Girone B: Juve-R.Madrid e Copenaghen-Galatasaray

Champions League

Champions League

JUVENTUS – REAL MADRID | martedì ore 20:45

La Juventus deve provare a vincere questa partita, ma farà bene anche a non perderla. Perché se il Galatasaray non vince in casa del Copenaghen stasera e poi perde in casa del Real Madrid, a quel punto alla squadra bianconera basterebbe anche un punto in casa del Galatasaray – oltre a vincere naturalmente in casa contro il Copenaghen – per ottenere la qualificazione. Fare calcoli è difficile, la Juventus però è consapevole del fatto che dovrà attaccare ma con criterio, perché scoprirsi troppo contro il Real Madrid sarebbe un clamoroso autogol. In difesa mancherà per squalifica Chiellini, e non è un’assenza di poco conto specialmente se dall’altra parte c’è un tipo di nome Cristiano Ronaldo che segna sempre, e ancora di più in Champions League.

Pensate che Cristiano Ronaldo ha segnato sette gol finora nelle tre partite del girone, più di quanti ne abbiano fatti 26 squadre in questa edizione di Champions, incluso il Barcellona. Lo stesso Ronaldo ha trovato il gol in nove delle sue ultime dieci apparizioni in questa competizione (un totale di 14 gol). La difesa della Juventus dovrà poi guardarsi bene anche da Gareth Bale – tornato finalmente a giocare a tempo pieno – più Benzema che si è sbloccato e ha segnato tre gol nelle ultime due partite di Liga.

Un gol il Real Madrid lo farà, perché la difesa della Juventus schierata a quattro con Asamoah e Caceres esterni bassi non sembra in grando di fermare gli attaccanti del Real Madrid. Un gol però la Juventus potrà anche farlo. Perché contro il Real Madrid in casa ha vinto gli ultimi cinque precedenti in Champions, e a questo giro avrà anche il fattore “Juventus Stadium”, che in partite come queste è un aiuto non di poco conto. In più il Real Madrid – che sul mercato continua a comprare attaccanti fortissimi ma mai difensori – ha subito sette gol nelle ultime tre partite giocate: due dal Barcellona, tre dal Siviglia e due dal Rayo Vallecano, sì il Rayo Vallecano. La Juventus ha già segnato al Real Madrid al Bernabeu, può ripetersi in casa.

Il “gol” è il pronostico principale, quello da inserire in una multipla per intenderci, ed è a quota 1.50 su # che offre ai nuovi registrati un bonus pari al 50% dell’importo della prima scommessa (fino a un massimo di 50€).

In alternativa c’è il pareggio, che darebbe al Real Madrid la qualificazione aritmetica agli ottavi di finale e che sarebbe un inedito visto che queste due squadre non pareggiano tra loro in Europa da 15 partite consecutive. La quota per il pareggio è 3.65 su Unibet che offre ai nuovi registrati il rimborso completo della prima scommessa effettuata, se questa dovesse rivelarsi perdente (rimborso massimo: 25 euro).

Formazioni ufficiali:
JUVENTUS: Buffon; Caceres, Barzagli, Bonucci, Asamoah; Vidal, Pirlo, Pogba; Marchisio, Llorente, Tevez.
REAL MADRID: Casillas, Varane, Pepe, Sergio Ramos, Marcelo, Khedira, Xabi Alonso, Modric, Cristiano Ronaldo, Benzema, Bale.

PROBABILE RISULTATO: 1-1
GOL (1.60, #)
X (3.65, Unibet)

COPENAGHEN – GALATASARAY | martedì ore 20:45

Partita fondamentale per il Galatasaray, perché vincendo in Danimarca – con una contemporanea mancata vittoria della Juventus – la qualificazione agli ottavi di finale sarebbe davvero vicina, e basterebbe anche un pareggio nell’ultima partita in casa proprio contro i bianconeri. Nella partita di andata i turchi hanno dimostrato di essere superiori al Copenaghen, e comunque in questa edizione di Champions League sono poche le squadre inferiori ai danesi, se ci sono. La squadra allenata da Solbakken – non un genio come allenatore, visto che è retrocesso con Colonia e Wolverhampton nelle sue ultime esperienze – è in ripresa in campionato e in Champions in casa ha subito una sola sconfitta nelle ultime otto partite interne. Il pronostico principale è però anche in questo caso il “gol” (entrambe le squadre segnano). Il Copenhagen ha infatti tenuto la propria porta inviolata solo una volta nelle ultime nove partite di Champions, mentre il Galatasaray concede gol da 14 partite esterne consecutive in questa competizione.

Da quando è arrivato Mancini in panchina, il Galatasaray oltre a fare quattro punti in due partite in Champions, ha migliorato anche il suo rendimento in campionato dove ha vinto le ultime tre partite, segnando ben otto gol senza però mantenere mai la porta inviolata. Mancini sta facendo giocare la sua squadra all’attacco, sfruttando la qualità e la forza dei suoi giocatori migliori che sono proprio in questo reparto. Sneijder (stasera assente), Bruma, Amrabat, Bulut, Burak Yilmaz e Drogba, di questi sei ne giocano sempre almeno quattro per una formazione a trazione anteriore. Mancini si può permettere quattro giocatori offensivi perché sulla mediana ha Felipe Melo in grande forma e in gol nell’ultima partita di Champions, quella dell’andata.

I turchi saranno privi di Muslera in porta e giocheranno col secondo portiere, un motivo in più per credere nel segno “gol”, l’assenza di Sneijder invece dovrebbe dare spazio a Bruma, uno dei migliori giocatori dello scorso mondiale Under 20 col Portogallo. Un altro buon motivo per credere nella vittoria del Galatasaray sono i premi in denaro che la società ha promesso ai giocatori in caso di qualificazione agli ottavi di finale: 250mila euro a testa.

Il “2” è a quota 2.35 su Paddypower che accredita 5 euro subito e 5 euro a settimana, per tutto l’anno (se l’utente piazza almeno una scommessa alla settimana).

Formazioni ufficiali:
COPENAGHEN: Wiland, Jacobsen, Mellberg, Sigurdsson, Bengtsson, Gislason, Claudemir, Delaney, Toutouh, Jorgensen, Braaten.
GALATASARAY: Eray, Eboue, Chedjou, Semih Kaya, Albert Riera, Felipe Melo, Selçuk Inan, Aydın Yilmaz, Bruma, Didier Drogba, Burak.

PROBABILE RISULTATO: 1-2
GOL (1.65, #)
2 (2.35, Paddypower)