Piloti non si nasce, si diventa: #miyr2013

Articolo sponsorizzato 

Volevi fare il pilota 
Esistono persone che amano guidare e altre che credono di essere proprio brave, ma nella vita fanno l'idraulico, il macellaio, lo studente universitario fuoricorso. Quando queste persone guardano le corse automobilistiche in televisione, sono seriamente convinte che se ci fossero loro magari non vincerebbero, ma di sicuro non farebbero brutta figura. 

È il genere di persona che ogni tanto si regala un corso di guida sportiva con annessa prova in pista a bordo di una macchina da competizione o cose del genere. Ma a nessuno viene mai detto «ok, quello è il semaforo e quelli sono i tuoi rivali: corri». Fino a un anno fa: poi ci ha pensato la Abarth.

Make It Your Race
La Abarth – storico marchio automobilistico italiano, oggi brand del gruppo Fiat – l'anno scorso s'è inventata un'iniziativa chiamata Make It Your Race che offre a qualsiasi aspirante pilota d'Europa la possibilità di emergere come pilota vero, e dimostrare a tutti che era nato per questo (o che no, non era nato pilota ma ci è diventato).

Che roba è?
Si tratta di un talent show giunto alla seconda edizione – in Italia in onda su DMAX – in cui chiunque può seguire il percorso per diventare pilota professionista: le iscrizioni sono aperte fino al 15 luglio (gli iscritti per ora sono già in 9.000). Alla fine delle selezioni soltanto 28 piloti potranno partecipare al Talent Show e sfidarsi fino alla finale di Monza (e lì ci saranno in pista anche piloti professionisti).


MakeItYourRace
 

È una cosa seria?
Molto seria. L'anno scorso Make It Your Race è stato trasmesso in otto Paesi: in Italia su SkySport2 (in Francia su AB Moteur e Men's Up TV, in Germania su Sport1, in Svizzera su MTV e in Belgio su RTL e Life TV). Per capire quanto sia seria basti pensare che i 6 piloti finalisti della passata edizione quest'anno gareggiano nel Trofeo Abarth Selenia Benelux come professionisti: la Abarth gli ha messo a disposizione le Abarth 500 – quelle Assetto Corse, con la livrea nazionale – per disputare l'intero torneo (che prevede corse su circuiti su cui chiunque sognerebbe anche solo di fare un giro in bici o a piedi una volta nella vita: Nurburgring e SPA, per capirci).

Gli appuntamenti di Make it your race sono organizzati come un qualsiasi GP: per ogni week-end di gara saranno disputate prove libere, qualifiche e gara. Tutto sarà raccontato dal vivo oltre che dai partecipanti anche dal pubblico, che potrà seguire sul blog ufficiale del racingAbarth (http://teamabarth.tumblr.com/, dove sono disponibili anche le interviste ai testimonial e ai sei vincitori) e direttamente su Twitter e Instagram tramite gli hashtag #miyr2013 #topdrivers #abarth.

Ci sto: che devo fare per partecipare? 
Ci si iscrive online – anche tramite video candidature – su www.makeityourrace.it. Date e informazioni sui casting locali per le selezioni della giuria del Talent Show saranno comunicate in seguito, sempre sul sito. Possono partecipare uomini e donne maggiorenni residenti in Italia, Spagna, Portogallo, Uk, Francia, Belgio, Lussemburgo, Olanda, Germania, Svizzera e Austria. Ovviamente bisogna essere in possesso di patente B nazionale (del proprio paese di residenza), e NON avere patenti racing in corso di validità.