Europa League, le partite delle squadre italiane

Europa League
SLOVAN BRATISLAVA – NAPOLI | giovedì 2 ore 19:00

Il Napoli ha vinto in casa del Sassuolo e finalmente non ha subito gol. Il Napoli continua a convincere nella fase offensiva, perché attacca con parecchi calciatori e sono tutti calciatori di grande qualità e riconosciuta tecnica di base. Il problema è la fase difensiva, sia perché a volte gli esterni d’attacco non danno la giusta copertura sia perché a volte ci sono degli errori di posizionamento, e poi il portiere Rafael non è il massimo della sicurezza.

Il Sassuolo non ha fatto gol perché non è stato mai capace di costruite un’azione di gioco decente. Ora il Napoli giocherà contro lo Slovan Bratislava che avrà il solito entusiasmo che hanno queste squadre di campionati meno importanti quando affrontano grandi club, ma non dovrebbe bastare perché la squadra slovacca se la passa male in questo momento. In dieci partite di campionato giocate finora lo Slovan ha fatto sedici punti e soprattutto nelle ultime cinque ha perso quattro volte e pareggiato una, perdendo anche in malo modo il primo turno di Europa League 5-0 in casa dello Young Boys. In totale in campionato lo Slovan ha fatto quindici gol, subendone quattordici.

Lo Slovan gioca con un modulo simile a quello del Napoli, il 4-2-3-1, ma l’attaccante titolare Vittek che fece gol al Mondiale 2010 contro l’Italia è infortunato. Tra i pochi calciatori di qualità ci sono il capitano Zofcak e l’ex Brescia Lasik, giovane promettente che in Italia non è riuscito a farsi valere.

Nel Napoli non sono stati convocati Zuniga e Jorginho per problemi fisici, turno di riposo previsto per Albiol in difesa. In attacco dovrebbero partire titolari Mertens e Zapata, inizialmente in panchina contro il Sassuolo.

La vittoria del Napoli è quota 1.65 su # che accredita sul conto un bonus del 200% del primo deposito (bonus massimo: 30 euro). In alternativa c’è l’over 2.5 a quota 2.00.

Probabili formazioni
SLOVAN BRATISLAVA: Pernis, Cikos, Hudak, Gorosito, Kolcak, Milinkovic, Lasik, Zofcak, Jakubek, Kubik, Peltier.
NAPOLI: Rafael, Maggio, Henrique, Koulibaly, Ghoulam, David Lopez, Inler, Callejon, Hamsik, Mertens, Zapata.

PROBABILE RISULTATO: 1-2
2 (1.65 #)
OVER (2.00, #)

DINAMO MINSK – FIORENTINA | giovedì 2 ore 19:00

L’entusiasmo, la tecnica e la freschezza di Bernardeschi farà comodo alla Fiorentina in Europa League. Montella può contare sul giovane fantasista ex Crotone che sarà titolare, e sarà solo uno dei tanti cambi visto che farà parecchio turn over soprattutto a centrocampo. La Fiorentina farà il solito possesso palla ma avrà problemi se non affronterà la partita col giusto agonismo, perché la Dinamo Minsk dopo la figuraccia della sconfitta per 6-1 in casa del Paok vuole fare bella figura di fronte ai suoi tifosi e ha parecchi calciatori veloci come Udoji e Dja Djedje che possono mettere in difficoltà la difesa viola. A Minsk farà freddo, la temperatura sarà ben diversa da quella con cui ha giocato la Fiorentina nelle prime partite.

I sei gol presi contro il Paok e le non perfette condizioni fisiche del portiere Gutor, al rientro da un infortunio, fanno pensare che un gol la Fiorentina potrà farlo. Ma il rischio di sottovalutare l’avversario c’è e la prossima partita contro l’Inter è una distrazione che può influire sul risultato finale di questa partita.

Probabili formazioni
DINAMO MINSK: Gutor, Karpovicj, Politevich, Bangura, Veretilo, Voronkov, Simovic, Nikolic, Udoji, Dja Djedje, Strasevich.
FIORENTINA: Tatarusanu; Richards, Tomovic, Basanta, Alonso; Pizarro, Kurtic, Aquilani; Bernardeschi, Ilicic, Vargas.

PROBABILE RISULTATO: 1-1
GOL (2.00, #)
X (3.50, #)
INTER – KARABAKH | giovedì 2 ore 21:05

L’Inter deve vincere questa partita dopo la figuraccia fatta in casa domenica contro l’Inter. Una partita che altrimenti sarebbe stata presa probabilmente sotto gamba – questa contro il Karabakh – diventa invece di fondamentale importanza, un nuovo risultato negativo o anche una vittoria senza un gioco convincente smentirebbero le parole dell’allenatore Mazzarri secondo cui la sconfitta di domenica scorsa è stata solo un caso.

Mazzarri vorrà delle risposte soprattutto dalla difesa, dopo che agli attaccanti del Cagliari è stato permesso di fare gol in area di rigore vincendo tutti i contrasti.

La vittoria dell’Inter è a quota 1.25 su #, il “no gol” a 1.66.

Probabili formazioni
INTER: Handanovic, Andreolli, Ranocchia, Juan Jesus, D’Ambrosio, Hernanes, M’Vila, Kuzmanovic, Nagatomo, Guarin, Icardi.
KARABAKH: Sehic, Agolli, Sadygov, Guseynov, Medvedev, Qarayev, R. Almeida, Muarem, Nadirov, George, Reynaldo.

PROBABILE RISULTATO: 2-0
1 (1.25, #)
NO GOL (1.66, #)
TORINO – COPENHAGEN | giovedì 2 ore 21:05

Partita difficile per il Torino contro il Copenhagen, squadra che ha una buona tradizione in campo europeo e che l’anno scorso mise in difficoltà anche la Juventus in Champions League. Nella prima partita del girone l’allenatore Ventura ha fatto parecchio turn over e così sarà anche in questo caso, tra i pochi sicuri del posto c’è Amauri che farà di tutto per sbloccarsi in questa partita. Nelle ultime cinque partite ufficiali il Copenaghen ha sempre fatto “under 2.5”, il Torino ha fatto sette “under 2.5” su otto partita, l’unico “over” è arrivato contro una squadra dalle caratteristiche offensive come il Cagliari.

Probabile un altro “under” anche stavolta in una partita che non sarà facile vincere. Se il Torino riuscirà a spuntarla sarà probabilmente perché Amauri – che proverà a sfruttare questa occasione per guadagnare un posto da titolare anche in campionato – farà gol.

Probabili formazioni
TORINO: Gillet, Glik, Jansson, Gaston Silva, Maksimovic, Benassi, Gazzi, Sanchez Mino, Molinaro; Amauri, Martinez.
COPENHAGEN: Andersen; Kadrii, Antonsson, Mathias Jørgensen, Bengtsson; Kacanikilic, Delaney, Amartey, Gislason; Nicolai Jørgensen, Cornelius.

PROBABILE RISULTATO: 1-1
UNDER (1.72, #)
AMAURI MARCATORE (2.40, Eurobet)