Preliminari Champions League, le partite del 31 luglio

Champions League
APOEL NICOSIA – MARIBOR | mercoledì ore 19:00

L’Apoel Nicosia nella stagione 2011/2012 raggiunse i quarti di finale di Champions League partendo dal secondo turno preliminare. Fu un risultato eccezionale, forse irripetibile perché questa società di Cipro non ha tantissimi soldi da spendere. Due anni fa ci furono una serie di coincidenze fortunate, e un tipo di gioco molto difensivo e speculare, tipo quello della Grecia agli Europei del 2004. Che si sia trattato di un caso lo ha confermato la stagione successiva, in cui l’Apoel Nicosia non è riuscita a qualificarsi nemmeno alla fase a gironi di Europa League. Questo ha però permesso alla squadra di concentrarsi esclusivamente sul campionato, vinto grazie ad un finale di stagione esaltante con otto vittorie consecutive.

La scorsa stagione il sogno di qualificarsi alla fase a gironi di Champions League per il Maribor è finito nell’ultimo turno preliminare contro la Dinamo Zagabria. La squadra slovena ci riprova con quasi tutti gli stessi calciatori dell’anno scorso che hanno poi vinto lo scorso campionato sloveno, senza però riuscire a fare una bella figura nel girone di Europa League. Nè lo scorso turno di Champions League è stato giocato in modo esaltante. L’avversario era il Birkirkara, squadra di Malta che nella partita di andata avrebbe meritato sicuramente la vittoria. Se il Maribor giocherà così anche contro l’Apoel Nicosia rischierà parecchio, anche se finora su cinque partite ufficiali giocate non ha mai perso.

Il problema per l’Apoel Nicosia è che da un punto di vista fisico il Maribor è messo meglio perché ha già giocato tre partite del campionato sloveno, e le amichevoli giocate dall’Apoel finora sono state molto deludenti sotto il profilo dei risultati: una sola vittoria su sette partite, ben quattro sconfitte contro Jablonec, Paderborn, Paok Salonicco e Hoffenheim. Il cambio di allenatore con l’arrivo di Paulo Sergio – che ha voluto con sé dei giocatori come Vinicius, Esmael, Guilherme e Sheridan – finora sta dando pessimi risultati. La squadra ha cambiato modo di giocare, non è abituata a fare quello che vuole il nuovo allenatore – che nelle nove partite al Cluj nel 2013 non ha mai vinto – e l’inserimento dei nuovi arrivati procede a rilento.

La quota per il pareggio è 3.55 su Intralot che dà un bonus fino a 50 euro per i nuovi utenti che si registrano, l’under (meno di tre gol complessivi nel corso della partita) è a quota 1.67 sempre su Intralot.

Probabili formazioni
APOEL NICOSIA: Pardo, Oliveira, Amorin, Sergio, Elias, Morais, Da Silva, Benasour, Charalambides, Manduca, Budimir.
MARIBOR: Handanovic, Milek, Rajcevic, Arghus, Mejac, Mertelj, Flipovic, Ibraimi, Mezga, Cvijanovic, Tavares.

PRONOSTICO: 1-1

MOLDE – LEGIA VARSAVIA | mercoledì ore 19:00

Se una squadra è tredicesima nel campionato norvegese e a rischio retrocessione, viene difficile pensare che possa qualificarsi per gli spareggi di accesso alla fase a gironi di Champions League. La stagione del Molde finora è stata negativa, la presenza di un allenatore come Ole Gunnar Solskjaer che ha avuto sir Alex Ferguson come maestro non è bastata né i cinque giocatori che giocano in nazionale – Forren, Berget e Pettersen (Norvegia), Gatt (Usa) e Toivio (Finlandia) – sono riusciti a fare granché.

Il Legia Varsavia sembra messo molto meglio. Ha vinto tutte e quattro le partite giocate finora tra campionato e Champions League, segnando 12 gol e subendone soltanto 2. In ottica qualificazione un gol segnato in trasferta sarebbe molto importante per il Legia Varsavia, e visto che il Molde non è poi tutto questo grande squadrone il “segna gol squadra ospite” a quota 1.40 su Paddypower sembra molto probabile.

Probabili formazioni
MOLDE: Nyland, Linnes, Toivio, Hovland, Forren, Ekpo, Mostrom, Hussain, Berget, Tripic, Chukwu.
LEGIA VARSAVIA: Kuciak, Bereszyński, Rzeźniczak, Junior, Wawrzyniak, Jodlowiec, Vrdoljak, Furman, Radovi, Kosecki, Saganowski.

PRONOSTICO: 1-2
LUDOGORETS RAZGRAD – PARTIZAN BELGRADO | mercoledì ore 19:30

Il Partizan Belgrado l’anno scorso ha giocato contro l’Inter in Europa League. C’era una attaccante fortissimo e giovane, Lazar Markovic, che è stato però ceduto al Benfica per ben dieci milioni di euro. Ma il Partizan nella passata Europa League non ha messo in mostra il solo Markovic, contro l’Inter ha giocato molto bene pur perdendo sia all’andata sia al ritorno, ci sono tanti giovani che oltre alla voglia di emergere a livello internazionale hanno anche una buona tecnica. Quella che è mancata nell’ultima stagione a livello europeo è stata l’esperienza, e l’anno in più maturato dovrebbe avere fatto bene ai vari Ninkovic, Scepovic e Markovic. Certo, contro gli armeni dello Shirak c’è stato il rischio di una clamorosa eliminazione, il passaggio del turno è arrivato dopo due deludenti pareggi, e fortuna che in quello in trasferta il Partizan aveva segnato.

Proprio questo fatto potrebbe consigliare al Partizan di giocare una partita sì attenta in fase difensiva, ma cercando anche di fare male in contropiede per fare un gol che potrebbe essere molto utile per la qualificazione. La squadra bulgara del Ludogorets è sui livelli del Partizan, non troppo più forte. Le quote sembrano sbilanciate in favore dei padroni di casa in modo forse immotivato. Il Partizan Belgrado – rinforzato dagli arrivi recenti di Obradovic e Djemba-Djemba – ha tanti giocatori dotati di buona tecnica e un gol in trasferta lo può fare anche perché il portiere avversario Stoyanov contro lo Slovan Bratislava nella partita di andata ha fatto vedere di non essere impeccabile, la quota è 1.56 su Paddypower.

Probabili formazioni
LUDOGORETS RAZGRAD: Stoyanov, Minev, Moti, Mantyla, Junior Caicara, Dyakov, Zlatinski, Stoyanov, Marcelinho, Ivanov, Bezjak.
PARTIZAN BELGRADO: Lukac, Aksentijevic, Obradovic, Ivanov, Petrovic, Markovic, Djemba-Djemba, Jojic, Ilic, Malbasic, Scepovic.

PRONOSTICO: 1-1
SALISBURGO – FENERBAHCE | mercoledì ore 20:30

Sì, ok, il campionato austriaco è già iniziato e per quello turco c’è ancora da aspettare. E poi il Red Bull Salisburgo ha fatto 19 gol in 3 partite tra campionato austriaco e coppa d’Austria. Il fatto è che il livello del calcio in Austria è basso, e anzi questa squadra potrebbe pagare il salto da avversari anche troppo deboli – Austria Vienna escluso – ad avversari molto forti come è il Fenerbahce.

Il Fenerbahce è squadra molto fisica con una buona altezza media sopra i 183 centimentri. Ed è anche molto più esperta in campo europeo rispetto al Salisburgo. Non solo perché ci sono giocatori più navigati in queste competizioni come Yobo, Emre, Raul Meireles e Kuyt, la squadra turca l’anno scorso ha giocato alla grande in Europa League arrivando fino in semifinale ed eliminando – tra le altre – la Lazio. Il Fenerbahce fa un gioco difensivo e basato sull’agonismo, fa pressing a tutto campo. Se l’anno scorso era l’attacco il reparto con più giocatori conosciuti, in questo mercato estivo la società ha rinforzato molto anche la difesa con gli arrivi di Bruno Alves, Kadlec e del centrocampista Alper Potuk. Il Salisburgo deve fare a meno di due difensori titolari come Rodnei e Vorsah.

Le quote vedono favorito il Salisburgo, il veggente crede nella maggiore esperienza del Fenerbahce e la doppia chance esterna (vittoria del Fenerbahce o pareggio) è a 1.56 su Paddypower.

Probabili formazioni
SALISBURGO: Gulacsi, F.Klein, Ramalho, Hinteregger, Ulmer, Meillinger, Kampl, Ilsanker, S.Mane, Soriano, Alan.
FENERBAHCE: Volkan Demirel, Kadlec, Yobo, Bruno Alves, Kaldirim, Raul Meireles, Emre Belözoğlu, Mehmet Topal, Kuyt, Sow, Webo.

PRONOSTICO: 1-1
CELTIC – ELFSBORG | mercoledì ore 20:45

Il Celtic l’anno scorso non solo ha passato agevolmente i preliminari di Champions League, ha superato anche la fase a gironi arrendendosi soltanto agli ottavi di finale contro la Juventus. Tra le altre cose, nella scorsa Champions League il Celtic ha vinto in casa contro il Barcellona di Messi. Conquistare l’accesso alla fase a gironi di Champions è fondamentale soprattutto ora che il campionato scozzese è diventato di una noia mortale senza i rivali di sempre del Glasgow Rangers, falliti l’anno scorso. In casa il Celtic ha un ottimo rendimento anche nelle competizioni europee, e sebbene siano partiti due grandi protagonisti delle vittorie della scorsa stagione – Wanyama e Hooper – contro l’Elfsborg sono gli scozzesi a partire favoriti. L’Elfsborg ha il vantaggio di avere una migliore forma fisica perché il campionato svedese è alla diciassettesima giornata, ma nelle ultime cinque giornate ha fatto soltanto tre punti retrocedendo in quinta posizione. Qualche problema c’è, e il Celtic potrebbe metterlo in evidenza. Considerata l’allergia alle vittorie nelle trasferte europee, il Celtic farà di tutto per mettere la qualificazione al sicuro già dalla partita di andata.

La vittoria del Celtic è a quota 1.50 su Paddypower che dà un bonus sulla prima scommessa fino a 50 euro ai nuovi utenti che si registrano.

Probabili formazioni
CELTIC: Forster, Lustig, Wilson, Ambrose, Izaguirre, Forrest, Brown, Mulgrew, Commons, Stokes, Samaras.
ELFSBORG: Stuhr Ellegaard, Larsson, Holmen, Mobaeck, Klarstrom, Ishizaki, Svensson, Hauger, Hult, Bangura, Nilsson.

PRONOSTICO: 2-0

In breve:
19:00 Molde – Legia Varsavia SEGNA GOL SQUADRA OSPITE a 1.40 su Paddypower
19:00 Apoel Nicosia Fc – Maribor X a 3.55 su Intralot – UNDER a 1.67 su Intralot
19:30 Ludogorets Razgrad – Partizan SEGNA GOL SQUADRA OSPITE a 1.56 su Paddypower
20:30 Salisburgo – Fenerbahce X2 a 1.56 su Paddypower
20:45 Celtic – Elfsborg 1 a 1.50 su Paddypower