Vittorie facili per le spagnole in Europa League

Europa League

Siviglia e Villarreal giocano contro due squadre relativamente scarse: il Siviglia a Rijeka, in uno stadio meraviglioso, contro una squadra croata in buona forma; il Villarreal in casa contro l’Apollon Limassol, che in teoria non può spaventare nessuno, manco la Casertana.

RIJEKA – SIVIGLIA | ore 19:00

Dopo 4 vittorie consecutive su 5 partite di campionato, le ambizioni del Siviglia sono state fortemente ridimensionate dalla scoppola notevole rimediata contro l’Atletico Madrid al Vicende Calderon (4-0, e l’Atletico non è di quelle che segnano a valanga, ecco). È per questo che in conferenza stampa sia Unai Emery che Carlos Bacca hanno invocato una prestazione che risollevi il morale della squadra da subito, nel secondo turno di Europa League contro il Rijeka.

Rijeka – che qui in Italia è molto più nota, per ragioni storiche, come Fiume – fa circa 140 mila abitanti ed è una delle città più grandi in Croazia: è meno nota di Zagabria e Spalato, ed è anche meno nota la principale squadra di calcio della città – HNK Rijeka – rispetto a Dinamo Zagabria e Hajduk Spalato. Però è una delle società di primo ordine, nella storia calcistica della ex Jugoslavia nella seconda metà del Novecento, e in tempi recenti ha anche fatto meglio dello Hajduk.

Nel campionato croato, dove sono alla decima giornata, il Rijeka è teoricamente in piena lotta per il titolo (è ancora lunga, eh): è secondo con 24 punti, a due punti dalla Dinamo Zagabria, prima. Il Rijeka gioca le partite di casa in un piccolo stadio costruito poco più di cento anni fa, il Cantrida, ricavato all’interno di una cava: ha una lunga storia, in parte italiana, quando durante il periodo fascista ospitò le partite di casa della Fiumana (la squadra esistente prima della fondazione del Rijeka). Oggi è un gioiellino da circa 12 mila posti, che vien voglia di andarci con le infradito a bere spritz, più che a farci epiche battaglie sportive.

Lo stadio Cantrida, a Fiume (Rijeka), in Croazia
Lo stadio Cantrida, a Fiume (Rijeka), in Croazia

In questo stadio il Rijeka non perde in Europa League da nove partite. Considerando invece le cinque partite di campionato finora disputate al Cantrida, hanno perso soltanto quella contro la Dinamo Zagabria, che ha dovuto comunque sudarsela (finì 2-1). Capiamoci: è una squadra nettamente inferiore al Siviglia e a diverse altre squadre di Europa League. Nella partita del primo turno ha perso 2-0 in casa dello Standard Liegi, mentre il Siviglia ha vinto 2-0 in casa contro il Feyenoord (è il gruppo G). Nella partita di stasera contro il Siviglia inoltre sarà assente nel Rijeka il difensore e capitano Dario Knezevic. Che non è una buona cosa, dato che in attacco nel Siviglia c’è Carlos Bacca già abbastanza felice e carico per il rinnovo contrattuale (ha ottenuto un sostanzioso aumento di stipendio, pare).

PROBABILE RISULTATO: 1-2
2 (1.92, Eurobet)
VILLARREAL – APOLLON LIMASSOL | ore 21:05

Due settimane fa, nel gruppo A, il Villarreal ha ottenuto un pareggio per 1-1 in casa del Borussia M’Gladbach. L’inizio della stagione non è stato esaltante e sorprendente come quello della scorsa stagione, quando in pochissimi si sarebbero aspettati di vedere il Villarreal neopromosso a lungo in zona Champions League. Quest’anno invece ha ottenuto due sole vittorie, due pareggi e due sconfitte in sei partite. Per quanto sia conveniente non sottovalutare alcun avversario, si può però dire con una certa franchezza che non vincere stasera contro l’Apollon Limassol, una delle squadre più scarse dell’Europa League, aprirebbe una crisi abbastanza seria.

Nella partita di due settimane fa contro lo FC Zurigo, l’Apollon ha vinto 3-2 in una partita stramba, giocata a Cipro, davanti a un pubblico molto attivo e partecipe. L’Apollon ha segnato due gol nel primo tempo, sfruttando con grande e sorprendente cinismo un paio di “buchi” che si erano spalancati nella difesa dello Zurigo (sul secondo gol c’era anche una mezza papera del portiere). Poi, nel secondo tempo Zurigo ha giocato molto meglio e meritato il pareggio, fino a che un rovinoso autogol a tre minuti dalla fine ha generato il delirio allo stadio Tsirion, dove non ci credevano più.

PROBABILE RISULTATO: 3-0
NO GOL (1.60, Eurobet)
1 + OVER (1.70, Eurobet)