea di continuità anche la scelta dell’allenatore: Juric – autore della storica promozione del Crotone in Serie A – ha giocato al Genoa, conosce l’ambiente ed è un allievo dell’ex Gasperini. Il Lecce è una squadra ambiziosa di Lega Pro, negli ultimi anni ha sempre fallito per un soffio la promozione e si è affidato all’ex direttore sportivo del Cosenza Meluso per cercare finalmente di raggiungere la Serie B. Tra le due squadre ci sono due categorie di differenze, e dovrebbero vedersi tutte: la vittoria del Genoa – che nel precampionato è andato bene battendo in amichevole Lucchese, Alessandria e Bastia – è da provare a quota.

Il precampionato del Bologna non è stato altrettanto brillante (sconfitto nelle ultime due partite contro Colonia e Schalke 04) e la partita contro il Trapani nasconde parecchie insidie, visto che di fronte ci sarà una squadra che ha mancato la promozione in Serie A solo alla finale playoff. Il Bologna rispetto all’anno scorso ha il vantaggio di iniziare la stagione con Donadoni, che ha fatto benissimo dopo l’avvio disastroso della squadra con Delio Rossi in panchina, ma ha perso nel corso del calciomercato due calciatori che erano fondamentali nello sviluppo delle azioni offensive: Diawara – fuori rosa in attesa della cessione – e Giaccherini. Nagy, Di Francesco, Verdi e Krejcí sono tutti buoni prospetti ma Donadoni avrà bisogno di tempo, nessuno di questi ha esperienza nel campionato di Serie A. In questa partita contro il Trapani inoltre c’è da considerare anche la non perfetta condizione fisica di Destro, al rientro dopo l’infortunio che gli ha fatto saltare la parte finale della scorsa stagione. Il Trapani di Cosmi difende molto bene, l’under in queste condizioni è da provare.




Il Palermo – che l’anno scorso è riuscito a salvarsi miracolosamente all’ultima giornata – inizia questa stagione con parecchi punti interrogativi. Il presidente Zamparini ha confermato Ballardini dopo avere cambiato mille volte allenatore l’anno passato, ma ha fatto fuori tutti i “senatori” della squadra: Sorrentino, Maresca e Gilardino sono andati via ed è stato ceduto anche il calciatore di gran lunga più forte, Vazquez. La campagna acquisti finora è stata insufficiente, gli arrivi di Rajkovic, Aleesami e Nestorovski non bastano e la sensazione è che ci sarà bisogno di parecchi altri rinforzi per essere competitivi in Serie A. Già la sfida contro il Bari – squadra di Serie B che punta però alla promozione e che si è rinforzata con gli arrivi di Moras, Cassani, Martinho e Monachello – sarà difficile da vincere, anche perché i tifosi non sono entusiasti del mercato del presidente Zamparini e di certo non ci sarà il pienone allo stadio.

Pronostici:
venerdì ore 18:45 Genoa – Lecce 1 (1.30, Bet365) ; OVER 2.5 (1.75, Bet365)
venerdì ore 21:00 Bologna – Trapani UNDER 2.5 (1.95, Eurobet) ; 1X + UNDER 3.5 (1.65, Eurobet)
venerdì ore 21:00 Palermo – Bari X (3.50, Bet365)