Champions League: Juventus-Mönchengladbach e Manchester City-Siviglia (gruppo D)

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:36
Champions League

La Juventus prima nel girone con 6 punti affronta il Borussia Mönchengladbach che è ultimo: in caso di vittoria dei bianconeri, la qualificazione sarà quasi sicura. In questo post trovate approfondimenti e probabili formazioni anche per Manchester City-Siviglia, l’altra sfida di questo gruppo di Champions League.

Le probabili formazioni di Juventus-Borussia Mönchengladbach

JUVENTUS: Buffon, Barzagli, Bonucci, Chiellini, Evra, Khedira, Marchisio, Pogba, Cuadrado, Mandzukic, Morata.
MONCHENGLADBACH: Sommer, Korb, A. Christensen, Alvaro Dominguez, Wendt, Dahoud, G. Xhaka, Traoré, F. Johnson, Stindl, Raffael.

JUVENTUS – BORUSSIA MONCHENGLADBACH | mercoledì ore 20:45

La Juventus non è riuscita ad andare oltre lo 0-0 nell’ultima partita di campionato in casa dell’Inter, restando così ancora molto distante dalle prime posizioni in classifica. Ci sono però parecchie buone notizie per i bianconeri in questo periodo. L’allenatore Allegri ha ormai ritrovato quasi tutti i suoi calciatori titolari a disposizione, il recupero più importante è probabilmente quello di Marchisio, unico calciatore insostituibile e capace di ereditare il posto di Pirlo come già dimostrato nella scorsa stagione.

La Juventus ha iniziato malissimo il campionato, in casa su quattro partite giocate in Serie A ha già lasciato per strada sette punti, uno in più delle ultime due stagioni messe insieme. L’avvio di campionato è stato disastroso ma finora in Champions League i risultati sono stati decisamente migliori, e la serie positiva dovrebbe proseguire – dopo le vittorie su Manchester City e Siviglia – contro la squadra più abbordabile di questo girone: il Borussia Moenchengladbach.

Il Borussia l’anno scorso ha ottenuto una storica qualificazione in Champions League arrivando al terzo posto, ma in estate la dirigenza non ha fatto abbastanza in sede di calciomercato non riuscendo a sostituire degnamente i due partenti Kramer e Max Kruse e soprattutto non riuscendo ad allargare la rosa, come sarebbe necessario per giocare alla meglio sui due fronti rappresentati da Bundesliga e Champions League. Anche per questo motivo l’allenatore Favre – autore di un vero e proprio miracolo visto che aveva preso questa squadra nel febbraio 2011 in ultima posizione in Bundesliga portandola a giocare in Champions League nei preliminari l’anno successivo e alla fase a gironi in questa stagione – ha rassegnato le dimissioni dopo le prime cinque sconfitte consecutive in Bundesliga. Con il cambio in panchina e la scelta di André Schubert come allenatore ad interim i risultati sono migliorati, quanto meno in Bundesliga dopo il Borussia ha vinto le successive quattro partite.

In Champions League però il Borussia ha perso tutte e due le partite finora giocate e non è sembrata all’altezza della competizione. Come se non bastasse nelle ultime settimane il Gladbach ha perso un calciatore fondamentali a centrocampo per infortunio: Herrmann, 11 gol nella scorsa stagione di Bundesliga. Mancherà anche il capitano Stranzl in difesa.

Il Borussia sta giocando con un 4-4-2 molto particolare, perché privo di attaccanti di ruolo. L’allenatore Schubert sta tenendo Drmic in panchina e nella vittoria per 5-1 in casa dell’Eintracht Francoforte ha giocato con due centrocampisti offensivi come attaccanti: Stindl e Raffael. Il Borussia prova a non dare punti di riferimento quando attacca, non gioca col baricentro alto ma prova a fare pressing già a partire dalla metà campo ed è abile a riconquistare il pallone e a partire in contropiede sfruttando le fasce. La difesa però contro le squadre di alto livello in questa stagione ha dimostrato scarsa solidità e organizzazione e l’assenza di Stranzl la penalizza ancora di più, anche sul gioco aereo: la Juventus sui calci piazzati potrà essere molto pericolosa, può contare tra l’altro su un’altezza media maggiore di circa quattro centimetri nelle formazioni. Fatta eccezione per Dominguez, Christensen e Xhaka, non ci sono calciatori sopra i 185 centimetri nella squadra titolare. Sui calci piazzati nel gioco delle marcature almeno due tra Chiellini, Bonucci, Pogba, Morata e Mandzukic avranno presumibilmente un vantaggio nello stacco aereo.




Le probabili formazioni:
JUVENTUS: Buffon, Barzagli, Bonucci, Chiellini, Evra, Khedira, Marchisio, Pogba, Cuadrado, Mandzukic, Morata.
MONCHENGLADBACH: Sommer, Korb, A. Christensen, Alvaro Dominguez, Wendt, Dahoud, G. Xhaka, Traoré, F. Johnson, Stindl, Raffael.

PROBABILE RISULTATO: 2-0
1 (1.45, Bwin)
1 (4.00, Betfair solo per i nuovi clienti)
POGBA MARCATORE (3.15, Eurobet)

* Per la partita di Champions League tra Juventus e Borussia Moenchengladbach, il bookmaker Betfair propone oggi una promozione specifica destinata soltanto ai nuovi clienti che aprono un conto: per loro, in via promozionale, la vittoria della Juventus contro il Borussia Moenchengladbach è a quota 4.00 (anziché 1.40, che al momento è la quota “standard” su Betfair), e inoltre la somma investita (fino a un massimo di 10 euro) viene eventualmente rimborsata in caso di scommessa persa.

Si tratta di un bonus, e funziona così: dopo la registrazione (con il codice promozionale ZIA085), si scommette – al massimo 10 euro, in singola – sulla vittoria della Juventus a quota “normale”. Se la Juventus vince la partita, l’accredito viene erogato in due parti: una prima parte è la vincita immediata maturata dalla scommessa a quota “normale” (ora intorno a 1.40), mentre una seconda parte – accreditata sotto forma di bonus entro 24 ore dalla fine della scommessa – corrisponde alla somma ancora dovuta per colmare la differenza tra una vincita a quota “normale” e una vincita a quota 4.00. Per saperne di più, leggi attentamente i termini e le condizioni della promozione sulla pagina specifica di Betfair.

a Betfair e ottenere la promozione “Juventus vincente a quota 4.00”

 

MANCHESTER CITY – SIVIGLIA | mercoledì ore 20:45

Il Manchester City affronta il Siviglia con una lista di importanti assenze per infortunio: mancano Aguero, David Silva, Kolarov oltre a Gael Clichy e Fabian Delph, e Nasri ha preso un brutto colpo sabato scorso durante la partita vinta dal City 5-1 contro il Bournemouth. A ridurre le alternative per Pellegrini c’è il fatto che i giovani Iheanacho e Patrick Roberts non sono inclusi nella lista dei giocatori impiegabili dal City in Champions League. L’unica buona notizia è il quasi certo recupero di Kompany, reduce da un infortunio (sabato era in panchina): al netto delle opinioni riguardo le qualità del capitano della nazionale belga, è un fatto indiscutibile che, con lui in campo, il Manchester City ha giocato sei partite ottenendo cinque vittorie e una sconfitta (12 gol fatti e due gol subiti), mentre senza di lui ne ha giocate cinque ottenendo tre vittorie e due sconfitte (15 gol fatti e 9 gol subiti). La settimana scorsa Kompany aveva già giocato con la nazionale una cinquantina di minuti contro Israele, e perciò dovrebbe essere già in forma (e quindi ha fatto bene Pellegrini a non rischiare di sovraccaricarlo sabato scorso).

Nonostante le numerose assenze, però, i risultati recenti del City indicano una certa capacità della squadra di saper far fronte alle situazioni di emergenza e “creare” gioco e gol anche senza David Silva e Aguero: nel City non segna soltanto Aguero. Nella partita vinta sabato scorso 5-1 contro il Bournemouth hanno segnato tre gol Raheem Sterling e due Bony. In Champions League c’è un certo bisogno stringente di fare buoni risultati, considerando che la prima partita in casa contro la Juventus il City l’ha persa. Ha sistemato un po’ le cose la bella vittoria in trasferta contro il Gladbach, nella seconda giornata, ma comunque per la qualificazione – e tanto più per sperare di raggiungere il primo posto nel girone – serve sfruttare il fattore campo e cercare di vincerle tutte, in casa. Il pessimo Siviglia visto nella trasferta a Torino – e anche quello deludente del fine settimana scorso contro l’Eibar (1-1) – è un avversario ampiamente alla porta del Manchester City, con o senza Aguero.

Finora, in questa stagione, i giocatori teoricamente più pericolosi del Siviglia – Konoplyanka, Gameiro, Reyes, Krychowiak, N’Zonzi – hanno tutti dimostrato, chi più chi meno, una preoccupante discontinuità di rendimento. Insieme a una serie di infortuni imprevisti (Kakuta, Carrico, Escudero) e all’incapacità di integrarsi nella squadra da parte dei nuovi giocatori (Immobile), la discontinuità di quei cinque giocatori è, in definitiva, uno dei fattori principali a cui attribuire le responsabilità del pessimo inizio di stagione del Siviglia.

Le probabili formazioni:
MANCHESTER CITY: Hart; Zabaleta, Otamendi, Kompany, Sagna; Yaya Toure, Fernandinho; Navas, Sterling, De Bruyne; Bony.
SIVIGLIA: Rico, Coke, Rami (o Andreolli), Kolodziejczak, Tremoulinas; N’Zonzi, Krychowiak; Reyes, Banega, Vitolo; Gameiro.

PROBABILE RISULTATO: 2-0
1 + OVER 1,5 (1.85, Eurobet)

Le combobet con doppia chance di Eurobet