Le spagnole di Champions giocano sabato

Pronostici Liga spagnola
Pronostici Liga spagnola

Liga e Segunda Divisiòn

ATLETICO MADRID – ALMERIA | sabato h. 16:00

Prima della pausa per le partite delle nazionali, l’Atletico Madrid – che è a punteggio pieno, dopo tre giornate di Liga – ne aveva fatti “soltanto” due in trasferta, in quel campo difficilissimo che è l’Anoeta di San Sebastián, stadio della Real Sociedad, battuta appunto 2-1. Ma nella seconda giornata ne aveva rifilati cinque al Rayo Vallecano, in casa, e altri tre li aveva fatti in trasferta contro il Siviglia alla prima giornata. Tutto questo per dire che quello che si temeva di più all’indomani della partenza di Falcao, ovvero la capacità di rimpiazzarlo degnamente, beh, per ora proprio non si è rivelato un problema: lì davanti ci sono attaccanti che quest’anno, insieme, segneranno una valanga di gol. E la difesa sembra anche più solida dell’anno scorso, e già fu la migliore di tutta la Liga (31 gol subiti in totale).

L’Almeria non è chissà che squadra ma probabilmente ce la farà a salvarsi: non fa così schifo come l’osservatore di passaggio potrebbe credere, dando uno sguardo alla classifica. Nonostante la sconfitta e i due pareggi in avvio di campionato, c’è da dire che non gioca male e che segna tanto, e che in tutte e tre le partite era anche passata in vantaggio prima di farsi rimontare. Sarebbe un motivo in più per credere che il discorso fatto a proposito delle squadre che giocheranno la Champions martedì e mercoledì possa valere anche per l’Atletico (che giocherà mercoledì in casa contro lo Zenit), se non fosse che la difesa dell’Atletico è stata capace di arginare perfino il Barcellona in Supercoppa di Spagna (1-1 in casa e 0-0 in trasferta). Poi magari un gol dell’Almeria arriva pure, chi lo sa, ma la vittoria dell’Atletico è fuori discussione.

L’Atletico è al completo eccetto che per Joao Miranda, che ieri non si è allenato per via di una febbre: se non dovesse farcela, giocherà al suo posto l’ottimo difensore belga Toby Alderweireld, classe ’89, acquistato dall’Ajax questa estate per 7 milioni di euro (gran colpo). Nell’Almeria è assente solo il terzino sinistro Sebastian Dubarbier, per squalifica.

Probabili formazioni:
ATLETICO MADRID: Courtois, Juanfran, Miranda, Godin, Luis, Suarez, Gabi, Diego Costa, Raul Garcia, Arda Turan, Villa.
ALMERIA: Esteban, Rafita, Trujillo, Pellerano, Fernandez, Verza, Tebar, Vidal, Soriano, Suso, Rodri.

PROBABILE RISULTATO: 3-0
OVER (1.55, Tipico)
1 con handicap 0:1 (1.72, Paddy Power)
LEVANTE – REAL SOCIEDAD | sabato h. 18:00

Della Real Sociedad parliamo sempre – di solito bene – perché è una squadra divertente da veder giocare, e tra Vela, Xabi Prieto e Griezmann (ma pure Seferovic, alla fine) si vedono belle cose. Purtroppo la Real Sociedad – che quest’anno disputa anche la Champions League e che giocherà martedì in casa contro lo Shakhtar Donetsk (a proposito: ha perso pure lo Shakhtar, ieri) – non ha una rosa così lunga, o meglio non ce l’ha abbastanza lunga da potersi permettere un turn over senza rischi, come le “grandi”. E quindi in campo scenderanno tutti, con forse soltanto Seferovic che sarà tenuto a riposo per martedì.

Dall’altra parte c’è il Levante, quelli del 7-0 contro il Barcellona in apertura, roba che se non ci fosse la Champions di mezzo, la Real Sociedad degli ultimi tempi li asfalterebbe pure a domicilio. E però la Champions di mezzo c’è, e ‘sto weekend vittorie facili facili facili forse non se ne vedranno per nessuna delle squadre impegnate martedì e mercoledì. Il Levante peraltro viene da una vittoria in trasferta abbastanza sorprendente, a fine agosto, quella contro il Rayo Vallecano, battuto 2-1 grazie a un’invenzione di Rubén (gran gol, l’uno a zero) e grazie a un gol in pieno recupero: non hanno fatto un cazzo per tutta la partita, il Rayo li ha chiusi a una porta (nonostante l’uomo in meno, Lass, espulso al 60′); poi, al 91′, contropiede quattro contro tre, gol e tre punti portati a casa non si sa come.

C’era da aspettarselo, che il Levante avrebbe incontrato qualche difficoltà, anche perché in estate ha cambiato parecchio. Diawara, l’attaccante senegalese in prestito dal Siviglia, dovrebbe partire dalla panchina, mentre mancheranno di sicuro i centrocampisti Ruben Garcia e Nabil El Zhar, infortunati. È anche a rischio la presenza di Navarro, il centrale difensivo, mentre nella Real Sociedad è sicuro il ritorno in campo di Agirretxe, che manca da una vita e vorrà fare tanti di quei gol che tipo al 90’ si metterà a frignare anche se ne avrà segnati già cinque (anche perché in Champions martedì quasi certamente giocherà di nuovo Seferovic).

Probabili formazioni:
LEVANTE: Navas, Juanfran, Karabelas, Vyntra, López, Simao, Diop, Rios, Garcia, Xumetra, Barral.
REAL SOCIEDAD: Bravo, Estrada, Ansotegi, Gonzalez, Bella, Pardo, Granero, Vela, Prieto, Griezmann, Agirretxe.

PROBABILE RISULTATO: 0-2
2 (2.40, Tipico)
BARCELLONA – SIVIGLIA | sabato h. 20:00

E che vuoi dire di Barcellona-Siviglia? Over? Over 3,5? Over 4,5? La verità è che noi un po’ al Siviglia ci avevamo creduto, prima dell’inizio del campionato. Erano sì partiti i due migliori giocatori della scorsa stagione – Jesús Navas e Álvaro Negredo, destinazione Manchester City – ma coi soldi ricavati la società aveva preso dal Club Bruges l’attaccante colombiano Carlos Bacca, uno dei migliori giocatori dello scorso campionato belga, e dal PSG l’attaccante Kevin Gameiro, nazionale francese. E poi si partiva con Unai Emery, che era arrivato a gennaio, e la continuità faceva ben sperare. A fine agosto invece hanno ceduto pure Kondogbia (al Monaco, per 18 milioni) e quel gigante francese – una specie di Pogba che ha fatto benissimo agli ultimi Europei Under-20 in Turchia – lì a centrocampo tornava molto utile. Diciamo che l’avvio è stato un po’ deludente: una sconfitta e due pareggi, che – per carità – ci può anche stare, contro Atletico, Levante fuori casa (insomma) e Malaga. Il fatto è che, al di là dei cattivi risultati, per ora è arrivata abbastanza forte l’impressione che il Siviglia si sia indebolito rispetto all’anno scorso, non un po’ (come ci si aspettava) ma assai assai (come non ci si aspettava).

Contro il Barcellona – con o senza Champions di mezzo – non c’è niente da fare. Quelli mò sono pure tutti galvanizzati ché Tata Martino li ha “liberati” dal tiki-taka solo perché gli avrà detto «raga’, se fate un lancio lungo alla Materazzi per Bobo Vieri non muore nessuno». E Piqué se n’è uscito con un’intervista del tipo “era ora!” (e sì, come se col tiki-taka non avessero vinto niente, capi’). Al netto di queste ciance da astinenza da campionato, diciamo più seriamente che la grande novità rispetto alla passata stagione, in queste prime giornate di campionato del Barcellona, più che i lanci lunghi era il fatto che all’improvviso non prendevano più gol, e prima uno lo concedevano quasi sempre, pure contro le peggiori. Fino alla terza di campionato ne avevano preso soltanto uno tra Liga e supercoppa di Spagna; poi nell’ultima giornata contro il Valencia (vittoria per 2-3) si è rivista qualche dormita familiare. Messi ne ha fatti tre, ok, ma il mitico Postiga – e ce la sentivamo (Postiga marcatore) – gliene ha fatti addirittura due, con il primo che è un gioiello. L’avete visto?

Nel Barcellona ci saranno tutti tranne Puyol, la cui assenza a ‘sto punto non è più un problema; nel Siviglia invece è fuori mezza difesa titolare. Insomma una probabile imbarcata epica. E però ci siamo messi in testa ‘sta cosa da ieri, e cioè che le grandi squadre che in settimana avranno impegni di Champions (il Barcellona contro l’Ajax, mercoledì) a un certo punto potrebbero mollare un po’ di campo, fare turn over, una volta messo al sicuro il risultato. Vuoi vedere che il Barcellona ne piglia uno pure stavolta? E che lo fa Gameiro? Ah, in ogni caso segna Neymar, che al Camp Nou ancora è a secco.

Probabili formazioni:
BARCELLONA: Valdes, Daniel Alves, Piqué, Mascherano, Jordi Alba, Fabregas, Busquets, Iniesta, Pedro, Messi, Neymar.
SIVIGLIA: Beto, Coke, Cala, Navarro, Moreno, Iborra, Rakitic, Vitolo, Marin, Jairo, Gameiro.

PROBABILE RISULTATO: 4-1
OVER 1,5 primo tempo (1.75, Tipico)
NEYMAR MARCATORE (1.75, Paddy Power)
GOL (1.80, Tipico)
GAMEIRO MARCATORE (4.50, Paddy Power)
VILLARREAL – REAL MADRID | sabato h. 22:00

Questa potrebbe essere una gran bella partita. C’è grande attesa per il nuovo acquisto del Real Madrid (sì, quello da cento fantastiliardi eccetera eccetera) ma a noi frega per un altro motivo, e cioè che il Villarreal sta giocando benissimo e, almeno per ora, è una squadra bella da vedere, che gioca sempre all’attacco: almeno due gol a partita e primo posto strameritato. La quota dell’altra volta per la vittoria esterna contro l’Osasuna era veramente troppo alta per non lasciarsi tentare (il Villarreal ha vinto 3 a 0).

Anche per il Real Madrid – che martedì avrà una partita di Champions non facile in trasferta contro il Galatasaray – vale il discorso che stiamo portando avanti in questo weekend, con in più l’aggravante che molto titolari del Real vengono dall’impegno con le rispettive nazionali, e alcuni ne sono usciti abbastanza male: si sono infortunati Coentrão e Marcelo, gente che lascerà un po’ scoperta la fascia sinistra (il Villarreal spinge moltissimo sulle fasce), e mancano ancora Xabi Alonso e Varane.

Detto che il Villarreal segnerà almeno un gol, una scommessa molto rischiosa ma con un senso potrebbe essere che il Real Madrid riuscirà a vincere con un solo gol di scarto. Perché è dall’inizio della stagione che cominciano ogni weekend che devono mangiarsi il mondo, e poi invece vincono sempre con uno o due gol di scarto al massimo, e al termine di partite sempre molto difficili. «Vabbè, ma mò c’è pure Bale, figurati», dice Robertino Lasolunga. Sì, d’accordo (dovrebbe partire dalla panchina), ma non sarebbe la prima volta che le nuove stelle appena arrivate al Real richiedono un po’ di rodaggio prima di entrare perfettamente nei meccanismi della squadra. Meccanismi che peraltro – da quello che abbiamo visto fin qui – sono ancora tutti da perfezionare, con o senza Bale.

Probabili formazioni:
VILLARREAL: Asenjo, Mario, Musacchio, Dorado, Costa, Aquino, Bruno, Cani, Trigueros, Pereira, Santos.
REAL MADRID: Diego Lopez, Arbeloa, Pepe, Sergio Ramos, Nacho, Khedira, Modric, Di Maria, Isco, Cristiano Ronaldo, Benzema.

PROBABILE RISULTATO: 1-2
Segna gol squadra casa (1.40, Tipico)
2 (1.60, Betclic )
X con handicap 1:0 (3.90, Tipico)