Euro 2016: Inghilterra-Galles (giovedì)

Europei 2016
I pronostici sulle partite di calcio di Euro 2016

Giovedì alle 15 si gioca la seconda partita della seconda giornata del gruppo B di Euro 2016, che per l’Inghilterra è già decisiva: approfondimenti, probabili formazioni e pronostici.

INGHILTERRA – GALLES | giovedì ore 15:00

Inghilterra e Galles giocheranno la seconda partita della seconda giornata del gruppo B di Euro 2016 allo stadio “Bollaert-Delelis” di Lens, giovedì pomeriggio alle 15:00 (la partita sarà trasmessa in esclusiva da Sky, non dalla Rai). Inghilterra e Galles sono inserite nel gruppo B di Euro 2016 insieme a Russia e Slovacchia. Questa la classifica attuale: Galles 3, Slovacchia 3, Inghilterra 1, Russia 1.

Com’è andata la prima partita dell’Inghilterra

Ormai è diventata una spiacevole abitudine: l’Inghilterra parte tra le favorite quando si giocano Mondiali ed Europei, salvo poi fare brutte figure. Nella prima partita di Euro 2016 contro la Russia – che ieri ha confermato di essere una squadra di basso profilo perdendo 2-1 contro la Slovacchia -, la nazionale allenata da Hodgson non è riuscita a fare valere la sua maggiore qualità tecnica, facendosi rimontare nei minuti finali (1-1).

Nel primo tempo l’Inghilterra è stata la squadra più pericolosa, con due occasioni capitate a Lallana e Sterling, ma la Russia è riuscita a difendere senza mai andare troppo in difficoltà. Nella ripresa anche la Russia è andata vicina al gol del vantaggio con Smolov, poi Akinfeev ha fatto una gran parata su Rooney dimostrando però ancora una volta di essere un portiere discontinuo nel rendimento prendendo poi gol su un calcio di punizione non certo imparabile tirato da Dier. Passata in vantaggio, l’Inghilterra ha fatto dei cambi difensivi inserendo Wilshere per Rooney e Milner per Sterling, venendo punita in pieno recupero dal gol del pareggio della Russia segnato di testa dal difensore Vitaly Berezutski.

Com’è andata la prima partita del Galles

Il Galles ha vinto all’esordio contro la Slovacchia e ha fatto un importante passo in avanti in ottica qualificazione. Nella sfida tra esordienti la nazionale allenata da Coleman ha sfruttato al massimo il vantaggio di avere un campione assoluto come Gareth Bale in squadra. Proprio Bale ha sbloccato la partita su un calcio di punizione in cui il portiere avversario ha avuto però parecchie colpe. Il Galles poco prima aveva rischiato di passare in svantaggio su una splendida azione personale di Hamsik, il cui tiro è stato fermato sulla linea di porta dal difensore Ben Davies. Il Galles una volta trovato il gol dell’uno a zero ha abbassato ancora di più il baricentro e si è difeso bene. Nella ripresa la Slovacchia ha un po’ aumentato la sua spinta e pur rischiando qualcosa in contropiede è riuscita a segnare il gol del pareggio con Duda che era entrato da poco in campo. Il Galles – una volta subito il gol del pareggio – non ha accusato il colpo e non ha cambiato il suo atteggiamento tattico ed è stato ancora pericoloso nelle ripartenze con Ramsey prima di trovare il gol del definitivo 2-1 con Robson-Kanu.

Il modulo e i giocatori dell’Inghilterra

In Inghilterra il commissario tecnico della nazionale è stato criticato dalla stampa per la formazione e per le sostituzioni. Spesso i tabloid inglesi esagerano, stavolta hanno ragione da vendere: Hodgson ha sbagliato tutto quello che c’era da sbagliare. Nella formazione iniziale ha inserito Lallana lasciando in panchina Vardy, Sturridge e Rashford, rendendo incomprensibile la convocazione di tutti questi attaccanti per poi mandarne in campo solo uno e schierare il 4-2-3-1. Con questa tattica di gioco, Hodgson sacrifica ben due giocatori: Rooney viene spostato da attaccante a trequartista, Alli da trequartista a interno di centrocampo. Per tutta la qualità che ha in attacco l’Inghilterra sarebbe meglio schierare due attaccanti e rinunciare a uno tra Lallana e Sterling, o a entrambi vista la scarsa propensione al gol dei due calciatori in questione.

Il portiere e la linea di difesa a quattro saranno molto probabilmente confermati, ci sarebbe da aspettarsi qualche cambio a centrocampo e in attacco. Inamovibili Alli e Dier, che hanno giocato molto bene come del resto Rooney, sarebbe forse consigliabile un turno di riposo per Lallana e Sterling, mentre a Kane va data un’altra possibilità, sperando che Hodgson non si ostini a fargli tirare ancora i calci d’angolo. Due nuovi possibili titolari nella formazione potrebbero essere Milner a centrocampo e Sturridge in attacco, calciatore molto tecnico e forse più utile di Vardy in questa tipologia di partita. Contro il Galles che giocherà in difesa, schierare un calciatore abile soprattutto nelle ripartenze sarebbe forse controproducente.

Hodgson ad ogni modo pare voglia continuare a dare fiducia alla stessa formazione iniziale che ha pareggiato contro la Russia, con Sterling e Lallana ancora titolari.

Il modulo e i giocatori del Galles

Il commissario tecnico del Galles Coleman ha pochi motivi per cambiare squadra rispetto all’esordio, e infatti molto probabilmente giocheranno gli stessi undici che hanno battuto la Slovacchia. Il Galles gioca con un atteggiamento tattico difensivo: nel 5-3-1-1 pensato dal commissario tecnico Chris Coleman i tre centrali Taylor, Chester e Williams (quest’ultimo, in forza allo Swansea, è il più dotato tecnicamente) non oltrepassano mai la linea di centrocampo se non in occasione dei calci piazzati, e i terzini (Gunter a destra e Taylor a sinistra) spingono raramente. Il gioco del Galles passa attraverso i piedi educati dei centrocampisti Allen e Ramsey che hanno il compito di verticalizzare appena possibile per Gareth Bale oppure lanciare lungo per l’attaccante centrale che di sponda avrà sempre come obiettivo lanciare Bale.

Gli unici dubbi riguardano il portiere e l’attaccante centrale: in porta nella prima partita ha giocato Ward ma solo per l’infortunio occorso nel riscaldamento a Hennessey, in avanti sarà difficile tenere fuori Robson-Kanu dopo il gol segnato entrando a partita in corso.

Che partita può uscirne

L’Inghilterra ha molta più qualità a livello tecnico del Galles, ma dovrà mostrarsi abile in fase di manovra. Contro la difesa ben schierata del Galles serviranno le verticalizzazioni di Rooney, gli inserimenti di Alli e una maggiore incisività di Kane in zona gol (c’è Rashford pronto in panchina in caso di necessità). La sensazione è che la formazione scelta da Hodgson non sia la migliore possibile per battere il Galles. La capacità di svariare sul tutto il fronte offensivo da parte di Sturridge, unita alla sua ottima tecnica, potrebbero essere due fattori a favore dell’Inghilterra, ma c’è da capire se e quando il commissario tecnico deciderà di farlo entrare.

Il Galles avrà la fortuna di giocare come preferisce, puntando sulla difesa e sul contropiede. L’Inghilterra gioca col baricentro alto, ma ha due difensori centrali abbastanza lenti (Cahill e soprattutto Smalling) che potrebbero andare in difficoltà contro le accelerazioni di Gareth Bale e gli inserimenti di Ramsey. Sarà una partita difficile da vincere per l’Inghilterra, perché il Galles – seppure meno dotato tecnicamente – ha i calciatori giusti per imbrigliare la fase offensiva avversaria e fare male in contropiede.

La partita sarà diretta dal tedesco Felix Brych, arbitro che nell’ultima edizione di Champions League si è dimostrato dal cartellino facile: 38 ammonizioni in 6 partite, poco più di 6 in media a partita a cui vanno aggiunte tre espulsioni. Inghilterra-Galles è una sorta di derby, sicuramente una partita molto sentita da entrambe le nazionali. L’Inghilterra sarà maggiormente nervosa, e Gareth Bale nella conferenza stampa di presentazione della partita ha detto che non vorrebbe nessun calciatore dell’Inghilterra nella nazionale del Galles, una dichiarazione che potrebbe dar vita a una partita ancora più tesa del previsto.

Per puntare sui cartellini, sui calci d’angoli e su altre tipologie di scommesse simili consigliamo le quote di # che accredita al momento del primo deposito (da almeno 10€) una somma extra uguale al 100% del primo deposito (bonus massimo: 50€), e inoltre offre un rimborso sulla prima scommessa da 10€ effettuata da dispositivo mobile.

Le promozioni interessanti dei bookmaker su questa partita

Eurobet rimborserà le scommesse eventualmente perdenti su risultato esatto, primo marcatore (dell’incontro e squadra), parziale/finale, tempo del primo gol e “combobet” (1×2 + Under/Over 2.5 e 1×2 + Gol/NoGol) se Vardy farà un gol durante la partita.

Probabili formazioni
INGHILTERRA: Hart, Walker, Smalling, Cahill, Rose, Alli, Dier, Rooney, Lallana, Kane, Sterling.
GALLES: Hennessey, Gunter, Chester, Williams, Davies, Taylor, Allen, Ledley, Ramsey, Bale, Robson-Kanu.

PROBABILE RISULTATO: 2-1
GOL (2.20, Bet365)
OVER 1.5 (1.33 Bet365)
X2 PRIMO TEMPO (1.66 Bet365)
OVER 1.5 CARTELLINI SQUADRA IN CASA (2.04, #)
OVER 3.5 CARTELLINI (1.69 #)
GARETH BALE PRIMO MARCATORE SQUADRA FUORI CASA (3.75 Bet365)