Qualificazioni ai mondiali: le partite del 7 giugno

Il sistema di qualificazione ai mondiali è un po’ contorto: chi arriva primo nel girone è dentro sicuro; chi arriva secondo forse. Funziona così: le 53 squadre Uefa sono divise in 9 gruppi; solo 13 squadre, alla fine, prenderanno parte al mondiale 2014 in Brasile. Ci sono 8 gruppi da 6 squadre e uno (il gruppo I) da 5 squadre. Si qualificheranno al mondiale i vincitori di ogni gruppo, mentre le migliori 8 seconde classificate disputeranno degli spareggi (e solo le vincenti di questi spareggi otterranno il pass per i mondiali).
Dato che nel gruppo I c’è una squadra in meno rispetto agli altri gironi, le partite contro le squadre classificatesi al sesto posto degli altri gironi non sono valide per il conteggio dei punti delle migliori seconde squadre.

GRUPPO A

In questo girone Belgio e Croazia in classifica hanno staccato tutte le altre squadre, e il primo posto – così come il secondo – sarà sicuramente di una delle due squadre al momento con gli stessi punti in classifica, 16. Punti che potrebbero diventare 19 per tutte e due al termine di questo turno. Il Belgio – della cui forza il veggente ha già scritto qui – gioca contro la Serbia, già umiliata nella partita di andata. In campo andranno probabilmente Courtois, Alderweireld, Van Buyten, Kompany, Vertonghen, Witsel, Chadli, Dembele, De Bruyne, Benteke e Mirallas. La Serbia – che vincendo o pareggiando farebbe soltanto un favore ai rivali della Croazia – sarà priva di alcuni giocatori titolari: Tomic, Djuricic, Nastasic e Jovanovic. La vittoria del Belgio è a quota 1.62 su Paddypower che accredita ai nuovi utenti che si registrano l’importo della prima scommessa effettuata, perdente o vincente che sia (fino a un massimo di 40 euro).

Partita ancora più facile sulla carta è quella che aspetta la Croazia, che giocherà in casa contro la Scozia. La Scozia è ultima in classifica, ha fatto soltanto tre gol, ha pochi giocatori di qualità al contrario della Crozia che ha – bastano due esempi – Modric e Mandzukic in squadra. La vittoria della Croazia è a quota 1.32 su Paddypower.

In breve:
Belgio – Serbia 1 a quota 1.62 su Paddypower.
Croazia – Scozia 1 a quota 1.32 su Paddypower.

GRUPPO B

Nel girone dell’Italia c’è l’Armenia a cui basterà probabilmente il solo Mkhitaryan per vincere contro una nazionale scarsa come Malta, che finora ha perso tutte e cinque le partite giocate con una differenza gol di -13. L’unica partita vinta finora delle quattro giocate dall’Armenia è stata quella dell’andata contro Malta, in trasferta. Mkhitaryan è il forte trequartista dello Shakhtar Donetsk che in questa stagione ha segnato 31 gol su 49 partite. In attacco c’è pure Movsisyan che ha fatto 13 gol nel campionato russo con la maglia dello Spartak Mosca. La quota per la vittoria dell’Armenia è 1.24 su Unibet che offre ai nuovi registrati il rimborso completo della prima scommessa effettuata, se questa dovesse rivelarsi perdente (rimborso massimo: 100 euro).

In breve:
Armenia – Malta 1 a quota 1.24 su Unibet.

GRUPPO C

Il primo posto del girone C sarà della Germania, ma la Svezia proverà a restare in corsa fino alla fine. Non devono ingannare gli otto punti di vantaggio che hanno i tedeschi, perché la Svezia ha due partite in meno e anche lo scontro diretto da giocare in casa nel girone di ritorno, dopo la clamorosa rimonta (da 4-0 a 4-4) nella partita di andata. Vincere in casa dell’Austria non sarà facile, perché la squadra di Marcel Koller ha finalmente qualche giovane di qualità su cui puntare dopo anni in cui trovare anche un solo giocatore austriaco forte era davvero difficile. Il difensore Dragovic del Basilea, l’esterno Alaba del Bayern Monaco, e gli attaccanti Weimann dell’Aston Villa e Harnik dello Stoccarda hanno finalmente dato un po’ di qualità ad una squadra che gioca all’attacco, 4-2-3-1 con posto da titolare anche per l’ex Inter Arnautovic e per il più esperto Ivanschitz. Nella Svezia basta sapere che gioca Ibrahimovic per pensare che un gol questa nazionale lo potrà segnare. Il “gol” (entrambe le squadre segnano) è a quota 1.66 su Paddypower.
L’Irlanda di Trapattoni si è preparata bene a questa partita contro le Isole Faroe. Ha pareggiato contro l’Inghilterra e battuto con facilità la Georgia. Con altrettanta facilità dovrebbe vincere contro le Isole Faroe.

In breve:
Austria – Svezia GOL a quota 1.66 su Paddypower.
Irlanda – Isole Faroe 1 a quota 1.05 su Paddypower.

GRUPPO E

Il girone E è quello più equilibrato, la favorita per la vittoria è la Svizzera che però finora non è riuscita a dominare come si credeva. Cipro è davvero scarsa e l’unica cosa che può provare a fare è difendere nella partita di sabato contro la Svizzera che però ha una squadra più forte e almeno un gol dovrebbe segnarlo. L’alternativa alla molto probabile vittoria della Svizzera è il “no gol” a quota 1.44.

L’allenatore dell’Albania è italiano e si chiama Gianni De Biasi. Lo ricorderete al Torino, anche se l’ultima squadra di Serie A che ha allenato è stata l’Udinese. Dal dicembre del 2011 è alla guida di questa nazionale che ha ben pochi talenti, ma i risultati fin qui non sono stati troppo negativi grazie anche alla sua sapienza tattica. Un 4-4-2 tradizionale con il laziale Cana a comandare la difesa. Contro la Norvegia l’Albania proverà a fare partita difensiva, e grazie anche all’attaccante Cani (192 cm) e all’altro difensore Mavraj (189 cm) nel gioco aereo potrà opporsi ai norvegesi che fanno sempre delle palle inattive una delle loro armi principali. Nella partita di andata l’Albania ha vinto a sorpresa 1-0, difficile capire se riuscirà a ripetersi, ma vista l’assenza di attaccanti forti e la sfida tra due squadre non molto tecniche il segno “under”, quello sì, potrebbe ripetersi ed è a quota 1.56 su Paddypower.

In breve:
Svizzera – Cipro NO GOL a quota 1.44 su Paddypower.
Albania – Norvegia UNDER a quota 1.56 su Paddypower.

GRUPPO F

Il Portogallo ha solo un punto in meno della Russia prima in classifica, che però ha due partite in meno. Pareggiando questa partita, la nazionale allenata da Fabio Capello avrà la strada in discesa verso la qualificazione. La differenza potrebbe farla proprio l’allenatore italiano, la sua esperienza e la forza del collettivo della squadra russa potrebbe avere la meglio sul Portogallo di Paulo Bento, i cui risultati dipendono da Cristiano Ronaldo, che con la maglia della nazionale ha troppo spesso deluso quando non si trattava delle fasi finali. Il pareggio è a quota 3.30 su Paddypower.

In breve:
Portogallo – Russia X a quota 3.30 su Paddypower.

GRUPPO G

La squadra con più talento in questo gruppo è la Bosnia, lo conferma non solo il primo posto in classifica con 11 punti, anche la differenza reti di +15. La Bosnia quando ha vinto in questo girone di qualificazione lo ha sempre fatto di goleada, segnando almeno tre gol. Contro la Lettonia in casa nella partita di andata ha vinto 4-1, anche per questa partita di ritorno è favorita. In attacco ci sono Ibisevic e Dzeko, a centrocampo Pjanic, Misimovic e Lulic.

La Grecia per sperare ancora nella qualificazione come prima in classifica deve vincere in Lituania. All’andata la Grecia ha vinto 2-0, ha giocato meglio e ha una squadra più forte di quella della Lituania in cui si ha difficoltà a trovare anche un solo giocatore famoso a livello internazionale. Al momento è Edgaras Cesnauskis quello che ha il più alto valore di mercato. Chi? La vittoria della Grecia è a quota 1.80 su Paddypower.

In breve:
Lettonia – Bosnia 2 a quota 1.52 su Paddypower.
Lituania – Grecia 2 a quota 1.80 su Paddypower.